Controcorrente per 4.500 km

Avatar utente
Filly
Messaggi: 4932
Iscritto il: lun giu 04, 2007 12:18 pm
Regione: puglia
Località: Puglia
Contatta:

Controcorrente per 4.500 km

Messaggioda Filly » lun lug 28, 2014 9:32 am

Una performance del tutto inaspettata, quella relativa alle capacità natatorie delle tartarughe marine. Animali, sul cui ciclo di vita nell'Oceano Indiano si sa ancora poco. I ricercatori dell'Osservatorio delle tartarughe marine della Reunion, isola delle Mascarene nell'Oceano Indiano, hanno deciso di studiarle e di capire come sia possibile che questa specie minacciata di estinzione sia in grado di nuotare contro corrente dall'isola della riunion fino all'Oman, risalendo la corrente marina per 4.500 chilometri.


Per farlo, hanno preso accordi con alcuni pescatori che si sono trovati, accidentalmente, a recuperare le tartarughe ferite mentre si trovavano fuori per la pesca sui loro barconi. Gli esemplari salvati dai pescatori sono stati portati all'Osservatorio specializzato, che dopo averle curate le ha equipaggiate con un sistema Argos che consente di seguire via satellite. Tra il 2007 e il 2011 19 tartarughe marine sono state sottoposte a questo esperimento con Argos, che ha funzionato per un tempo variabile fra 20 e 40 giorni. Così è stato possibile accertare che le tartarughe si sono divise: metà si è diretta verso il Nord, nuotando verso l'Oman, mentre le altre sono andate verso l'Africa del Sud, il Mozambico, o il Madagascar. Quelle che hanno puntato verso l'Oman hanno nuotato spesso controccorrente per oltre 4.500 chilometri pur di raggiungere la destinazione più importante del pianeta per deporre le uova. Una vera sorpresa constatare che queste tartarughe sono state capaci di passare da un emisfero all'altro per deporre le uova. Ancor più se si pensa che queste tartarughe sono segnalate nella lista rossa dell'unione internazionale per la conservazione della natura (Iucn). Non tutte ce la fanno: il 20% non sopravvive e le autopsie hanno mostrato che molte di loro sono morte per aver ingerito grossi pezzi di plastica.

fonte: http://www.italiaoggi.it/giornali/detta ... iTestate=1

Torna a “Tarta News dal mondo”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti