Secondigliano: sequestrati cardellini e tartarughe

Avatar utente
Filly
Messaggi: 4972
Iscritto il: lun giu 04, 2007 12:18 pm
Regione: puglia
Località: Puglia
Contatta:

Secondigliano: sequestrati cardellini e tartarughe

Messaggioda Filly » ven dic 07, 2012 2:17 pm

Decine di cardellini e tartarughe protette
sequestrati a pregiudicati a Secondigliano


NAPOLI - Trenta uccelli di specie protetta, soprattutto cardellini, e 20 testuggini sequestrati e due persone denunciate a piede libero per detenzione di specie selvatiche particolarmente protette. E' il risultato raggiunto dalla polizia giudiziaria a Secondigliano.

Cardellini, verdoni, fringuelli, sono gli uccelli protetti più richiesti dal mercato nero, diffuso oramai in ogni città tra cui Napoli dove il malaffare ne detiene il controllo. Ma se al Sud si è soliti sfoggiarli in piccole gabbie per il loro canto, in alcune regioni del Nord si preferisce mangiarli con la polenta.

L'intervento è stato deciso dai carabinieiri che a Secondigliano durante un controllo notavano numerosi uccelli di razza protetta detenuti in gabbie anguste e di piccole dimensioni al fine di provocare il famoso canto che è la ragione principale della loro richiesta di mercato (un esemplare di cardellino può essere venduto fino a 3mila euro).

Successivamente venivano ritrovate anche 20 testuggini per le quali contattavano, per un servizio congiunto, le guardie zoofile Empa specializzate in materia di fauna protetta, con il comandante Giuseppe Salzano. I cardellini e le testuggini sequestrati sono stati portati al ospedale ex Frullone per il tempo necessario alle cure prima di essere rimessi in liberta.

FONTE: http://www.ilmattino.it/napoli/citta/de ... 6325.shtml

tartapiero
Messaggi: 144
Iscritto il: mer nov 02, 2005 6:47 pm
Località: Puglia

Re: Secondigliano: sequestrati cardellini e tartarughe

Messaggioda tartapiero » sab dic 15, 2012 8:45 am

Mi vengono sempre i brividi quando leggo rilascio in natura. Per i cardellini ci può stare benissimo, ma le tartarughe chi è che ha la certezza che siano locali? Il rischio di inquinamento biologico è elevatissimo. Inoltre davvero verranno liberate in natura adesso? Il destino di questi animali in che mani è? Speriamo solo non finiscano in una tristemente nota "officina" dell'agro aversano...

Avatar utente
Agostino
Messaggi: 5288
Iscritto il: sab mag 21, 2005 9:06 am
Località: Emilia Romagna
Contatta:

Re: Secondigliano: sequestrati cardellini e tartarughe

Messaggioda Agostino » sab dic 15, 2012 10:53 am

Piero, mi risulta che quella famosa "officina" sia stata definitivamente "chiusa", almeno per quello che riguarda gli animali.

Per il discorso dei rilasci, invece penso che solitamente cercano strutture da consegnarle, anche se le più volte sono peggiori dei posti dove vengono sequestrate e molti li conosciamo, ma siccome in Italia lo stato non ha veri centri specializzati, se ne lava le mani affidandole a questi "pseudo centri". La storia ci racconta poi che quasi sempre fanno delle misere fini o spariscono, sopratutto quando c'è la "coincidenza" che gli animali hanno un alto valore commerciale : Andry : : Andry : : Andry : : Andry :
Sono diversi i centri di affidamento che poi hanno cause proprio per questi motivi (uno che conosciamo bene, l'ha fatta grossa, ha dichiarato la morte di un quantitativo di pappagalli pregiati e dopo pochi giorni alcuni di questi, con gli anelli di identificazione, sono stati trovati in un negozio in vendita : Andry : ).

In Italia abbiamo il grosso problema di una legge sbagliata che permette il sequestro immediato degli animali e portati via dal proprietario, quindi in automatico il proprietario è giudicato colpevole, qualsiasi sia la causa, solo successivamente si svolgerà il processo e se anche il proprietario vincerà la causa, quasi sempre non riuscirà più a riavere gli animali. Questo è gravissimo, a mio parere si dovrebbero lasciare in sequestro affidatario al proprietario, ad eccezione che non ci sia un evidente caso di maltrattamento, e solo dopo il processo si deciderà di prelevarli in caso di perdita della causa.
Vedi il caso dell'allevamento dei Beagle di Green Hill , dove non entro nello specifico perchè non lo conosco bene, ma le cronache ci raccontano che dopo pochi giorni dal sequestro tutti i cani erano stati già affidati a tantissimi privati, e dopo poco la magistratura li ha dissequestrati, ma ormai era quasi impossibile restituirli. Come detto non discuto questo caso particolare perchè c'è di mezzo il maltrattamento, ma resta il fatto che il metodo è certamente sbagliato. Come per gli "umani", vale lo stesso concetto che si è innocenti fino a prova contraria : Mad : : Mad : : Mad : mentre per gli animali, questa legge stabilisce l'esatto contrario.

tartapiero
Messaggi: 144
Iscritto il: mer nov 02, 2005 6:47 pm
Località: Puglia

Re: Secondigliano: sequestrati cardellini e tartarughe

Messaggioda tartapiero » sab dic 15, 2012 10:59 am

Agostino ha scritto:Piero, mi risulta che quella famosa "officina" sia stata definitivamente "chiusa", almeno per quello che riguarda gli animali.


Beh almeno una buona notizia...

Quanto al resto risparmio il quote, ma condivido a pieno il tuo pensiero...

Avatar utente
Agostino
Messaggi: 5288
Iscritto il: sab mag 21, 2005 9:06 am
Località: Emilia Romagna
Contatta:

Re: Secondigliano: sequestrati cardellini e tartarughe

Messaggioda Agostino » sab dic 15, 2012 11:10 am

Aggiungo anche:

E' giustissimo che se gli animali vengono veramente maltrattati, si debbano sequestrare e portarli via e punire severamente i colpevoli, ma sappiamo bene che troppo spesso i sequestri vengono eseguiti da incompetenti e troppo facilmente, per poi finire in condizioni molto peggiori e gli animali sono quelli che continuano a subire.


Torna a “Tarta News dal mondo”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti