Consiglio Lampada UVB e Abbeveratoio

lolmaster
Messaggi: 4
Iscritto il: dom mar 14, 2010 1:49 pm

Consiglio Lampada UVB e Abbeveratoio

Messaggioda lolmaster » dom mar 11, 2018 12:19 pm

Ciao a tutti,
possiedo una hermanni che, al risveglio dal letargo, tengo in casa 1-2 mesetti in un terrario attendendo temperature esterne un po' più miti (abito in piemonte) per poi trasferirla all'esterno.

Durante il periodo "casalingo" le faccio fare basking qualche ora al giorno con due lampade (una a fianco dell'altra) :
- una infrarossi (trixie reptiland 50 W) che però proietta solo UVA, fa da hot-spot e non illumina (solo un po' di luce rossastra) - distanza circa 17 cm dal carapace
- una exoterra REPTILE UVB 150 25W che illlumina e fornisce UVB - distanza 20 cm dal carapace

Dovendo ormai sostituire la seconda lampada perchè ormai avrà probabilmente esaurito gli UVB (ha 12 mesi di vita ormai), mi chiedevo se questo mio setup del terrario è corretto o meno; inoltre ero curioso di sapere se c'è qualche negozio online consigliato per acquistare accessori per terrari, anche perchè mi servirebbe pure un abbeveratoio non ribaltabile (la vaschetta che ho attualmente continuo a riempirla almeno 2-3 volte al giorno perchè la ribalta sempre : Rolleyes : ).

Grazie mille in anticipo per ogni consiglio : Wink :

Avatar utente
CARLINO
Messaggi: 188
Iscritto il: lun lug 07, 2008 3:29 pm
Località: Lombardia

Re: Consiglio Lampada UVB e Abbeveratoio

Messaggioda CARLINO » dom mar 11, 2018 11:36 pm

Ho un po' di osservazioni da fare sul tuo modo di allevare le Hermanni :
1) le Hermanni devono fare un letargo naturale ,quando si risvegliano vuol dire che l'ambiente è pronto : non so se tu le risvegli apposta o se le tieni in un luogo interno durante il letargo ma ti assicuro che tenute all'esterno anche nel nord Italia ( abito a Como)fanno un magnifico letargo. Mantenerle in un luogo artificiale sia durante il letargo sia in questo periodo che fai trascorrere in casa è solo causa di danni alle tartarughe .
2) La luce rossa da fastidio alle tartarughe perchè è completamente innaturale (non sono abituate alla discoteca) : una qualsiasi lampada ad incandescenza produce otre che luce visibile anche infrarossi in quantità sufficiente a creare sotto di essa una zona calda. Dovendo fornire alle tartarughe luce ,calore e uvb userei una lampada ad alogenuri metallici che è in grado di fornire contemporaneamente tutte queste radiazioni.
3) non conosco il setup del tuo terrario ma andrebbe fatto il più grande possibile con almeno 15 cm di terra sul fondo ,con una zona calda con minimo di 30°C sotto la lampada ed una zona più fredda a circa 20/22°C: l'umidità del terreno va mantenuta molto alta nella zona fredda dove puoi interrare un sottovaso di coccio e riempirlo di acqua : vedrai che non lo rovescerà.

lolmaster
Messaggi: 4
Iscritto il: dom mar 14, 2010 1:49 pm

Re: Consiglio Lampada UVB e Abbeveratoio

Messaggioda lolmaster » lun mar 12, 2018 10:40 am

CARLINO ha scritto:Ho un po' di osservazioni da fare sul tuo modo di allevare le Hermanni :
1) le Hermanni devono fare un letargo naturale ,quando si risvegliano vuol dire che l'ambiente è pronto : non so se tu le risvegli apposta o se le tieni in un luogo interno durante il letargo ma ti assicuro che tenute all'esterno anche nel nord Italia ( abito a Como)fanno un magnifico letargo. Mantenerle in un luogo artificiale sia durante il letargo sia in questo periodo che fai trascorrere in casa è solo causa di danni alle tartarughe .
2) La luce rossa da fastidio alle tartarughe perchè è completamente innaturale (non sono abituate alla discoteca) : una qualsiasi lampada ad incandescenza produce otre che luce visibile anche infrarossi in quantità sufficiente a creare sotto di essa una zona calda. Dovendo fornire alle tartarughe luce ,calore e uvb userei una lampada ad alogenuri metallici che è in grado di fornire contemporaneamente tutte queste radiazioni.
3) non conosco il setup del tuo terrario ma andrebbe fatto il più grande possibile con almeno 15 cm di terra sul fondo ,con una zona calda con minimo di 30°C sotto la lampada ed una zona più fredda a circa 20/22°C: l'umidità del terreno va mantenuta molto alta nella zona fredda dove puoi interrare un sottovaso di coccio e riempirlo di acqua : vedrai che non lo rovescerà.


Grazie mille per le osservazioni, faccio prima una premessa per spiegare la situazione poi rispondo ad ogni punto.

In sostanza la testudo (come credo il 90% delle testudo femmina chiamata "rughina" : Love : ) mi è stata regalata quando ero molto piccolo. I miei genitori l'hanno comprata senza pensare al fatto che forse non avremmo avuto gli spazi interni sufficienti per un terrario grande ed uno spazio esterno con la giusta esposizione durante le stagioni. Pertanto, appena sono cresciuto a sufficienza da essere in grado di badare da solo alla tartaruga, ho cercato di informarmi il più possibile per darle la vita migliore a casa mia (anzi ormai a casa dei miei, visto che l'ho lasciata lì mentre io abito in un appartamento vicino ancora più piccolo). : Wink :

1) Il letargo esterno ritengo sia impossibile. Oltre al fatto che sono anni che ormai non lo fa quindi non credo sarebbe abituata, nel giardino esterno il sole arriva circa alle 11 (causa case vicine) ma solo da primavera inoltrata fino a inizio autunno mentre nelle altre stagioni le ore di sole sono veramente poche. In sostanza la lasciassi fuori sempre, andrebbe in semi-letargo/letargo da settembre ad aprile, superando di gran lunga le 20 settimane massime consigliate per il letargo. Quindi le faccio fare il letargo in una zona fredda della casa (circa 8 gradi) in una scatola di legno aperta sopra con strati di foglie secche paglia etc. per circa 17-18 settimane.
Per ora, a giudicare dalla perdita di peso negli ultimi 7 letarghi che non è mai stata superiore al 3%, credo che l'ibernazione in queste condizioni funzioni bene.

2) Non credevo che la luce rossa potesse darle fastidio, anche perchè mi è stata venduta come lampada riscaldante anche per le tartaughe. Comunque considera che è "lievemente rossa" e mixata con la luce bianca della lampada UVB la sfumatura di rosso sparisce quasi del tutto. In ogni caso cercherò questa lampada agli alogenuri metallici che mi consigli, in modo da evitare problemi : Wink : (se avete qualche sito consigliato, sono bene accetti)

3) Il mio terrario per problemi di spazio è un cassone 80x80 : Hurted : con poca profondità del terreno e hot spot in un angolo. Come dicevo, il terrario lo uso soltanto come fase intermedia mentre attendo di portarla all'esterno e nella fase subito precedente al letargo, dove gradualmente la abituo alle temperature più fredde fino a farla poi dormire.

Se tutto va bene e incrociando le dita, c'è la possibiltà che il prossimo anno mi trasferisca in una casa più grande con giardino meglio esposto. In questo modo potrei limitare molto il periodo di permanenza in casa o addirittura tentare il letargo esterno, anche se temo che ormai non sia in grado di fare un letargo in autonomia.

Scusate il lungo post, ringrazio molto per ogni consiglio e critica, ma ovviamente uno fa quello che può con le possibilità che ha... ma vi assicuro che cerco in tutti i modi di rendere la vita della mia Rughina la migliore possibile : Love :

Avatar utente
CARLINO
Messaggi: 188
Iscritto il: lun lug 07, 2008 3:29 pm
Località: Lombardia

Re: Consiglio Lampada UVB e Abbeveratoio

Messaggioda CARLINO » mar mar 13, 2018 1:13 am

Capisco la tua situazione ma la realtà è che costringi un animale in una condizione di vita del tutto innaturale , in pratica è come detenere una persona in una cella molto ristretta in condizioni di completa impossibilità di fare qualcosa per vivere in maniera migliore : se leggi qualche testo sull'allevamento delle Hermanni vedrai che in nessun caso viene presa in considerazione l'idea di un terrario così piccolo. Per fare un paragone le mie girano su di una superficie di 140 mq ....

lolmaster
Messaggi: 4
Iscritto il: dom mar 14, 2010 1:49 pm

Re: Consiglio Lampada UVB e Abbeveratoio

Messaggioda lolmaster » mar mar 13, 2018 10:18 am

Sì, so benissimo cosa intendi e la cosa mi fa star male da tempo (quando ero piccolo i miei la trattavano pure peggio : Cry : e sento cose anche peggiori in giro).
In realtà la dimensione minima x legge sarebbe 10*lung_carapace x 10*larg_carapace, quindi circa 170 x 140cm ma non ne ho la possibilità : Sad :
Appena possibile infatti la metto all'esterno dove ha un giardino di 30 mq, ma ora è ancora in ombra per la gran parte del giorno, con quasi sempre 10-15° e quindi sarebbe sempre in dormi/veglia e non si nutrirebbe mai.

Invece io tenendola in casa un mesetto, la faccio dormicchiare la maggior parte del giorno (e quindi non necessita di molto spazio per girare), poi incrementalmente le faccio prendere 1 ora di luce e la nutro, poi 1.30h e così via fino a quando posso metterla fuori.

Spero veramente che il prox anno avrò più spazio a disposizione, così le renderò la vita più serena : winkwk :

Avatar utente
CARLINO
Messaggi: 188
Iscritto il: lun lug 07, 2008 3:29 pm
Località: Lombardia

Re: Consiglio Lampada UVB e Abbeveratoio

Messaggioda CARLINO » mar mar 13, 2018 11:25 am

La misura che hai citato" per legge " è comunque un "minimo sindacale " ma ovviamente più spazio hanno e meglio stanno: al tuo posto però sfrutterei lo spazio esterno tutto l'anno senza preoccuparmi delle temperature che le tartarughe gestiscono molto bene da sole. Sono anche molto sensibili al ritmo circadiano naturale che tu alteri con la illuminazione artificiale impedendo la naturale predisposizione alla bella stagione suggerita dal lento ma costante allungamento delle ore di luce.

lolmaster
Messaggi: 4
Iscritto il: dom mar 14, 2010 1:49 pm

Re: Consiglio Lampada UVB e Abbeveratoio

Messaggioda lolmaster » mar mar 13, 2018 11:31 am

CARLINO ha scritto:La misura che hai citato" per legge " è comunque un "minimo sindacale " ma ovviamente più spazio hanno e meglio stanno: al tuo posto però sfrutterei lo spazio esterno tutto l'anno senza preoccuparmi delle temperature che le tartarughe gestiscono molto bene da sole. Sono anche molto sensibili al ritmo circadiano naturale che tu alteri con la illuminazione artificiale impedendo la naturale predisposizione alla bella stagione suggerita dal lento ma costante allungamento delle ore di luce.


Si si ovvio è il minimo sindacale.
Ok, dai valuterò se lasciarla sin da subito all'esterno, così da farle percepire il cambio di luce in autonomia.

Grazie per i consigli.


Torna a “Terrari, Recinti, Incubatrici, Accessori”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti