Consigli per recinto per tartarughe Hermanni

manuelmagic
Messaggi: 12
Iscritto il: dom dic 15, 2013 1:31 pm
Regione: Piemonte

Consigli per recinto per tartarughe Hermanni

Messaggioda manuelmagic » ven mag 09, 2014 11:26 pm

Ciao a tutti,
Finalmente anche in provincia di CN (Piemonte) dove abito è iniziata la bella stagione e vorrei costruire un recinto in giardino per 4 tartarughe hermanni, due hanno circa 2-3 anni mentre le altre due hanno 9 mesi.
Ho già letto molto online, però per evitare di fare errori come con il terrario costruito quest'autunno vorrei fare alcune domande e chiedere alcune conferme.

SUPERFICIE:
- Quanti metri quadrati sono consigliati per le 4 tartarughe di cui ho parlato? Non ho problemi di spazio, però se non sono richiesti troppi metri potrei farlo in una zona del giardino più vicina a casa (dove posso controllare le tartarughe più spesso).

RECINTO:
- I miei progetti sono di usare un recinto di legno alto circa 30 cm e interrato per circa 10 cm. A seconda di dove lo costruisco potrei approfittare per un lato del muretto del giardino in cemento alto 30/40 cm, va bene?

TERRENO:
- Attualmente la superficie che andrò ad usare è costituita da un prato verde. Ho già messo fuori le tartarughe un paio di volte mentre anche io ero in giardino (nei primissimi pomeriggi in cui la temperatura era abbastanza alta) ed ho visto che si sono messe a mangiare da sole un po' di vegetazione cresce insieme all'erba: non conosco i nomi ma non parlo di vere e proprie piante quanto più di vegetazione che cresce insieme all'erba e che sopravvive quando viene passato il taglia erba. Potrei creare una piccola montagnetta di terra con torba bionda di sfagno (che uso per il terrario) e sabbia, che ne dite?

VEGETAZIONE:
- Io pensavo di piantare sui bordi per creare un po' di ombra: lavanda, salvia e rosmarino. Ho letto anche di tarassaco, malva selvatica, cisto, corbezzolo ecc. C'è qualcosa di preferibile rispetto alla tanta scelta?

ALIMENTAZIONE:
- Per garantire il giusto apporto di fibre, fosforo e vitamine, mantenendo basso l'apporto di proteine, quali piante posso piantare?

RIFUGIO:
- Inizialmente pensavo di usare un paio di vasi tagliati al cui interno inserirò terra, torba bionda di sfagno e sabbia, giusto per i primi giorni in modo che le tartarughe abbiano un posto dove rifugiarsi.
- Nelle prossime settimane costruirò un rifugio con mattoni di tufo sui bordi e uno strato di polistirolo isolante con sopra legno spesso per il tetto. Preventivamente penso di scavare per circa 40 cm, riempire i primi 10 cm con ghiaia per drenare in caso di troppa acqua e riempire il rimanente spazio con torba bionda, terra e sabbia. Il rifugio avrà un unico ingresso rivolto verso sud.

TEMPERATURA (D'INVERNO):
- Sono molto preoccupato per le temperature che d'inverno si possono raggiungere dove abito. Temperature sotto zero di notte (ed a volte anche ancora la mattina o il tardo pomeriggio) è la norma per molti mesi. Tre anni fa ci sono state punte di -17°C e -20°C. Questi valori non sono la norma, ma avere temperature di -10°C è abbastanza normale. A questo proposito le foglie secche e la paglia vanno inserite dopo che le tartarughe si sono interrate giusto? Ho letto che è possibile usare teli di TNT, magari anche ripiegati in più strati; esattamente come li dovrei mettere? Semplicemente piego il telo sopra il rifugio un paio di volte e lo fisso sui bordi? Oppure lo devo inserire dentro il rifugio sotto il tetto?
- Per quanto concerne l'umidità d'inverno non ci dovrebbero essere problemi: dalle mie parti nevica più volte durante l'inverno (tra fine dicembre e febbraio). Magari tra novembre e dicembre potrei innaffiare il terreno vicino al rifugio (se sì, quanto lo dovrei inumidire?)

RETE DI COPERTURA:
- Avendo anche dei gatti è indispensabile che tutto il recinto sia ricoperto da una rete. Pensavo di costruire dei telai di legno su cui fissare una rete con maglie da 1 cm con la spara graffette.

VARI ED EVENTUALI:
- Un piccolo spazio per l'acqua alta 1-2 cm (es. un coperchio rovesciato) che provvederò a cambiare periodicamente e uno o due ossi di seppia.

Dovrebbe essere tutto giusto?

Grazie in anticipo per i consigli e per le risposte che vorrete scrivere!

manuelmagic
Messaggi: 12
Iscritto il: dom dic 15, 2013 1:31 pm
Regione: Piemonte

Re: Consigli per recinto per tartarughe Hermanni

Messaggioda manuelmagic » ven mag 09, 2014 11:34 pm

A riguardo della temperatura potrei inserire dei sensori per temperatura ed umidità all'interno del rifugio e tenere il termometro base in casa per tenere sotto controllo le due grandezze. Potrebbe essere utile o non servirebbe a nulla?

Avatar utente
rosamaria
Messaggi: 262
Iscritto il: ven feb 10, 2012 12:29 am
Regione: lombardia
Località: prov.di bergamo

Re: Consigli per recinto per tartarughe Hermanni

Messaggioda rosamaria » sab mag 10, 2014 8:56 pm

Ciao,direi che hai descritto molto bene ,anche il mio recinto è fatto cosi,solo l'altezza mi sono tenuta sopra i 40 cm.perchè ho anche adulte,e loro scavalcano facilmente se vanno una sulla schiena dell'altra,la mia zona per le baby è circa 2 metri quadri,e oltre alla rete sopra ho mantenuto una zona -notte -più protetta con rete anche sottoterra ,ma io oltre ai gatti ,ho visto negli anni girare per il giardino ,topini,talpette,e piccole biscie,quindi ho preferito esagerare
con la protezione,anche perché quella sarà la zona dove fanno il letargo.
direi che và molto bene quello che intendi fare,
sentirai anche pareri di più esperti,a presto, : turtlec : Rosa

manuelmagic
Messaggi: 12
Iscritto il: dom dic 15, 2013 1:31 pm
Regione: Piemonte

Re: Consigli per recinto per tartarughe Hermanni

Messaggioda manuelmagic » mar giu 03, 2014 10:33 pm

rosamaria ha scritto:Ciao,direi che hai descritto molto bene ,anche il mio recinto è fatto cosi,solo l'altezza mi sono tenuta sopra i 40 cm.perchè ho anche adulte,e loro scavalcano facilmente se vanno una sulla schiena dell'altra,la mia zona per le baby è circa 2 metri quadri,e oltre alla rete sopra ho mantenuto una zona -notte -più protetta con rete anche sottoterra ,ma io oltre ai gatti ,ho visto negli anni girare per il giardino ,topini,talpette,e piccole biscie,quindi ho preferito esagerare
con la protezione,anche perché quella sarà la zona dove fanno il letargo.
direi che và molto bene quello che intendi fare,
sentirai anche pareri di più esperti,a presto, : turtlec : Rosa


Grazie per la risposta; purtroppo altri pareri non sono arrivati.

Il recinto alla fine l'ho fatto alto solo 20 cm, le mie tartarughe sono ancora molto piccole: le due più grandi stanno nel palmo di una mano, le due più piccole sono solo la metà di un pacchetto di sigarette.

Non ho messo per ora una rete sotto terra sul bordo: in un paio di settimane non si sono mai messe a scavare lungo il bordo e comunque dovrebbero fare un bel tunnel per arrivare dall'altra parte del blocchetto di cemento. In questo modo posso decidere di spostare il recinto senza troppi problemi, inoltre quando crescerenno dovrò spostare il terrario completamente in un altra zona del giardino perché non mi è possibile espanderlo dove è ora (l'ho fatto in questa posizione perché è molto vicino a casa e le posso controllare più facilmente).

La superficie del recinto ha un ombra variabile durante il giorno ed è sempre presente (a dire il vero ho paura la mattina sia un po' troppo all'ombra).

Il rifugio è fatto da tre blocchi di tufo, e la terra all'interno è miscelata con sabbia (20%) e torba bionda di sfagno (50%), per una profondità di circa 50 cm. Il tetto attualmente è di tegole però è provvisorio, nell'estate aggiungerò un pezzo di legno 90x60 cm e sopra pensavo di rimetterci le tegole.
C'è stato un grosso temporale recentemente, ho controllato più volte se il rifugio fosse allagato ma all'interno la terra era asciutta, solo i mattoni di tufo si erano ovviamente bagnati.

Osservando le tartarughe nel recinto ho potuto constatare che la mattina sul tardi escono dal rifugio, si mettono al sole e lo seguono durante la giornata. La sera intorno all'ora di cena di solito sono già tornate nel rifugio. Purtroppo una delle due tartarughe più piccole spesso nontorna da sola e si mette a dormire nascosta nell'erba folta, quando me ne accorgo la metto io nel rifugio perché ho paura prenda troppo freddo la notte.

Qui l'album https://www.dropbox.com/sh/n63yo2shmfa5ptj/AABqUSfljDPlA3wtgWaw1QgRa con le varie fasi della costruzione, mentre questo è il risultato finito:

Immagine

Il recinto è formato da blocchetti di cemento 50x20x10 cm, la rete protettiva è formata da una maglia più grande di ferro per garantire resistenza (come vedete i gatti ci camminano sopra) e una maglia più piccola in plastica per evitare che le zampe dei gatti o altro importuni le tartarughe.

Attualmente oltre all'erba ci sono altre erbe tipiche di un prato verde, è spuntata della cicoria e del tarassaco, io continuo a dare vari tipi di insalate alla tartarughe, vorrei però un consiglio su cosa piantare per la loro alimentazione, grazie!

MathiaS
Messaggi: 54
Iscritto il: ven feb 28, 2014 8:32 pm
Regione: piemonte

Re: Consigli per recinto per tartarughe Hermanni

Messaggioda MathiaS » mer giu 04, 2014 11:38 am

Ciao! Io nel mio recinto ho piantato della piantaggine (sia maggiore che lanceolata) e della malva. Sono degli ottimi cibi per le tarte e la mia le gradisce parecchio.. di solito una mozzicata ogni giorno gliela da.. sono facilmente reperibili, a me nascono spontanee nell'orto ma le puoi trovare facilmente in campi o aiuole anche in una cittadina se non vivi in campagna.
Mathia


Torna a “Terrari, Recinti, Incubatrici, Accessori”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti