Allevatore per passione

Letargo, cure, accoppiamento, deposizione ecc.
fabrizio94
Messaggi: 7
Iscritto il: ven lug 27, 2012 10:54 pm
Regione: Lazio

Allevatore per passione

Messaggioda fabrizio94 » sab apr 27, 2013 12:29 pm

Salve ragazzi, ho molte domande da porvi perche è gia qualche mese che penso a questa cosa, ho preso una villetta insieme a un mio compagno di università a Colleferro in provincia di Roma vicino Frosinone il vecchio propietario della villetta ha lasciato molte cose nel garage della casa tra cui vari terrari e acquari forniti di schiumatoio e presuppongo che era uno che aveva molte cose allora a mio amico è venuto in mente di provare ad allevare delle tartarughe che non vadano in letargo quindi l'opzione è quella delle esotiche che informandomi ho letto che il letargo non lo fanno ma vanno tenute in un certo modo, abbiamo pensato di prendere mezzo garage per loro abbiamo gia fatto qualche lavoretto per metterle abbiamo tolto le maioliche a terra e abbiamo scavato nel tufo circa 30 cm fino ad arrivare alle fondamenta della casa xD (sperando che non crolla nulla xD) e abbiamo messo dentro della terra mischiata a sabbia di fiume che è piu fine di quella del mare ora ci rimane l'impianto e la specie da prendere dateci piu consigli possibili su tutto quello che c'è da sapere e per essere "legali" soprattutto. Mi raccomando piu risposte date piu possibilità c'è di far sopravvivere queste tartarughe

Avatar utente
Sally
Messaggi: 98
Iscritto il: mar set 06, 2011 12:51 pm
Regione: Emilia-Romagna

Re: Allevatore per passione

Messaggioda Sally » sab apr 27, 2013 4:08 pm

Benvenuto/i! : Chessygrin :
Beh in una villetta, suppongo con giardino, ci stavano bene anche delle mediterranee : Rolleyes :
Se avete intenzione di prendere delle esotiche sappiate che sono abbastanza impegnative, molto di più di quelle mediterranee, perchè oltre a necessitare di illuminazione, riscaldamento ecc sono anche più delicate alle temperature/umidità rispetto alle nostrane.. La più resistente e facile da allevare è la G. Carbonaria e ve la consiglio, anche perchè delle baby le trovi a prezzi accessibili (anche sui 50-70 euro) e non crescono eccessivamente.
Le Pardalis e le Sulcate diventano enormi e le Elegans sono abbastanza delicate.. Se no ci sarebbero anche le Kinyxis che rimangono di una taglia simile alle mediterranee : Rolleyes :
Simone.

Avatar utente
nico62
Messaggi: 2462
Iscritto il: mer dic 05, 2007 1:33 pm
Regione: Abruzzo
Contatta:

Re: Allevatore per passione

Messaggioda nico62 » sab apr 27, 2013 6:26 pm

scusate la franchezza ma ne va della salute e della sorte delle tartarughe che cercherete di allevare.
Iniziare con delle esotiche non è l'approccio migliore, la terraristica è materia non proprio
per dei neofiti. Visto che avete un bel giardino potete iniziare con un paio di Hermanni Boettgeri.... : winkwk :
comunque benvenuto
Ultima modifica di nico62 il sab apr 27, 2013 6:28 pm, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Non specificata
Nico62

fabrizio94
Messaggi: 7
Iscritto il: ven lug 27, 2012 10:54 pm
Regione: Lazio

Re: Allevatore per passione

Messaggioda fabrizio94 » sab apr 27, 2013 9:27 pm

Salve ragazzi inanzitutto grazie pe le risposte molto gentili nell'accoiermi con franchezza nel forum...
Vi spiego la situazione, dopo una lunga cena e una straziante discussione con il mio amico qui presente simone ha deciso di rimanere sulle esotiche ha visto varie specie tra cui quelle che gli piacciono sono di 2 tipi le elegance e le carbonarie anche le sulcate ma facendolo ragionare un pò ha capito che sono dinosauri e sono troppo grandi...
Se la scelta è tra queste due io penserei piu alla carbonaria che ho letto che è piu resistente e si ambiente piu facilmente della elegance! Ora mi chiedo se dovremmo prendere uno di questi 2 tipi di tartarughe cosa servirà potreste elencarci le cose che servono tutto il necessario!
Del tipo cosi
Carbonaria
- lampada uvb da 1000 watt (esempio xD)
- terrario lungo 30 m per 50 m
Ecc...
Un altra cosa dato che siamo "studenti" i soldi non esco facilmente compreremo tutto piano piano ultima cosa le tartarughe se prendiamo del tipo la lampada hai vapori di mercurio se non accessa per 1 mese si potrebbe guastare magari scriveteci se si guasta qualcosa nel tempo se non utilizzata!
Scusate per tutte queste domande ma vorrei fare veramente una cosa seria con queste tartarughe
Grazie in anticipo
Fabrizio e Simone

Avatar utente
Tartaboy
Messaggi: 2384
Iscritto il: lun dic 05, 2005 4:48 pm
Regione: Puglia
Località: Puglia - Emilia Romagna

Re: Allevatore per passione

Messaggioda Tartaboy » dom apr 28, 2013 3:53 am

Se il progetto è serio, e chi si impegna a mandarlo avanti responsabile, cominciare da una specie esotica non è per forza un azzardo, lo è se si ha fretta di bruciare le tappe! Mio consiglio: se volete una terrestre le carbonaria sono sicuramente una scelta sensata, e prima di darci più dettagli sullo spazio che avrebbero a disposizione (dimensioni, forma, etc.), vi consiglio il primo acquisto che è questo: http://www.google.it/imgres?imgurl=http ... Bw&dur=518 : winkwk : : Thumbup :
Vincenzo

fabrizio94
Messaggi: 7
Iscritto il: ven lug 27, 2012 10:54 pm
Regione: Lazio

Re: Allevatore per passione

Messaggioda fabrizio94 » dom apr 28, 2013 11:10 am

Ok perfetto ora quando riesco a tornare a roma vado da feltrinelli maraldi e mondadori vediamo se lo trovo seno lo ordinosu internet e me lo studio tutto quanto tranne la riproduzione che seno mi soffermo troppo sulla riproduzione!
Quello è il primo passo!
Vorrei chiedere se qualcuno ha quel libro e se sopra c'é scritto cosa va comprato!
Secondo passo indicatemelo voi!
Io ragazzi ho quasi finito gli studi quindi tornerò a roma a casa mia in famiglia e sono sicuro che il mio amico cura di loro se ne prenderà ben poca quindi toccherà a me prenderle e portarle con me a roma e ho un terrario lungo 160 largo 50 alto 50 penso che dovro ingrandirlo quando saranno adulte voi cosa ne dite? Pareri negativi e positivi accetto tutto e consigli sulle misure del terrario
A comunque circa 1 anno di studi mi manca se questanno va bene ne manca solo un altro

Avatar utente
Tartaboy
Messaggi: 2384
Iscritto il: lun dic 05, 2005 4:48 pm
Regione: Puglia
Località: Puglia - Emilia Romagna

Re: Allevatore per passione

Messaggioda Tartaboy » mar apr 30, 2013 1:57 am

Su quel libro c'è scritto tutto quanto c'è da sapere per iniziare, ciò non toglie che si possano imparare cose nuove continuamente! L'autore è una persona più che rinomata nell'ambito, è un nostro moderatore : Chessygrin : : Chessygrin : : winkwk :
Vincenzo

fabrizio94
Messaggi: 7
Iscritto il: ven lug 27, 2012 10:54 pm
Regione: Lazio

Re: Allevatore per passione

Messaggioda fabrizio94 » mer mag 01, 2013 5:41 pm

Allora ecco cosa ho preparato io il prima possibile faccio delle foto da postare così vedrete la mia creazione!
Ho allestito un terrario di 110cm x 55cm x 50cm il terrario è per i 3/4 di vetro tutti i lati tranne sopra e sotto con gli attacchi per le lampade.
Ho messo un neon 8% uvb da 18 watt a 30cm dal suolo una lampada in ceramica verso "destra"( visto da davanti) da 35 watt zona basking con temperature dentro che variano dalle 30-30,5 a 32-32,5 zona fredda 24-26 gradi,per la notte ho messo una lampada in ceramica con termostato con temperatura media di 22 gradi, 2 igrometri ora devo riuscire a portare l'umidità in tutte d ue le zone uguali perché nella calda ho una umidità del 80% e in quella fredda 70-72% non va bene questo sbalzo di umidità! Il sub strato è un misto terriccio scorze di cocco e torba non concimata che me lo ha detto un negoziante di animali che è meglio un misto tra terriccio e torba "bionda" !
Ora è rimasta la scelta delle tartarughine le carbonaria leggendo di qua e di la si fanno troppo grandi e per non farle soffrire non le prendo pensavo alle elegans so che per i neofiti non vanno bene pero ci metterò tutto l'impegno che ho ora voi commentate e aggiustatemi qualcosa che non va nel terrario grazie mille

Avatar utente
Sally
Messaggi: 98
Iscritto il: mar set 06, 2011 12:51 pm
Regione: Emilia-Romagna

Re: Allevatore per passione

Messaggioda Sally » mer mag 01, 2013 10:28 pm

fabrizio94 ha scritto:Allora ecco cosa ho preparato io il prima possibile faccio delle foto da postare così vedrete la mia creazione!
Ho allestito un terrario di 110cm x 55cm x 50cm il terrario è per i 3/4 di vetro tutti i lati tranne sopra e sotto con gli attacchi per le lampade.
Ho messo un neon 8% uvb da 18 watt a 30cm dal suolo una lampada in ceramica verso "destra"( visto da davanti) da 35 watt zona basking con temperature dentro che variano dalle 30-30,5 a 32-32,5 zona fredda 24-26 gradi,per la notte ho messo una lampada in ceramica con termostato con temperatura media di 22 gradi, 2 igrometri ora devo riuscire a portare l'umidità in tutte d ue le zone uguali perché nella calda ho una umidità del 80% e in quella fredda 70-72% non va bene questo sbalzo di umidità! Il sub strato è un misto terriccio scorze di cocco e torba non concimata che me lo ha detto un negoziante di animali che è meglio un misto tra terriccio e torba "bionda" !
Ora è rimasta la scelta delle tartarughine le carbonaria leggendo di qua e di la si fanno troppo grandi e per non farle soffrire non le prendo pensavo alle elegans so che per i neofiti non vanno bene pero ci metterò tutto l'impegno che ho ora voi commentate e aggiustatemi qualcosa che non va nel terrario grazie mille


Ma i dati di temp./umidità come li registri?
perchè se poni un sensore direttamente sotto lo spot riscaldante hai un dato falsato, in quanto questo tende a "surriscaldarsi". Di fatti di solito le temperature al sole si registrano all'interno di capannine e schermi solari, solo così hai un dato realistico della temperatura dell'aria.. per l'umidità invece, non capisco come fai a registrarla più alta della zona calda e più bassa nella zona fredda: all'interno di una stessa massa d'aria infatti, con l'aumentare della temperatura l'umidità tenderà a calare, ed ad aumentare con il suo abbassamento : Rolleyes :
Simone.

fabrizio94
Messaggi: 7
Iscritto il: ven lug 27, 2012 10:54 pm
Regione: Lazio

Re: Allevatore per passione

Messaggioda fabrizio94 » mer mag 01, 2013 10:41 pm

Io con il termometro digitale ho misurato la temperatura dentro una specie di rifugio mi hanno detto che per misurarla bene e per sapere i valori esatti dovevo mettere un mezzo vaso rotondo di coccio e mettere il sondino li dentro per l'umidità ho risolto igrometro mal funzionante ho spostato quello dalla zona calda alla fredda e mi dava sempre lo stesso valore quindi con l'umidità ho risolto! Per il resto tutto come prima!!
Delle elegans come ci starebbero dentro a quel terrario sto facendo le varie prove stanotte sara la prima prova che faccio per vedere se riesce a tenere una temperatura di almeno 22 gradi costante non sto usando il termostato sto usando il regolatore di temperatura perche un amico elettricista mi ha detto che il termostato non è molto preciso varia di qualche grado
Consigli su consigli ragazzi osservazioni negative e positive non mi offenso anzi mi aiutano a farlo ancora meglio

fabrizio94
Messaggi: 7
Iscritto il: ven lug 27, 2012 10:54 pm
Regione: Lazio

Re: Allevatore per passione

Messaggioda fabrizio94 » ven mag 03, 2013 10:17 am

Allora ragazzi queste due notti non ho avuto nessun sbalzo di temperatura quindi i vari test che ho fatto esito positivo puo gia andar bene metterle dentro? O devo continuare a fare i test?
Consigliatemi le migliori lampade in commercio prezzo qualità!

Avatar utente
Tartaboy
Messaggi: 2384
Iscritto il: lun dic 05, 2005 4:48 pm
Regione: Puglia
Località: Puglia - Emilia Romagna

Re: Allevatore per passione

Messaggioda Tartaboy » dom mag 05, 2013 10:20 am

Secondo me l'unico errore che stai commettendo è il fare le cose troppo in fretta, da quanto tempo hai deciso di allevare questa specie? sei sicuro di esserti documentato a sufficienza? personalmente, anche se allevo tartarughe di diverse specie da anni, prima di comprare una nuova specie passerei un bel periodo a studiare preliminarmente la cosa, leggere articoli su articoli, scoprire le abitudini in natura, le differenze tra popolazioni (in questo caso sai che ci sono almeno due ceppi diversi, vero?), trovare già un BRAVO veterinario per le emergenze(cosa tutt'altro che scontata), programmare le tabelle alimentari, insomma curare tutte quelle piccolezze che fanno la differenza all'atto pratico, non accontentandomi del "minimo sindacale"...
Vincenzo


Torna a “Terrestri Esotiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron