preparazione cassa per letargo

mira
Messaggi: 17
Iscritto il: mer ott 19, 2011 7:33 pm
Regione: abruzzo

preparazione cassa per letargo

Messaggioda mira » dom ago 19, 2012 10:02 pm

Vorrei cominciare a preparare la cassa per il letargo delle mie 2 horsfieldii Jey e Key di 7.5 cm x 112gr e 7 cm.x 102 gr. comprate a luglio
Non so quanto hanno perchè sul cites c'è solo la data di acquisizione da parte del negozio (2012) e neanche se è il primo letargo che fanno. Ho provato a chiedere al commesso che più che raccomandarmi di dargli da mangiare lattuga e mele : zip : non mi ha saputo dire. L'inverno scorso ho monitorato le temperature minime e massime dello stanzino dove le metterò. Anche quando siamo stati a -18, lì la temperatura non è mai scesa sotto i 2 gradi.
Come deve essere la cassa? che dimensioni deve avere? cosa ci metto per fondo? per la luce, come mi devo regolare? lo stanzino ha una finestra ad un'anta con vetro smerigliato e non ha persiana. grazie per i consigli che vorrete darmi

Avatar utente
Filly
Messaggi: 4945
Iscritto il: lun giu 04, 2007 12:18 pm
Regione: puglia
Località: Puglia
Contatta:

Re: preparazione cassa per letargo

Messaggioda Filly » mar set 18, 2012 12:04 am

le dimensioni,cosi come la luce non sono così importanti, la cassa puoi costruirla o utilizzare un grande contenitore riempito di terra ben asciutta( circa 30 cm).
Le hors temono l'umidità del substrato, quando saranno interrate possono anche stare completamente al buio : Wink :

mira
Messaggi: 17
Iscritto il: mer ott 19, 2011 7:33 pm
Regione: abruzzo

Re: preparazione cassa per letargo

Messaggioda mira » ven ott 05, 2012 10:05 am

Grazie

mira
Messaggi: 17
Iscritto il: mer ott 19, 2011 7:33 pm
Regione: abruzzo

Re: preparazione cassa per letargo

Messaggioda mira » ven ott 05, 2012 11:26 am

In attesa di organizzare in giardino uno spazio al riparo da cani e gatti (sarà pronto in primavera), ho tenuto le mie 2 horsfieldii ( misurano circa 8 cm) in un cassone di legno di 1metro per 70 cm con una cinquantina di centimetri di terra. Mi hanno suggerito di coibentare la cassa con pannelli isolanti ( ho quelli in cartongesso con l'isolamento di poliuretano da 3 cm.) e di lasciarle fuori per il letargo. La cassa ha un tetto e un telo di plastica trasparente che chiudo in caso di pioggia.
Considerato che sono all'Aquila e che d'inverno abbiamo punte di freddo anche a -20, pensate che sia opportuna una scelta del genere? (io mi ero organizzata per il letargo controllato in uno stanzino). Mi dicono che è meglio il letargo all'esterno perchè queste tartarughe reggono bene il freddo ma io, sinceramente, sono perplessa.
Cosa ne pensate?


Torna a “Testudo horsfieldii”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron