Innaffiatore automatico

Ely
Messaggi: 5
Iscritto il: ven ago 02, 2013 9:06 am
Regione: Emilia Romagna

Innaffiatore automatico

Messaggioda Ely » ven ago 02, 2013 9:35 am

Buongiorno,
vi leggo da molto ma ho qualche dubbio a cui spero possiate dare risposta.
Vorrei dedicare una porzione di giardino ad una piccola thh, di circa un anno che abbia già superato il primo letargo.
Il mio giardino è ampio e variamente esposto avrei pensato ad una zona così locata:
- sole dalle 7:00 circa prima "a macchie" poi, verso le 8:30 su tutta la zona
- Ombra data da un basso alberino nelle ore più calde 12- 15 circa
- sole obliquo dalle 15 alle 17:30 poi inizio di ombra dovuta a siepe e muretto
La zona è su tre lati di prato ed un lato confinante con alta siepe e muretto (precluderei però l'accesso al sotto siepe alla tartaruga per evitare di perderla finchè è piccola)
Il prato è verde e rigoglioso, crescono spontaneamente denti di leone (tarassaco) e altre piante selvatiche.
veniamo ora ai dubbi:
Presente innaffiatore automatico: La zona viene innaffiata di notte per una mezz'ora, alla mattina però si presenta umida fino a che il sole non fa evaporare l'umidità. Potrebbe risultare troppo umido per una hermanni hermanni? Qualcuno ha esperienze in merito?
Zona secca: dal Vetter : book : ho appreso che le thh gradiscono anche una zona "secca" con pietre che fanno da accumulo di calore su cui prendere il sole. Voi avete ricreato questa zona? se sì, come (ghiaino, sassi, terra nuda?)
Zona per interrarsi: Il mio terreno risulta molto duro e sassoso, dovrò quindi ricreare una apposita zona per l'interramento in quanto suppongo una baby non riesca a scavarlo. Smuovo semplicemente il terreno presente o creo una zona apposita (es: corteccia di pino e abete mista a terriccio di bosco [raccolto da me])?

Scusate la prolissità, grazie per il tempo che vorrete dedicarmi : Thanks : .
Un saluto a tutti!

Ely

Avatar utente
Agostino
Messaggi: 5288
Iscritto il: sab mag 21, 2005 9:06 am
Località: Emilia Romagna
Contatta:

Re: Innaffiatore automatico

Messaggioda Agostino » ven ago 02, 2013 8:32 pm

Se annaffi di notte non ce problema
la zona con terriccio umido e friabile per interrarsi può essere anche solo dentro ad un rifugio.
una piccola zona dove metti dei sassi piatti che si scaldano al sole puoi ricrearla, poi decide lei se andarci o no.

Ely
Messaggi: 5
Iscritto il: ven ago 02, 2013 9:06 am
Regione: Emilia Romagna

Re: Innaffiatore automatico

Messaggioda Ely » ven ago 02, 2013 9:57 pm

Grazie Agostino!
Per la locazione/esposizione solare può andare bene come ho descritto sopra?
Come mi accorgo eventualmente di problemi dati da troppa umidità? Comportamenti anomali (irrequietezza, apatia, "infrattamento"...)?
Per quanto riguarda la zona di interramento dentro la casina (che pensavo di fare in sasso, può andare?) è sufficiente che smuovo il terreno o è meglio mettere un terreno più idoneo (es:bosco misto corteccia di abete/pino)?
Grazie
Ely

Avatar utente
Agostino
Messaggi: 5288
Iscritto il: sab mag 21, 2005 9:06 am
Località: Emilia Romagna
Contatta:

Re: Innaffiatore automatico

Messaggioda Agostino » ven ago 02, 2013 10:13 pm

Direi che va bene, non ha molta importanza che il sole sia a "macchie", l'importante è che ci sia, saranno loro a cercarlo nelle ore che gli serve.
Per la terra, va bene smuovere quella che c'è, ma se gli mescoli un pò di terriccio e sabbia va meglio.

A me piace molto l tufo per via del buon fattore termico, ma van bene anche altre pietre naturali.


Torna a “Terrari, Recinti, Incubatrici, Accessori”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti