Reinserimento in natura

Testudo graeca, hermanni, kleinmanni, marginata
Dulcinea
Messaggi: 4
Iscritto il: sab ott 13, 2018 12:39 pm
Regione: Veneto

Reinserimento in natura

Messaggioda Dulcinea » sab ott 13, 2018 12:44 pm

Buon giorno a tutti, vorrei sapere se ci sono progetti attivi di reinserimento in natura (nord Italia?) perché ho notato che l'habitat favorevole è assai esiguo, le normative sono ristrette, e temo che le nostre Amiche siano destinate all'estinzione!!! Cosa ne pensate? Grazie per le risposte!

Avatar utente
CARLINO
Messaggi: 223
Iscritto il: lun lug 07, 2008 3:29 pm
Località: Lombardia

Re: Reinserimento in natura

Messaggioda CARLINO » sab ott 13, 2018 9:51 pm

Di quale specie di tartaruga stai parlando ?

Dulcinea
Messaggi: 4
Iscritto il: sab ott 13, 2018 12:39 pm
Regione: Veneto

Re: Reinserimento in natura

Messaggioda Dulcinea » dom ott 14, 2018 5:24 pm

Leggo che le Hermanni dovrebbero essere autoctone di pianura/collina...

Dulcinea
Messaggi: 4
Iscritto il: sab ott 13, 2018 12:39 pm
Regione: Veneto

Re: Reinserimento in natura

Messaggioda Dulcinea » dom ott 14, 2018 5:31 pm

Parlavo con un naturalista, giorni fa, a proposito di boschi protetti creati negli ultimi decenni nelle nostre zone, e delle specie animali che li abitano, e mi diceva che sa di tartarughe inserite nel basso Tagliamento. Mi chiedevo se fosse possibile auspicare l'inserimento in natura anziché l'allevamento controllato. Grazie per le risposte!

Avatar utente
CARLINO
Messaggi: 223
Iscritto il: lun lug 07, 2008 3:29 pm
Località: Lombardia

Re: Reinserimento in natura

Messaggioda CARLINO » dom ott 14, 2018 9:29 pm

Nel nord Italia non esistono presenze naturali della sottospecie Thh perchè hanno bisogno di un clima meno rigido . Le testudo hermanni boettgeri provenienti dall'area balcanica potrebbero acclimatarsi nel nord Italia ma l'unica presenza naturale si rileva nel bosco della Mesola nel delta del Po e anche in quel caso non si sa con precisione se sia i risultato di una migrazione o di rilasci in epoche remote. Il rilascio da te suggerito dovrebbe tener conto delle varie sottospecie che hanno anche al loro interno delle caratteristiche abbastanza marcate seconda del territorio di provenienza, è quindi molto facile creare situazioni non perfettamente naturali.

Dulcinea
Messaggi: 4
Iscritto il: sab ott 13, 2018 12:39 pm
Regione: Veneto

Re: Reinserimento in natura

Messaggioda Dulcinea » gio ott 18, 2018 2:54 pm

La ringrazio dell'esauriente risposta!


Torna a “Foto Tartarughe terrestri mediterranee”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti