Allevamento Triunguis baby

Avatar utente
Tommy@
Messaggi: 55
Iscritto il: mar giu 26, 2012 3:24 pm
Regione: Toscana

Allevamento Triunguis baby

Messaggioda Tommy@ » dom set 02, 2012 1:11 pm

Ciao ,
Qualcuno può dirmi come allevare le baby triunguis?
Che dimensioni deve avevre un terrario per una baby triunguis? Serve sia la spot e UVB ( se si quante ora vanno tenute accese)? cibo ( vegate animale o tutto ) ? ecc

Avatar utente
nico62
Messaggi: 2462
Iscritto il: mer dic 05, 2007 1:33 pm
Regione: Abruzzo
Contatta:

Re: Allevamento Triunguis baby

Messaggioda nico62 » dom set 02, 2012 4:57 pm

SuperBu ha scritto:Ciao ,
Qualcuno può dirmi come allevare le baby triunguis?
Che dimensioni deve avevre un terrario per una baby triunguis? Serve sia la spot e UVB ( se si quante ora vanno tenute accese)? cibo ( vegate animale o tutto ) ? ecc


Prova a leggere questa interessante guida, poi se hai altri dubbi prova a chiedere:

http://www.tartaclubitalia.it/terrapene ... -triunguis
Nico62

Avatar utente
Tommy@
Messaggi: 55
Iscritto il: mar giu 26, 2012 3:24 pm
Regione: Toscana

Re: Allevamento Triunguis baby

Messaggioda Tommy@ » dom set 02, 2012 5:05 pm

nico62 ha scritto:
SuperBu ha scritto:Ciao ,
Qualcuno può dirmi come allevare le baby triunguis?
Che dimensioni deve avevre un terrario per una baby triunguis? Serve sia la spot e UVB ( se si quante ora vanno tenute accese)? cibo ( vegate animale o tutto ) ? ecc


Prova a leggere questa interessante guida, poi se hai altri dubbi prova a chiedere:

http://www.tartaclubitalia.it/terrapene ... -triunguis

Grazie, l'avevo letta... La lampada spot di quanti watt deve essere ( basta una lampada normale )? Mentre quella UVB è indispensabile anche per le baby ?
e infine le dimensioni del terrario ( 60 x 40 x 35h ?)..
Se c'è qualcuno che ha avuto esperienze personali con le baby triunguis ( o per lo meno con le terrapene ssp) ogni consiglio è ben accetto ! : Chessygrin :

spotti nino
Messaggi: 246
Iscritto il: sab set 16, 2006 9:25 pm
Località: Emilia Romagna

Re: Allevamento Triunguis baby

Messaggioda spotti nino » mar set 18, 2012 11:28 pm

ora ne ho 4 da svezzare e non ho mai usato lampade,perchè nate all'aperto e le trovo dove ho le adulte,metto lombrichi da letame reperiti al naturale e camole da farina messe in contenitori con crusca e pastone per insettivori;chiaramente quando la temperatura scende alla notte al disotto dei 18° ho una piccola vaschetta con pochissima acqua(pericolo di annegamento come successo tempo fa) e poi se necessita lampada reperita al negozio vicino per rettili uvb generica,sono anni che uso questo sistema senza avere riscontri negativi!mi crescono visibilmente e a chi ho dato spiegazione della detenzione contattandomi mi confermano il sistema ottimo, dopo un mese circa (se ancora fossero con me) ero solito proporre qualche pezzo di frutta e anteriora di pesce(come tutt'ora uso per le adulte)

Avatar utente
Tommy@
Messaggi: 55
Iscritto il: mar giu 26, 2012 3:24 pm
Regione: Toscana

Re: Allevamento Triunguis baby

Messaggioda Tommy@ » mer set 19, 2012 3:11 pm

spotti nino ha scritto:ora ne ho 4 da svezzare e non ho mai usato lampade,perchè nate all'aperto e le trovo dove ho le adulte,metto lombrichi da letame reperiti al naturale e camole da farina messe in contenitori con crusca e pastone per insettivori;chiaramente quando la temperatura scende alla notte al disotto dei 18° ho una piccola vaschetta con pochissima acqua(pericolo di annegamento come successo tempo fa) e poi se necessita lampada reperita al negozio vicino per rettili uvb generica,sono anni che uso questo sistema senza avere riscontri negativi!mi crescono visibilmente e a chi ho dato spiegazione della detenzione contattandomi mi confermano il sistema ottimo, dopo un mese circa (se ancora fossero con me) ero solito proporre qualche pezzo di frutta e anteriora di pesce(come tutt'ora uso per le adulte)

Ormai ho preparato un terrario per l'interno :), con una lampada compatta UVB ( 5 % ) 13w e una spot da 40w ... Dovrebbe andare bene..
Sono ancora indeciso se fargli fare un breve letargo ( novembre-gennaio) in frigo o lasciarla sveglia tutto l'inverno.. :/

Avatar utente
Alessandro
Messaggi: 1257
Iscritto il: ven ott 30, 2009 5:43 pm
Località: Varese

Re: Allevamento Triunguis baby

Messaggioda Alessandro » mer set 19, 2012 3:25 pm

Quoto Nino.
Per i primi mesi di vita è consigliabile (inquanto sperimentato e verificato da più allevatori) allevare le triunguis in una vaschetta con qualche millimetro d'acqua.
A quanto pare sono più stimolate ad assumere cibo, forse perchè non devono mettersi a scavare per cercare i lombrichi e gli insetti vivi che si nascondono immediatamente sotto la terra appena vengono immessi nel terrario.
Per quanto riguarda il letargo eviterei il frigorifero, in un garage all'esterno o addirittura all'aperto, sotto un bel mucchietto di paglia e foglie staranno sicuramente meglio.
Oppure puoi optare per tenerle svegle.

Avatar utente
Tommy@
Messaggi: 55
Iscritto il: mar giu 26, 2012 3:24 pm
Regione: Toscana

Re: Allevamento Triunguis baby

Messaggioda Tommy@ » mer set 19, 2012 4:00 pm

Alessandro ha scritto:Quoto Nino.
Per i primi mesi di vita è consigliabile (inquanto sperimentato e verificato da più allevatori) allevare le triunguis in una vaschetta con qualche millimetro d'acqua.
A quanto pare sono più stimolate ad assumere cibo, forse perchè non devono mettersi a scavare per cercare i lombrichi e gli insetti vivi che si nascondono immediatamente sotto la terra appena vengono immessi nel terrario.
Per quanto riguarda il letargo eviterei il frigorifero, in un garage all'esterno o addirittura all'aperto, sotto un bel mucchietto di paglia e foglie staranno sicuramente meglio.
Oppure puoi optare per tenerle svegle.

All'aperto ci sono però più rischi, non avendo garage o altri spazi dove la T rima costante tra 10 e 4 ° C
A volte si raggiungono anche -7 / -8 °C
Comunque credo che il primo letargo glielo farò saltare...però Dal prossimo anno sicuramente no.

Avatar utente
Tartaboy
Messaggi: 2384
Iscritto il: lun dic 05, 2005 4:48 pm
Regione: Puglia
Località: Puglia - Emilia Romagna

Re: Allevamento Triunguis baby

Messaggioda Tartaboy » lun set 24, 2012 4:58 pm

Alessandro ha scritto:Per i primi mesi di vita è consigliabile (inquanto sperimentato e verificato da più allevatori) allevare le triunguis in una vaschetta con qualche millimetro d'acqua.
A quanto pare sono più stimolate ad assumere cibo, forse perchè non devono mettersi a scavare per cercare i lombrichi e gli insetti vivi che si nascondono immediatamente sotto la terra appena vengono immessi nel terrario.

Non voglio per forza citare sempre quel secchione di Txema Lopez, ma lui mi ha fatto riflettere sul fatto che spesso la differenza di crescita tra un baby e l'altro deriva sì dall'idratazione, ma indirettamente da un altro fattore: la...privacy! Molte baby infatti per natura più timide di altre, pur di restare nascoste rinunciano a bagnarsi nelle pozze o minilaghetti che vengono loro proposti, per cui stentano di più. Il suo suggerimento è dunque quello di fornire uno strato di foglie (ideali secondo me quelle di magnolia, ma se ne possono usare tante) con la duplice funzione di far sentire al sicuro i piccoli (che molto spesso amano anche mangiare lontano da occhi indiscreti) e di raccogliere nelle loro concavità piccole quantità d'acqua derivanti dalle nebulizzazioni da cui possono abbeverarsi esattamente come fanno in natura. Devo dire che i risultati arrivano ed è anche una soluzione molte estetica per gli amanti dei terrari nature.
Vincenzo

Avatar utente
Filly
Messaggi: 4945
Iscritto il: lun giu 04, 2007 12:18 pm
Regione: puglia
Località: Puglia
Contatta:

Re: Allevamento Triunguis baby

Messaggioda Filly » lun set 24, 2012 5:05 pm

Tartaboy ha scritto:
Alessandro ha scritto:Per i primi mesi di vita è consigliabile (inquanto sperimentato e verificato da più allevatori) allevare le triunguis in una vaschetta con qualche millimetro d'acqua.
A quanto pare sono più stimolate ad assumere cibo, forse perchè non devono mettersi a scavare per cercare i lombrichi e gli insetti vivi che si nascondono immediatamente sotto la terra appena vengono immessi nel terrario.

Non voglio per forza citare sempre quel secchione di Txema Lopez, ma lui mi ha fatto riflettere sul fatto che spesso la differenza di crescita tra un baby e l'altro deriva sì dall'idratazione, ma indirettamente da un altro fattore: la...privacy! Molte baby infatti per natura più timide di altre, pur di restare nascoste rinunciano a bagnarsi nelle pozze o minilaghetti che vengono loro proposti, per cui stentano di più. Il suo suggerimento è dunque quello di fornire uno strato di foglie (ideali secondo me quelle di magnolia, ma se ne possono usare tante) con la duplice funzione di far sentire al sicuro i piccoli (che molto spesso amano anche mangiare lontano da occhi indiscreti) e di raccogliere nelle loro concavità piccole quantità d'acqua derivanti dalle nebulizzazioni da cui possono abbeverarsi esattamente come fanno in natura. Devo dire che i risultati arrivano ed è anche una soluzione molte estetica per gli amanti dei terrari nature.

Quoto in toto, le terrapene sono molto schive fino al raggiungimento di una certa taglia che gli permetta di sentirsi più sicure.
Per questo è molto importante fornire numerosi nascondigli oltre al già citato strato di foglie sul substrato. : Thumbup :

Avatar utente
Tommy@
Messaggi: 55
Iscritto il: mar giu 26, 2012 3:24 pm
Regione: Toscana

Re: Allevamento Triunguis baby

Messaggioda Tommy@ » lun set 24, 2012 5:09 pm

Filly ha scritto:
Tartaboy ha scritto:
Alessandro ha scritto:Per i primi mesi di vita è consigliabile (inquanto sperimentato e verificato da più allevatori) allevare le triunguis in una vaschetta con qualche millimetro d'acqua.
A quanto pare sono più stimolate ad assumere cibo, forse perchè non devono mettersi a scavare per cercare i lombrichi e gli insetti vivi che si nascondono immediatamente sotto la terra appena vengono immessi nel terrario.

Non voglio per forza citare sempre quel secchione di Txema Lopez, ma lui mi ha fatto riflettere sul fatto che spesso la differenza di crescita tra un baby e l'altro deriva sì dall'idratazione, ma indirettamente da un altro fattore: la...privacy! Molte baby infatti per natura più timide di altre, pur di restare nascoste rinunciano a bagnarsi nelle pozze o minilaghetti che vengono loro proposti, per cui stentano di più. Il suo suggerimento è dunque quello di fornire uno strato di foglie (ideali secondo me quelle di magnolia, ma se ne possono usare tante) con la duplice funzione di far sentire al sicuro i piccoli (che molto spesso amano anche mangiare lontano da occhi indiscreti) e di raccogliere nelle loro concavità piccole quantità d'acqua derivanti dalle nebulizzazioni da cui possono abbeverarsi esattamente come fanno in natura. Devo dire che i risultati arrivano ed è anche una soluzione molte estetica per gli amanti dei terrari nature.

Quoto in toto, le terrapene sono molto schive fino al raggiungimento di una certa taglia che gli permetta di sentirsi più sicure.
Per questo è molto importante fornire numerosi nascondigli oltre al già citato strato di foglie sul substrato. : Thumbup :

Certo : Chessygrin : Le foglie di magnolia sono già pronte!

Avatar utente
Tommy@
Messaggi: 55
Iscritto il: mar giu 26, 2012 3:24 pm
Regione: Toscana

Re: Allevamento Triunguis baby

Messaggioda Tommy@ » lun set 24, 2012 10:04 pm

Casomai una cosa importante che dimenticavo: In relazione allo spazio ( mettiamo nel mio caso 80 x 40 ) quanto spazio deve essere umido e quanto secco ( dove andrà la spot e l'UVB e il cibo) ??

Avatar utente
Tartaboy
Messaggi: 2384
Iscritto il: lun dic 05, 2005 4:48 pm
Regione: Puglia
Località: Puglia - Emilia Romagna

Re: Allevamento Triunguis baby

Messaggioda Tartaboy » mar ott 22, 2013 1:30 am

Tommy@ ha scritto:Casomai una cosa importante che dimenticavo: In relazione allo spazio ( mettiamo nel mio caso 80 x 40 ) quanto spazio deve essere umido e quanto secco ( dove andrà la spot e l'UVB e il cibo) ??


Per cause di forza maggiore non tengo con me i baby per quest'inverno, ma per le esperienze maturate (non sempre positive), quello che mi sento di consigliare adesso è per lo meno un sottovaso, bello ampio e magari con i bordi ben camuffati con sugheri, pothos, java moss, legnetti (se non ne trovi di adatti li trovi a pochi euro nei comuni pet shop), etc. in modo da fornire appigli per l'uscita e ripari perché le tartarughe possano nascondersi, magari un cocco rovesciato e con lo spazio per entrare messo proprio nel sottovaso. L'UVB, lo metti in modo che irradi tutta la superficie del terrario, sempre ricordandoti di mettere piante vere o finte che siano a schermare un po' di luce, altrimenti non le vedrai mai uscire.
Diciamo che su un 80 x 40 io metteri un sottovaso rettangolare largo almeno 20 cm e lungo il doppio, messo con l'asse lungo parallelo a quello della vasca, avvicinandolo ma senza addossarlo a un lato corto del terrario. Lato corto/ angolo in cui posizionerei lo spot. Questo come schema generale e reinterpretabile in molti modi
Vincenzo

doriano
Messaggi: 301
Iscritto il: mar feb 20, 2007 5:12 pm
Località: Lombardia

Re: Allevamento Triunguis baby

Messaggioda doriano » mar set 23, 2014 5:34 am

ciao , per dimensioni basta un 40x25 o più grande se una sola , metti sempre un rifugio e piccola ciotola di acqua fresca in cui possa immergersi con fuori la testina, io uso come fondo 3 cm di terra da giardino ( quella dei sacchetti 9 O CORTECCIA FINE )
sempre un pezzo di ossio di seppia e se vuoi farle crescere bene un solare di 35 w se il terrario è piccolo perchè scaldano molto a circa 30 cm dalla fondo dovrebbe bastare.
da baby mangiano solo cio che si muove , vermimi , camole farina lumachine ecc , dopo circa i 4 mesi io metto degli stick per tarta inumiditi e pezzetti di pesciolini tagliati finemente e micro pezzetti di cuore , se cominciano a mangiare quelle non hai più problemi.
se mi dai retta però falle fare un letargo controllato sui 6 gradi per circa 2 mesi da metà ottobre a fine dicembre e poi la svegli e la metti terrario , spero di esserti stato utile


Torna a “Tartarughe scatola”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite