rinascono le tartarughe delle Galapagos

Avatar utente
Filly
Messaggi: 4931
Iscritto il: lun giu 04, 2007 12:18 pm
Regione: puglia
Località: Puglia
Contatta:

rinascono le tartarughe delle Galapagos

Messaggioda Filly » gio mar 12, 2015 5:40 pm

Dopo un secolo rinascono le tartarughe delle Galapagos: salvate dall'estizione 11 specie su 15

Durante l'ultima indagine sullo stato delle tartarughe nelle isole Galapagos, i naturalisti hanno evidenziato le prove della prima schiusa di uova in oltre un secolo. L'eccitante scoperta di dieci piccole tartarughe è stato il diretto risultato di una campagna di derattizzazione completata due anni fa a Pinzòn, effettuata con esche per ratti non tossiche per la flora e la fauna del luogo. Le tartarughe giganti dell'isola di Pinzòn (Chelonoidis ephippium) erano in via di estinzione dal 1960, quando erano stati trovati solo 100 esemplari rimasti in vita. L'unica ancora di salvataggio della specie era la longevità degli adulti la cui speranza di vita è di oltre i 100 anni. I topi neri sono stati incidentalmente introdotti nella catena insulare equatoriale dai pirati nel diciassettesimo e diciottesimo secolo, decimando la popolazione delle tartarughe. Infatti, nessuna covata è riuscita a sopravvivere per un periodo di oltre 150 anni.

Tornando agli anni '60, all'apertura del Galapagos National Park e della Fondazione Charles Darwin, le uova sono state amorevolmente recuperate, covate e allevate in cattività, e quinti reintrodotte nel loro luogo natale dopo quattro o cinque anni, abbastanza grandi da resistere ai predatori non nativi.
Solo 11 dei 15 tipi di tartarughe delle Galapagos sono sopravvissute all'estinzione, a seguito dell'azione dell'uomo, che le catturava per nutrirsene, così come altri predatori non autoctoni, come maiali e topo. La popolazione che ha per poco scampato la completa estinzione viveva nell'isola di Espanola, dove la sottospecie hoodensis aveva solo 3 maschi e 12 femmine viventi. Le quindici tartarughe rimaste sono state portate alla stazione di ricerca Charles Darwin nel 1971 per un programma di allevamento in cattività. Nei successivi 33 anni hanno dato alla luce 1200 piccoli i quali sono stati rilasciati nella loro isola madre riproducendosi naturalmente da allora.
Oggi, grazie al programma di derattizzazione, le tartarughe di Pinzòn (approssimativamente 100 delle native originarie, e altre 400 dal programma di allevamento in cattività fra i 5 e i 40 anni) hanno iniziato a ripopolare l'isola così come facevano centinaia di anni fa.

fonte: http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/E ... 3819.shtml

Torna a “Tarta News dal mondo”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti