Quando gli animali vanno a finire nelle mani sbagliate

Avatar utente
salvatoreNA
Messaggi: 359
Iscritto il: dom mar 18, 2007 3:59 pm

Quando gli animali vanno a finire nelle mani sbagliate

Messaggioda salvatoreNA » sab mar 03, 2012 1:51 pm

Voglio condivedere con voi queste foto prese da un forum americano,vorrei lasciarle qui in modo tale da far capire ai nuovi appassionati che si avvicinano al mondo delle tartarughe quanto sia una responsabilità tenere un animale in casa:

Immagine
Immagine

Avatar utente
Alessandro
Messaggi: 1257
Iscritto il: ven ott 30, 2009 5:43 pm
Località: Varese

Re: Quando gli animali vanno a finire nelle mani sbagliate

Messaggioda Alessandro » sab mar 03, 2012 2:34 pm

Ma come si fa a ridurre così un animale!!??!
Non immagino cosa abbia dovuto patire questa povera tarta.
Salvatore, ma sul sito c'è scritto qualcosa a proposito di come è stata allevata (o meglio seviziata) questa terrapene?

Avatar utente
salvatoreNA
Messaggi: 359
Iscritto il: dom mar 18, 2007 3:59 pm

Re: Quando gli animali vanno a finire nelle mani sbagliate

Messaggioda salvatoreNA » sab mar 03, 2012 2:40 pm

Purtroppo non c'è scritto la dieta che doveva sopportare,ma era tenuto in un semplice cartone : Cry :

Avatar utente
Barbara
Messaggi: 9779
Iscritto il: mar mag 22, 2007 8:49 am
Località: Liguria La Spezia
Contatta:

Re: Quando gli animali vanno a finire nelle mani sbagliate

Messaggioda Barbara » sab mag 05, 2012 10:23 am

Questa notizia mi era sfuggita, che tristezza vedere queste cose : Sad :

Avatar utente
pminotti
Messaggi: 864
Iscritto il: dom giu 18, 2006 4:10 pm
Località: Lombardia

Re: Quando gli animali vanno a finire nelle mani sbagliate

Messaggioda pminotti » dom mag 06, 2012 2:24 pm


Avatar utente
Tartaboy
Messaggi: 2384
Iscritto il: lun dic 05, 2005 4:48 pm
Regione: Puglia
Località: Puglia - Emilia Romagna

Re: Quando gli animali vanno a finire nelle mani sbagliate

Messaggioda Tartaboy » dom mag 06, 2012 4:05 pm


No, è una Terrapene carolina sottospecie credo carolina, ma potrebbe essere triunguis o un intergrado.

ps: se fosse stata una Clemmys non sarebbe stata in questa sottosezione, non credi? : Chessygrin :
Vincenzo

Avatar utente
pminotti
Messaggi: 864
Iscritto il: dom giu 18, 2006 4:10 pm
Località: Lombardia

Re: Quando gli animali vanno a finire nelle mani sbagliate

Messaggioda pminotti » mer mag 09, 2012 12:13 am

E' una Terrapene carolina carolina (Eastern Box Turtle)

Ed è su questo sito: http://www.midatlanticturtles.org/

Dato che dovrebbe essere così:
Immagine

e' veramente impressionante l'entità delle malformazioni.

Appena mi arriva la registrazione, dato che è a pagamento, vi darò altre notizie.

Intanto penso che questo video possa essere interessante.

http://www.youtube.com/watch?feature=pl ... _935eZl84k
Ultima modifica di EDG il gio mag 10, 2012 1:45 pm, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Non specificata

Avatar utente
Tartaboy
Messaggi: 2384
Iscritto il: lun dic 05, 2005 4:48 pm
Regione: Puglia
Località: Puglia - Emilia Romagna

Re: Quando gli animali vanno a finire nelle mani sbagliate

Messaggioda Tartaboy » mer mag 09, 2012 12:36 am

per approfondire l'argomento Terrapene non c'è bisogno di iscriversi a un forum a pagamento, ti basta leggere discussioni come questa : Wink : viewtopic.php?f=68&t=22276
Ultima modifica di EDG il gio mag 10, 2012 1:45 pm, modificato 2 volte in totale.
Motivazione: Non specificata
Vincenzo

Avatar utente
pminotti
Messaggi: 864
Iscritto il: dom giu 18, 2006 4:10 pm
Località: Lombardia

Re: Quando gli animali vanno a finire nelle mani sbagliate

Messaggioda pminotti » mer mag 09, 2012 6:35 pm

Perdonami, ma poco mi interessa di riproduzioni "macedonia" e di prezzi di mercato, che sembrano i principali interessi del post da te citato.

Legittimi senz'altro, ma non necessariamente condivisibili.
Ultima modifica di EDG il gio mag 10, 2012 1:46 pm, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Non specificata

Avatar utente
Tartaboy
Messaggi: 2384
Iscritto il: lun dic 05, 2005 4:48 pm
Regione: Puglia
Località: Puglia - Emilia Romagna

Re: Quando gli animali vanno a finire nelle mani sbagliate

Messaggioda Tartaboy » mer mag 09, 2012 7:03 pm

Mi dici cosa centrerebbero le riproduzioni macedonia e i prezzi di mercato, ad esempio, con questo mio intervento nella discussione in questione?

Tartaboy ha scritto:
Innanzitutto c'è da fare un distinguo tra ibridi e intergradi o incroci tra sottospecie diverse. I figli di accoppiamento Terrapene ornataXTerrapene carolina sono ibridi, ovvero figli di genitori appartenenti a specie diverse. In questo caso non ci sono dubbi sul fatto che sarebbe meglio non farle accoppiare, anche perché sono specie che hanno esigenze di allevamento diverse(nonostante siano segnalati anche ibridi naturali T.o.ornataXT.c.triunguis). Dal caso che conosco personalmente però posso anche dire che c'è fecondità relativa(un solo uovo schiuso), e secondo me va calando ancora di più col passare delle generazioni.
Tra le diverse popolazioni di sottospecie di T.carolina invece diciamo che non esistono confini precisi, soprattutto in certi territori; e questo va ad aggiungersi al fatto che parliamo di una macropopolazione di animali di fatto polimorfi, infatti anche all'interno delle sottospecie "pure" si può riscontrare una variabilità enorme! e tra le diverse sottospecie esistono flussi genetici continui, dato anche il noto comportamento del "maschio coloniale"(così lo chiamo io). La purezza in questi animali è un concetto relativo, perché semplicemente le regole tassonomiche che ci imponiamo non possono essere calzanti per tutta la variabilità che l'ecologia reale ci propone. Questa è la mia unica certezza.

Qui ti riporto il contributo di un grande esperto di Terrapene in una interessante discussione che ti linko subito sotto


caroline ha scritto:Si Marco, concordo con te. Ma se io possedo ibridi naturali, catturati nella natura, non vedo una raggione per no le riprodurre con altri ibridi. Putroppo si ho visto alla vendita intergradi di animali allevati per interessi economici, magari pocchi, ma ci sono. Non ci sono tanti perche il 90% delle Terrapene che sono alla vendita sono triunguis e major. Ma si ho visto ibridi (non mi piace questa parola, per me è meglio parlare di intergradi) fatti non per i soldi, ma per non sapere.

Ho visto major cf "carolina" in gruppi di carolina carolina. I piccolini sono abbastanza simili alle carolina carolina standard, e molte volte, indetettabili, perche il fenotipo e 100% carolina carolina. Ci sono alcuni che sono un pò più grandi, che hanno un scuto vertebrale "farfalla"... si, ma ci sono anche carolina carolina come quelle di Alabama che sono cosí. Io ricordo che la prima bauri che io vidi nella mia vita c'era in un ceppo di Terrapene carolina triunguis perche aveva 3 unghie nelle zampe!, ma parlo dell anno 1998 e quello essemplare c'era stato in quello ceppo per 15 anni, ed fu comprato per 2000 pts (12 eu)!

In Georgia e Nord Florida, la identifiazione delle sottospecie è molto diffifile. Eccovi le foto di un maschio, fatte alla riserva di Ichauway, Georgia, in 2006. Chiaramente è un incrocio di triunguis x carolina, ma forse non diretto, magari figlio di incroci. Il Florida Panhandle è un "Terrapene mix" incredibile. Grazie a dio che non abbima molti animali di Nord Georgia in Europa.

Immagine

Immagine

Immagine

Ma concordo con te, i interessi economici sono molto pericolosi. Un intergrado triungis x major non è particolarmente bello né costoso, è piu economico che i genitori, se non sono anche intergradi. Come le C. galbinifrons ssp. son sono facile di trovare, o le Cuora trifasciata, ogni giorno ci vedono più Cuora "serrata", Coura "mccordi", Mauremys "iversoni".... per me è lecito riprodurre 2 essemplari selvaggi o di linie selvaggi di Cuora "serrata" o mccordi, ma non far ibridi perche sono belli... e costosi.

ciao


viewtopic.php?f=68&t=19787

Per rispondere poi all'altra tua domanda aggiungo che nello specifico la variabilità intrasottospecifica è molto minore in T.c.bauri e i tuoi intergradi sono molto probabilmente fratelli(a proposito, sarebbe interessante, quando metti le foto, conoscere anche la provenienza degli animali), perciò si somigliano tanto. Ma anche le bauri pure sono molto più simili tra loro di quanto non lo siano tra loro molte T.c.carolina o T.c.triunguis, o addirittura T.c.m. che sono forse le più intergradate in assoluto...nel Florida Panhandle (la zona della Florida a ridosso di Georgia e Alabama)ci sono praticamente tutte le sottospecie nordamericane(sulla T.c.mexicana non oso neanche provare a fare un discorso perché si conosce troppo poco). Non dimentichiamo che Terrapene poi significa tartaruga commestibile in lingua autoctona, per cui sono sicuro che in epoca precoloniale ci sono stati anche diversi spostamenti di esemplari da parte dell'uomo, e in più ci sono gli Uragani : Lol :
Direi che per stanotte è tutto : Lol : : Lol :



ps: per incasinare ancora un po' il tutto esistono anche ibridi naturali T.o.ornataXT.o.luteola e sono convinto che diversi siano potuti finire sul mercato europeo : Chessygrin :
Ultima modifica di EDG il gio mag 10, 2012 1:47 pm, modificato 2 volte in totale.
Motivazione: Non specificata
Vincenzo

Avatar utente
Luc@
Messaggi: 1296
Iscritto il: mar giu 08, 2010 10:09 pm
Regione: Lombardia
Località: Como

Re: Quando gli animali vanno a finire nelle mani sbagliate

Messaggioda Luc@ » mer mag 09, 2012 7:12 pm

la discussione di tartaboy era da interpretare,e forse non è semplice,comunque car. triunguis e car. carolina condividono parti di areale in comune è per quello che si parla di intergradi.comunque sono felice che si parli di terrapene in qualche discussione.

Avatar utente
pminotti
Messaggi: 864
Iscritto il: dom giu 18, 2006 4:10 pm
Località: Lombardia

Re: Quando gli animali vanno a finire nelle mani sbagliate

Messaggioda pminotti » gio mag 10, 2012 12:23 am

Tartaboy ha scritto:Mi dici cosa centrerebbero le riproduzioni macedonia e i prezzi di mercato, ad esempio, con questo mio intervento nella discussione in questione?


Allora, vediamo un po':

Oltre a quello che hai scritto, sicuramente interessante ma forse da esprimere in modo un po' più chiaro, questi sono alcuni altri interventi di quel post.

EDG ha scritto:Molto belle e complimenti per le nascite. Nell'altra discussione hai detto che finora hai avuto solo ibridi, quindi immagino tenevi le varie specie tutte insieme. Adesso le hai divise per specie e sottospecie?
Di Terrapene ornata hai sia maschi che femmine?


nicoligiancarlo56 ha scritto:
EDG ha scritto:Molto belle e complimenti per le nascite. Nell'altra discussione hai detto che finora hai avuto solo ibridi, quindi immagino tenevi le varie specie tutte insieme. Adesso le hai divise per specie e sottospecie?
Di Terrapene ornata hai sia maschi che femmine?


Ho avuto solo ibridi xche avevo di adulti , 2 maschi di triunguis e 3 maschi di bauri ibridati con le triunguis e le femmine invece sono 4 c. carolina e 2 maior le ornate ornate ho 1 maschio e 2 femmine ma fino ad ora non hanno mai deposto , spero x quest'anno depongano : Yahooo : sono riuscito a trovare il maschio x le maior e la femmina x i triunguis e quest'anno le divido specie x specie ma le c. carolina non so con che maschio metterle : book : dimmi un tuo parere : Rolleyes : lideale sarebbe di trovare 1 maschio ma non so dove : WallBash : x trovarlo


nicoligiancarlo56 ha scritto:
EDG ha scritto:Tano, in linea generale condivido il tuo pensiero, ma ci sono casi e casi, io non sono mai drastico nelle cose, nemmeno per quanto riguarda gli ibridi nelle tartarughe.
Intanto lasciare una tartaruga adulta, in forma (e bella) senza farla riprodurre lo trovo ingiusto, è come non dare un senso a quell'animale. Ma ciò non vuol dire farla accoppiare con la prima che capita e fare "minestroni".
In natura le varie sottospecie di Terrapene carolina di ibridano facilmente, non è una forzatura artificiale, inoltre nel caso di una "triunguis X carolina" , le sottospecie sono simili sia in abitudini che in aspetto, e i loro ibridi spesso sono molto belli esteticamente. Si tratta di ibridi, ma intraspecifici, nasceranno sempre delle Terrapene carolina, fertili e senza problemi.
Infine considero anche il fatto che non si tratta di specie comuni e soprattutto che sono alloctone.

Per intenderci meglio, se si fosse trattato di una hermanni boettgeri, avrei consigliato di lasciarla sempre da sola piuttosto che farla accoppiare con una hermanni hermanni. Uguale nel caso di una orbicularis galloitalica e una orbicularis hellenica.

E ancora, lo stesso consiglierei nel caso di una scripta elegans con una scripta scripta, anch'esse alloctone come le Terrapene, ma sono due sottospecie con due caratteristiche morfologiche (le "orecchie") ben distinte, e i loro incroci a mio parere è evidente che hanno "rovinato" entrambe le sottospecie con quell'"arancione", in natura le due popolazione sono abbastanza separate.

Questo è bene o male il mio pensiero sugli ibridi.

Detto ciò, ognuno è sempre libero di fare quello che vuole, ma intanto nicoligiancarlo56 dovrebbe fare tutto il possibile per trovare un compagno a quella femmina della stessa sottospecie, se proprio non ci riesce, io la farei accoppiare con una triunguis piuttosto che lasciarla sola. E come ha detto Tartaboy, l'importante è essere onesti e dire quello che effettivamente si sta (eventualmente) vendendo.


Concordo con quello che dici.e se posso dire una mia oppinione , in natura e' dimostrato che si ibridano e naturalmente questi ibridi essendo fecondi si riaccoppiano ,es. triunguis x c. carolina nasce un f1 questo f1 si accoppia con una c. carolina nasce un r1 che dovrebbe essere quasi simile alla c. carolina e se questo r1 lo riaccoppio con c.c . dovrei avere c. c. sempre piu' pure ,almeno cosi' facevo con i miei canarini . e un' altra mia oppinione ,non e' che x questo motivo ci siano terrapene una diversa dall'altra?


Tortugo ha scritto:
caroline ha scritto:Ciao a tutti.

Grazie Vincenzo per spiegare il mio parere : Thumbup : , secondo me, quando le sottospecie si incrociano nella natura, è legittimo riprodurre incroci se le tartarughe di origine selvatica sono anche loro incroci, intergradi. Ma il mercato delle Terrapene è chiuso, ed è nostra responsabilità conservare le diverse sottospecie in Europa.


Grazie Txema, per iltuo contributo davvero importante secondo me. E' un concetto estremamente corretto, in primiis per gli animali e per il rispetto della biodiversità, in secondo luogo per gli allevatori che comprano, che devono avere il diritto (e il rispetto!) di comprare animali puri. Per il resto, a casa sua ognuono fa quello che vuole, nessuno obbliga nessuno o giudica. Il problema, di natura etica (a diversi livelli) nasce nel momento in cui gli animali vengono venduti o ceduti, secondo me.




Quindi un bell'esempio delle solite polemiche sulle riproduzioni amatoriali.

Vedo che non sono il solo a suggerire di evitare gli ibridi.


Forse quel post non è l'ideale per dare una visione d'insieme sulle Terrapene.



E qui mi permetterei di far notare alcune cose agli amministratori di sezione:

1) Sono state proposte foto prese da un altro sito senza curarsi di indicarlo.

2) Non una parola viene spesa riguardo alle possibili cause della deformità.

Avatar utente
Luc@
Messaggi: 1296
Iscritto il: mar giu 08, 2010 10:09 pm
Regione: Lombardia
Località: Como

Re: Quando gli animali vanno a finire nelle mani sbagliate

Messaggioda Luc@ » gio mag 10, 2012 1:35 am

non si chiamano polemiche ma confronti

In questo come in altri forum si segue la linea della purezza della sp e ssp , non e' una novità, certo non ci permettiamo di imporre il nostro pensiero in casa d'altri, ognuno e' libero di fare ciò che vuole e se ne può discutere civilmente,questo non vuol dire appoggiare l'idea.

hai pienamente ragione, riguardo al discorso foto, pero' per queste segnalazioni esiste una sezione opportuna oppure i messaggi privati senza sporcare le discussioni.

Quindi possiamo ritornare a parlare di tartarughe, secondo te per quale motivo e' malformata questa terrapene?
Ultima modifica di EDG il gio mag 10, 2012 1:54 pm, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Non specificata

Avatar utente
pminotti
Messaggi: 864
Iscritto il: dom giu 18, 2006 4:10 pm
Località: Lombardia

Re: Quando gli animali vanno a finire nelle mani sbagliate

Messaggioda pminotti » gio mag 10, 2012 1:44 pm

Ho chiesto dati più precisi agli americani, chiedendo se possibile la storia dell'esemplare.

Di tartarughe così schiacciate capita di vederne spesso, però non c'è mai modo di capire come fossero alla schiusa, giusto per capire se è possibile che ci siano anche cause genetiche.

In linea di massima vedo che ci sono tre tipi di deformità.

1 mancato sviluppo in altezza del carapace, come in questo caso.

Immagine

2 crescita più o meno regolare degli arti e del collo con mancato sviluppo del carapace e ripiegamento verso l'alto delle marginali

Immagine

Oppure sviluppo abnorme del carapace e deformità e ridotto sviluppo degli arti.

Qui un mix di Trachemys e Pseudemys con almeno tre problemi diversi


Immagine


Un discorso a parte meriterebbero le guscio molle

Immagine

Immagine

Restando a specie carnivore o onnivore, il problema dell'esposizione ai raggi solari dovrebbe essere meno importante che per le specie ebivore.

Per esperienza diretta, la deformazione del carapace con il ripiegamento verso l'alto dell'orlo si è manifestato in una piccola Apalone e si è risolto riducendo l'alimentazione.

Per le altre, capitano sempre esemplari di cui non si conosce la storia precedente.

Avatar utente
Luc@
Messaggi: 1296
Iscritto il: mar giu 08, 2010 10:09 pm
Regione: Lombardia
Località: Como

Re: Quando gli animali vanno a finire nelle mani sbagliate

Messaggioda Luc@ » gio mag 10, 2012 5:12 pm

nella seconda foto si parla di arti più o meno regolari,nelle terrapene le zampe posteriori sono molto lunghe all'apparenza malformi ,ma cosi non è,la motivazioni dell'estensione di questi ultimi è direttamente legato come fattore primario all'accoppiamento e in secondo piano al classico utilizzo delle zampe posteriori e anteriori per interrarsi.
per il discorso marginali arriciate credo sia dovuto all'alimentazione scorretta,e abbondante,un'altro indizio è il becco pronunciato.

:http://www.terrapene.it/ornata.htm

Immagine
Ultima modifica di Luc@ il gio mag 10, 2012 5:24 pm, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Non specificata


Torna a “Tartarughe scatola”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron