L’ultimo libro dell’esperto Holger Vetter

Avatar utente
Rugo
Messaggi: 61
Iscritto il: ven gen 09, 2009 5:53 pm
Regione: Molise
Località: Campobasso
Contatta:

L’ultimo libro dell’esperto Holger Vetter

Messaggioda Rugo » gio feb 19, 2009 2:00 pm

Qualcuno di voi saprebbe dirmi dove posso acquistare L’ultimo libro dell’esperto Holger Vetter sulle testudo hermanni? Vi ringrazio.

Avatar utente
loana
Messaggi: 2129
Iscritto il: ven lug 15, 2005 8:22 pm

Messaggioda loana » gio feb 19, 2009 2:23 pm

ciao,
Per l'acquisto puoi rivolgerti allo shop.

Avatar utente
Barbara
Messaggi: 9779
Iscritto il: mar mag 22, 2007 8:49 am
Località: Liguria La Spezia
Contatta:

Messaggioda Barbara » gio feb 19, 2009 2:28 pm

Ciao Gianni, ti metto il link alla sezione shop del tartaclub nello spazio dedicato ai libri.
Il libro di vetter è molto bello ed accurato, comunque controllali tutti, ce ne sono parecchi e tutti molto interessanti :)
http://www.tartaclubitalia.it/shop/libri.html

Avatar utente
Rugo
Messaggi: 61
Iscritto il: ven gen 09, 2009 5:53 pm
Regione: Molise
Località: Campobasso
Contatta:

Messaggioda Rugo » gio feb 19, 2009 3:46 pm

Qualcuno lo ha letto? Vale la pena comprarlo oppure c'è di meglio in giro in lingua italiana? Grazie.

Avatar utente
Barbara
Messaggi: 9779
Iscritto il: mar mag 22, 2007 8:49 am
Località: Liguria La Spezia
Contatta:

Messaggioda Barbara » gio feb 19, 2009 4:55 pm

Il libro di vetter è molto interessante e ben spiegato, ricco anche di fotografie utili al riconoscimento delle specie. Non è semplicissimo, ma comunque molto comprensibile.

Altrimenti sempre sul tartashop trovi anche il libro di marta Avanzi e quello di Ursula Campi, entrambi molto interessanti. Io li ho tutti e tre, da ognuno ho appreso cose interessanti ed utilissime ;)

Avatar utente
Rugo
Messaggi: 61
Iscritto il: ven gen 09, 2009 5:53 pm
Regione: Molise
Località: Campobasso
Contatta:

Messaggioda Rugo » gio feb 19, 2009 7:45 pm

Grazie. Come sempre siete tutti molto gentili.

Avatar utente
simon@
Messaggi: 11361
Iscritto il: dom ago 21, 2005 3:59 am

Messaggioda simon@ » gio feb 19, 2009 9:12 pm

Con tutto il rispetto per Ursula Campi, il libro di Vetter è un'altra cosa.

Avatar utente
Luca-VE
Messaggi: 8512
Iscritto il: mar mag 24, 2005 12:44 pm
Località: Venezia

Messaggioda Luca-VE » ven feb 20, 2009 12:51 am

In effetti Vetter non e' certo l'ultimo arrivato (non che lo siano gli altri, ma lui e' un autorita' assoluta).

Avatar utente
Barbara
Messaggi: 9779
Iscritto il: mar mag 22, 2007 8:49 am
Località: Liguria La Spezia
Contatta:

Messaggioda Barbara » ven feb 20, 2009 8:44 am

Vetter è decisamente più scientifico e molto accurato, come ho detto non è neppure semplicissimo.
Io l'ho acquistato e ne vale la pena, è quello che ho più spesso per le mani! Se qualcuno volesse iniziare da qualcosa di più semplice ci sono gli altri due :)

Avatar utente
loana
Messaggi: 2129
Iscritto il: ven lug 15, 2005 8:22 pm

Messaggioda loana » ven feb 20, 2009 10:57 am

Ottime sono anche le pubblicazioni francesi (per chi mastica un pò la lingua) che riescono ad unire alla praticità e alla semplicità tipica dei manuali per principianti nozioni scientifiche molto accurate (anche di pronto soccorso)

Avatar utente
simon@
Messaggi: 11361
Iscritto il: dom ago 21, 2005 3:59 am

Messaggioda simon@ » ven feb 20, 2009 12:02 pm

Citazione:
Messaggio inserito da BarbaraBe

Vetter è decisamente più scientifico e molto accurato, come ho detto non è neppure semplicissimo.
Io l'ho acquistato e ne vale la pena, è quello che ho più spesso per le mani! Se qualcuno volesse iniziare da qualcosa di più semplice ci sono gli altri due :)


Certo, Barbara, come hai detto nel tuo post sopra, tu hai appreso anche degli altri due.
Vero è che tu hai cominciato un paio( non ricordo, scusa l'imprecisione:I) di anni fa da zero, in pratica, per cui anche dal libro di Ursula hai appreso senza dubbio.
Dipende cosa si cerca: una persona che ha tarte da sempre credo debba prendersi un Vetter, se vuol sapere qualcosa in più, ecco.
Per me il libro di Vetter è stato ed è ancora utile.
Personalmente ho il libro di Ursula più per "simpatia" verso il personaggio:), ma ad un neofita sarà senza dubbio utile.

Avatar utente
Barbara
Messaggi: 9779
Iscritto il: mar mag 22, 2007 8:49 am
Località: Liguria La Spezia
Contatta:

Messaggioda Barbara » ven feb 20, 2009 2:02 pm

Citazione:
Messaggio inserito da simon@

Citazione:
Messaggio inserito da BarbaraBe

Vetter è decisamente più scientifico e molto accurato, come ho detto non è neppure semplicissimo.
Io l'ho acquistato e ne vale la pena, è quello che ho più spesso per le mani! Se qualcuno volesse iniziare da qualcosa di più semplice ci sono gli altri due :)


Certo, Barbara, come hai detto nel tuo post sopra, tu hai appreso anche degli altri due.
Vero è che tu hai cominciato un paio( non ricordo, scusa l'imprecisione:I) di anni fa da zero, in pratica, per cui anche dal libro di Ursula hai appreso senza dubbio.
Dipende cosa si cerca: una persona che ha tarte da sempre credo debba prendersi un Vetter, se vuol sapere qualcosa in più, ecco.
Per me il libro di Vetter è stato ed è ancora utile.
Personalmente ho il libro di Ursula più per "simpatia" verso il personaggio:), ma ad un neofita sarà senza dubbio utile.



Ricordi benissimo ed è anche vero che dipende da cosa uno cerca, io non so Rugo da quanti anni allevi ed alla sua richiesta di altre pubblicazioni gliele ho segnalate, così come tempo addietro erano state segnalate a me ;)

Per esperienza diretta potrei aggiungere allora a Rugo che si impara molto di più da amici allevatori che magari non hanno scritto libri ma hanno anni ed anni di allevamento alle spalle, alcuni dei quali neppure scrivono neppure sui forum :)

Avatar utente
Flavio
Messaggi: 2315
Iscritto il: mer mar 08, 2006 9:59 am
Regione: Piemote
Località: Piemonte
Contatta:

Messaggioda Flavio » ven feb 20, 2009 2:57 pm

Citazione:
Per esperienza diretta potrei aggiungere allora a Rugo che si impara molto di più da amici allevatori che magari non hanno scritto libri ma hanno anni ed anni di allevamento alle spalle, alcuni dei quali neppure scrivono neppure sui forum



In effetti io ho letto praticamente tutto quello che è stato scritto sulle tartarughe(in italiano)e se devo essere sincero, riconoscimento delle specie a parte, la maggior parte delle cose che sò le ho apprese da conoscenti e sopratutto da esperienza personale,penso che il modo migliore per l'apprendimento sia l'attingere da tutte le fonti possibili, per poi "filtrare" il tutto.

Avatar utente
simon@
Messaggi: 11361
Iscritto il: dom ago 21, 2005 3:59 am

Messaggioda simon@ » ven feb 20, 2009 3:14 pm

Citazione:
Messaggio inserito da bigflay2002

Citazione:
Per esperienza diretta potrei aggiungere allora a Rugo che si impara molto di più da amici allevatori che magari non hanno scritto libri ma hanno anni ed anni di allevamento alle spalle, alcuni dei quali neppure scrivono neppure sui forum



In effetti io ho letto praticamente tutto quello che è stato scritto sulle tartarughe(in italiano)e se devo essere sincero, riconoscimento delle specie a parte, la maggior parte delle cose che sò le ho apprese da conoscenti e sopratutto da esperienza personale,penso che il modo migliore per l'apprendimento sia l'attingere da tutte le fonti possibili, per poi "filtrare" il tutto.



Non posso che essere daccordo.
Soprattutto credo sia utile prender ad esempio il motto di Sandra/sancar48 ;)Nessuno sa mai abbastanza.
FILTRARE è la parola d'ordine .
per cui...qualche decina di euro si può pure risparmiare, non quelli per il libro di Vetter, però.

Avatar utente
Rugo
Messaggi: 61
Iscritto il: ven gen 09, 2009 5:53 pm
Regione: Molise
Località: Campobasso
Contatta:

Messaggioda Rugo » mer feb 25, 2009 12:43 pm

Giorni fa ho inviato, come specificato nel tarta shop, una mail all'indirizzo shop@tartaclubitalia.it con la richiesta dei libri che intendo acquistare senza ricevere alcuna risposta. Quindi,tramite la compilazione del modulo on line di richiesta del materiale ho ordinato i suddetti libri a seguito del quale ho ricevuto una mail di conferma d'ordine con la quale venivo informato che sarei stato contattato al più presto. Sono passati 5 giorni e ancora niente. E' normale? Grazie.


Torna a “Libri e riviste”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron