Soluzioni "economiche"

paolog
Messaggi: 134
Iscritto il: gio set 20, 2007 8:48 am
Regione: Lombardia
Località: Lombardia

Re: Soluzioni "economiche"

Messaggioda paolog » lun lug 26, 2010 5:10 pm

Dopo molti tira e molla, lo compro o non lo compro, ho comperato uno sterilizzatore Wave scudo UV-C 11W e una pompa esterna che va bene per laghetti fino a 1000 lt, perchè non volevo attaccarlo al filtro esterno. Tra alcuni giorni vi farò sapere come va. Innanzi tutto ho notato che nelle istruzioni non c'è scritto ogni quanto devo cambiare la lampada; ho guardato su internet e manco sono riuscito a trovare il sito o istruzioni di manutenzione. Vabbè. Quindi tra un po' preparatevi ad essere bombardati da domande.

Avatar utente
Filly
Messaggi: 4937
Iscritto il: lun giu 04, 2007 12:18 pm
Regione: puglia
Località: Puglia
Contatta:

Re: Soluzioni "economiche"

Messaggioda Filly » lun lug 26, 2010 8:16 pm

Io invece ho preso un filtro esterno con lampada uv e lo sto collegando in serie con più vasche!
Appena finito il lavoro posto un pò di foto!

Avatar utente
Luc@
Messaggi: 1296
Iscritto il: mar giu 08, 2010 10:09 pm
Regione: Lombardia
Località: Como

Re: Soluzioni "economiche"

Messaggioda Luc@ » mar lug 27, 2010 2:57 am

secondo me potresti costruirlo non è una cosa difficile dovresti calcolare quanti litri è il laghetto e in base a quello ti fai il rapporto con quelli calcoli quanti litri d'acqua deve filtrare di solito è 1 a 3 cioè se il laghetto è 1000l il filtro deve filtrare 3000l ogni ora,poi c'è chi dice che il rapporto deve essere 1 a 5 perchè le tarta sporcano tanto chi addirittura 1 a 10,bisogna anche calcolare che il rapporto 1 a 3 è per l'acquario,un laghetto sicuramente è soggetto agli agenti esterni che potranno (contaminare) l'acqua, foglie terra insetti morti ecc...... quindi io come rapporto terrei 1 a 5.per la costruzione ti lascio questo link non sono specificate le misure e la portata del filtro ma almeno ti spiega bene come costruirtelo a casa di tuo gradimento e con pochi euro.

http://www.acquaportal.it/ARTICOLI/AGGI ... efault.asp


p.s. per le dimensioni vedi tu, il bello del fai da te è che impari sbagliando (senza ammazzare niente mi raccomando) : book : : Thumbup :

Avatar utente
Flavio
Messaggi: 2315
Iscritto il: mer mar 08, 2006 9:59 am
Regione: Piemote
Località: Piemonte
Contatta:

Re: Soluzioni "economiche"

Messaggioda Flavio » mar lug 27, 2010 1:49 pm

L' articolo di Acquaportal, non fà una grinza, cosi come il rapporto 3/1.
Bisogna però tener conto che si stà parlando di pesci, animali che per loro stessa carattetristica non sono infastiditi, anzi a volte amano, un certo flusso o movimento all' interno della vasca o acquario, per le tartarughe in generale, il discorso è un pò diverso, intanto conta parecchio la capienza della vasca ( immagina una tartaruga prettamente acquatica in 100 lt d' acqua, con un ricircolo di 300, in pratica o va sull' isola o la costringi ad un movimento forzato ed innaturale.
Il rapporto litrivasca/litri pompa, è un equazione mollto variabile dalla capienza del filtro e dalla sua funzionalità , se ad esempio monto un filtro che mi tratta tutto il volume della vasca in un ora, posso montare una pompa che mi faccia 100 litri ora
( naturalmente si calcola una maggiorazione per le perdite di carico e perchè invecchiando perderà inevitabilmente un po di potenza ) se monto una pompa che mi faccia ricircolare l' acqua tre volte in un ora potrei anche avere una velocità tale da non permettere ai batteri filtranti di aggredire le particelle.
Di norma sono sempre da preferire diametri generosi, proprio per ridurre le perdite di carico, mantenere la portata, e non creare stress in animali che mal sopportano le turbolenze.
Ps. io ho in funzione pompe da 5000 lt. nelle vasche delle koi ( vasche da 4500 e 5000 lt.) e ti assicuro che vedere una massa d' acqua del genere essere attinta e riversarsi in una vasca da 1000 litri deve essere una cosa mica tanto tranquilla.
Ultima modifica di Flavio il mar lug 27, 2010 1:58 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Luc@
Messaggi: 1296
Iscritto il: mar giu 08, 2010 10:09 pm
Regione: Lombardia
Località: Como

Re: Soluzioni "economiche"

Messaggioda Luc@ » mar lug 27, 2010 3:11 pm

si la mia era una ipotesi e come dici tu calcolato per i bisogni dei pesci,io nella mia vasca dei discus ho un filtro esterno che filtra 1000 litri orari e la vasca è grossa 230 litri e non c'è tantissima turbolenza anzi per poter far girare bene l'acqua all'estremita opposta allo sbocco del filtro ho messo un'altra pompa da 1000 litri e c'è un bel movimento ma senza quella l'acqua non crea troppe correnti,la mia ipotesi era per un laghetto che non ha proprio le forme di una vasca rettangolare e quindi il ricircolo dell'acqua non è forzato contro le 4 pareti ma è piuttosto tondeggiante.
poi non vorrei dire castronerie ma i filtri vengono calcolati con questo ricambio per poter eliminare le sostanze di scarto senza che queste si decompongano all'interno delle vasca se il filtraggio e troppo basso è vero che danno meno fastidio alle tartarughe ma crea anche un acqua satura di ammoni nitriti e se i batteri del filtro non sono in grado di tenere passo alla quantità da smaltire decade se non del tutto ma quasi l'ultilità del flitro .

Avatar utente
Luc@
Messaggi: 1296
Iscritto il: mar giu 08, 2010 10:09 pm
Regione: Lombardia
Località: Como

Re: Soluzioni "economiche"

Messaggioda Luc@ » mar lug 27, 2010 3:14 pm

a dopo tutto questo discorso mi sono dimenticato di dire che comunque si possono trovare soluzioni per evitare le correnti troppo forti con una piccola barriera formata di sassi o qualsiasi altro elemento che devia la corrente o la disperda in altre correnti più piccole in modo che non siano troppo di fastidio per le tarta.

Avatar utente
Flavio
Messaggi: 2315
Iscritto il: mer mar 08, 2006 9:59 am
Regione: Piemote
Località: Piemonte
Contatta:

Re: Soluzioni "economiche"

Messaggioda Flavio » mar lug 27, 2010 3:57 pm

Il filtro tanto più è grosso e funzionale tanto meglio è, per la pompa la cosa è relativa, deve poter garantire un ricambio ideale, ma nello stesso tempo se è troppo potente qualche guaio lo procura( parliamo di laghetti )un filtro a camere con un flusso troppo forte, rischia di non fare il biologico e parte del meccanico, per non parlare dei filtri UVA che normalmente riportano la portata massima, al di sopra della quale nion funzionano o lo fanno parzialmente,( esempio io ho un UVA da 15 W, stimato per 10.000 lt di vasca, la portata massima indicata e 3.500 lt ora, tanto che ho dovuto creare un B-pass e sdoppiare la portata )

paolog
Messaggi: 134
Iscritto il: gio set 20, 2007 8:48 am
Regione: Lombardia
Località: Lombardia

Re: Soluzioni "economiche"

Messaggioda paolog » mer lug 28, 2010 5:22 pm

Dopo tre giorni che ho attaccato la lampada uvc 11w con pompa da 1000 lt/h posso dire che l'acqua è oramai limpida. Adesso iniziano le domande:
- La lampada uvc devo lasciarla accesa tutto il giorno?
- Ogni quanto devo cambiare la lampada? Da qualche parte ho letto che dura circa 8000 ore e vero?
Accetto altri consigli o suggerimenti, grazie.

Avatar utente
Flavio
Messaggi: 2315
Iscritto il: mer mar 08, 2006 9:59 am
Regione: Piemote
Località: Piemonte
Contatta:

Re: Soluzioni "economiche"

Messaggioda Flavio » gio lug 29, 2010 9:50 am

Dipende da parecchi fattori. primo fra tutti l' irraggiamento ( che è poi la causa delle unicellulari= acqua verde )puoi provare a spegnere di notte ( inserendo un programmatore orario 7/8 euro al fai da te ) e vedi subito se basta, in questo caso sfrutti la lampada per un periodo praticamente doppio. ( normalmente dopo il periodo indicato perdono tantissimo e sopratutto non si riesce più a quantificare quanti W.. ti fà, ti confesso che io le cambio quando vedo che non riescono più a tenermi l' acqua pulita )

Avatar utente
Filly
Messaggi: 4937
Iscritto il: lun giu 04, 2007 12:18 pm
Regione: puglia
Località: Puglia
Contatta:

Re: Soluzioni "economiche"

Messaggioda Filly » gio lug 29, 2010 3:08 pm

Queste sono le foto delle vasche da 160litri(all'orlo) riempite per circa 80 litri collegate in serie a un filtro con pompa da 2000 litri/h e lampada uvc da 9 watt.
Compresa la vasca nera dove confluisce l'acqua delle vasche, vengono filtrati circa 350/370 litri:
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Ringrazio Flavio per il supporto tecnico : Thanks :
Allegati
Scaled Image 2.jpg
Vasca di recupero per l'allevamento delle gambusie
Scaled Image 2.jpg (85.16 KiB) Visto 1737 volte
Scaled Image.jpg
Scaled Image.jpg (109.05 KiB) Visto 1737 volte

Avatar utente
Flavio
Messaggi: 2315
Iscritto il: mer mar 08, 2006 9:59 am
Regione: Piemote
Località: Piemonte
Contatta:

Re: Soluzioni "economiche"

Messaggioda Flavio » gio lug 29, 2010 4:01 pm

Bel lavoro, i rubinetti poi sono ottimi per equilibrare i flussi........... adesso però vogliamo una foto con le inquiline : Smile : : Smile :

Avatar utente
gargamella
Messaggi: 301
Iscritto il: lun ott 23, 2006 9:35 pm
Regione: Abruzzo
Località: L'Aquila - (Abruzzo)
Contatta:

Re: Soluzioni "economiche"

Messaggioda gargamella » ven lug 30, 2010 12:25 pm

Filly ha scritto:Queste sono le foto delle vasche da 160litri(all'orlo) riempite per circa 80 litri collegate in serie a un filtro con pompa da 2000 litri/h e lampada uvc da 9 watt.
Compresa la vasca nera dove confluisce l'acqua delle vasche, vengono filtrati circa 350/370 litri:
Ringrazio Flavio per il supporto tecnico : Thanks :


spèèè che non ho capito .. ma il filtro dov'è?? :P

Avatar utente
Barbara
Messaggi: 9779
Iscritto il: mar mag 22, 2007 8:49 am
Località: Liguria La Spezia
Contatta:

Re: Soluzioni "economiche"

Messaggioda Barbara » ven lug 30, 2010 12:53 pm

Il filtro mi sembra di vederlo spuntare a destra in foto, sotto al coperchio rosso

Avatar utente
Filly
Messaggi: 4937
Iscritto il: lun giu 04, 2007 12:18 pm
Regione: puglia
Località: Puglia
Contatta:

Re: Soluzioni "economiche"

Messaggioda Filly » ven lug 30, 2010 12:55 pm

Il filtro si vede nella terzultima foto sotto il coperchio rosso come ha detto Barbara!! : Chessygrin :

pigrizia
Messaggi: 73
Iscritto il: ven ago 20, 2010 9:56 am

Re: Soluzioni "economiche"

Messaggioda pigrizia » sab ago 21, 2010 2:28 pm

Filly ha scritto:Vi mostro la vasca che uso per le trachemys e pseudemys.
E' un sottotino di 105 cm di diametro con 18/20 cm di acqua, pagato circa 20 euro è resistentissimo , leggerissimo e quasi eterno.
Ce ne sono di diverse misure e altezze, questo è il più largo che ho trovato, quelli con maggiore altezza hanno diametro massimo di 90 cm.
Purtroppo con queste specie non posso mettere piante acquatiche ma la considero una soluzione egregia e alla portata di tutti.
Faccio un cambio parziale d'acqua una volta alla settimana aspirando i rifiuti dal fondo!

bellissima mi piace molto! : Thumbup :
pigrizia e stanchezza...


Torna a “Laghetti, Terracquari, Accessori”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite