Piante terrario-recinto desertico

In questa sezione potrete parlare di fiori, piante e natura e postare foto e curiosità
Stefano_A
Messaggi: 540
Iscritto il: mar gen 16, 2007 1:08 pm

Piante terrario-recinto desertico

Messaggioda Stefano_A » ven apr 15, 2011 7:56 am

Salve,

domanda per i più esperti in campo di "pollice verde": mi sapreste consigliare i nomi di alcune piante per arredare un terrario-recinto abbastanza ampio (200 cm x 120 cm), quindi non proprio micro-piantine, di tipo desertico-roccioso?

Le piante dovranno essere ovviamente NON velenose (poco importa francamente se qualcuna verrà "sgranocchiata"), abbastanza voluminose da "riempire" (ma questo più che altro starà a me per come le disporrò) e possibilmente senza spine per motivi di sicurezza e facilità di gestione.

Grazie a quanti interverranno
Stefano

Avatar utente
Barbara
Messaggi: 9779
Iscritto il: mar mag 22, 2007 8:49 am
Località: Liguria La Spezia
Contatta:

Re: Piante terrario-recinto desertico

Messaggioda Barbara » ven apr 15, 2011 11:09 pm

Escludendo il fico d'india per le spine (al Tartabeach posso portarti qualche pala senza spine) puoi mettere aloe, crassule e il bellissimo e graditissimo sedum spectabilis : Thumbup : che durerà due giorni se va bene : Lol : : Lol : : Lol :
Altri nomi di deserticole gradite non me ne ricordo anche se ce ne sono molte, queste son sicura che possono andare bene : Smile :

Stefano_A
Messaggi: 540
Iscritto il: mar gen 16, 2007 1:08 pm

Re: Piante terrario-recinto desertico

Messaggioda Stefano_A » sab apr 16, 2011 9:35 am

Ok, grazie delle dritte. Mi documenterò in questa direzione, sperando tra non molto di postarvi qualche foto dell'esito finale.

Avatar utente
Tortugo
Messaggi: 6656
Iscritto il: lun nov 20, 2006 6:09 pm
Località: Lazio

Re: Piante terrario-recinto desertico

Messaggioda Tortugo » sab apr 16, 2011 1:21 pm

Quelle che ti ha citato Barbara sono perfette. Per creare un ambiente più dinamico inserirei anche l'Aloe arborescens, che è un pò più grandina (ma non tanto) oltre ad altre Aloe. Anche le Agave puoi inserire, anche se hanno le "foglie" con delle spine in punta che sono spade, ma magari puoi metterle in una zona defilata, dove non ci passi frequentemente. Sono belle...Agave Victoriae reginae (che non cresce molto in fretta, a me piace tantissimo), Agave attenuata, Agave americana (quest'ultima per un pò di tempo, poi devi allrgare il recinto : Chessygrin : ). E poi puoi inserire molti tipi di Kalanchoe, che secondo me verranno sbranati, ma costano poco, sono quasi infestanti e crescono in fretta.
Kalanchoe beharensis, K. tubiflora, K. daigremontiana, K. laetivirens o la comunissima K. blossfeldiana (che con i fiori dà un tocco di colore al recinto)..
Se ti fai un giro a Roma almeno la K. daigremontiana è in tutti i vasi lungo le strade pubbliche e la si incontra spesso (questo per dire che veramente è comunissima e infestante). Sono sicuro che alcuni frammenti cadono dai balconi o vengono buttatti giù e attecchiscono sui posti più impensati. Le Kalanchoe sono ottime come cibo alternativo, per cui secondo me è producente averle in un recinto.

Avatar utente
Barbara
Messaggi: 9779
Iscritto il: mar mag 22, 2007 8:49 am
Località: Liguria La Spezia
Contatta:

Re: Piante terrario-recinto desertico

Messaggioda Barbara » sab apr 16, 2011 2:18 pm

: WohoW : Davide sei ferratissimo con le piante da terrario desertico : Yahooo :
Le kalanchoe devi però tenerle almeno un mesetto dall'acquisto in gierdino senza metterle subito nel recinto delle tartarughe perché sono decorative e solitamente le trattano con insetticidi pesticidi e lucidanti, cosa che raramente viene fatta con le altre citate : Thumbup : così come il sedum anche le kalanchoe dureranno due giorni, poi rimarrà il pennacchio in alto e basta, se le tartarughe sono grosse come le mie marginata rimarranno le radici sotto terra : Lol : : Lol : : Lol :

Avatar utente
Tortugo
Messaggi: 6656
Iscritto il: lun nov 20, 2006 6:09 pm
Località: Lazio

Re: Piante terrario-recinto desertico

Messaggioda Tortugo » sab apr 16, 2011 2:32 pm

Io penso che il trattamento di cui parli viene fatto solo con le Kalanchoe blossfeldiana, che è decorativa perchè ha fiori e quindi usata molto, specialmente in questo periodo.Le altre Kalanchoe non penso subiscano un trattamento per "lucidarle" perchè tra le piante grasse sono considerate "piantacce", secondo me...bruttine agli occhi dei più, infestanti e poco "corpose". Certo, anche secondo me le tarta le puliranno per bene, ma diversamente, a parte le blossfeldiana, le altre non mi pare proprio che durino due giorni. ALcune di quelle che ho io hanno passato anche l'inverno (in un luogo riparato e con qualche acciacco, ma si stanno riprendendo).
Le C. sulcata le "bruciano" praticamente, quindi immagino anche M. tornieri o le altre tartarughe che saranno ospitate nel recinto di cui parla Stefano. Quindi, oltre a rendere esteticamente, possono servire anche da cibo.

Stefano_A
Messaggi: 540
Iscritto il: mar gen 16, 2007 1:08 pm

Re: Piante terrario-recinto desertico

Messaggioda Stefano_A » sab apr 16, 2011 5:15 pm

Grazie Davide, più che altro per le info relative le integrazioni alimentari.
Sono appena tornato dal vivaio con un paio di specie di Aloe e Sansevieria, le rocce le ho prese stamattina, quindi tra domani e il prossimo w-e iniziano i primi lavori di rinnovamento ;-)
Ciao

Avatar utente
Barbara
Messaggi: 9779
Iscritto il: mar mag 22, 2007 8:49 am
Località: Liguria La Spezia
Contatta:

Re: Piante terrario-recinto desertico

Messaggioda Barbara » sab apr 16, 2011 8:25 pm

Tortugo ha scritto:Io penso che il trattamento di cui parli viene fatto solo con le Kalanchoe blossfeldiana, che è decorativa perchè ha fiori e quindi usata molto, specialmente in questo periodo.Le altre Kalanchoe non penso subiscano un trattamento per "lucidarle" perchè tra le piante grasse sono considerate "piantacce", secondo me...bruttine agli occhi dei più, infestanti e poco "corpose". Certo, anche secondo me le tarta le puliranno per bene, ma diversamente, a parte le blossfeldiana, le altre non mi pare proprio che durino due giorni. ALcune di quelle che ho io hanno passato anche l'inverno (in un luogo riparato e con qualche acciacco, ma si stanno riprendendo).
Le C. sulcata le "bruciano" praticamente, quindi immagino anche M. tornieri o le altre tartarughe che saranno ospitate nel recinto di cui parla Stefano. Quindi, oltre a rendere esteticamente, possono servire anche da cibo.


Mi riferivo proprio alle blossfeldiana che ha fiori decorativi e colorati : Chessygrin : buono a sapersi che le altre kalanchoe non vengono ingurgitate nel giro di due giorni, non avevo mai provato : Thumbup :

Avatar utente
Tortugo
Messaggi: 6656
Iscritto il: lun nov 20, 2006 6:09 pm
Località: Lazio

Re: Piante terrario-recinto desertico

Messaggioda Tortugo » sab apr 16, 2011 8:41 pm

No Barbara, forse non sono stato chiaro. Ho detto che anche le altre Kalanchoe vengono mangiate con una certa avidità. Forse nel mio post non era chiaro. Volevo dire che le piante non durano due giorni di per sè, nel senso che non sono così delicate da morire in poco tempo. Ma le tartarughe le adorano per cui nel loro recinto le aspettative di vita si riducono notevolmente : Chessygrin :

Avatar utente
Barbara
Messaggi: 9779
Iscritto il: mar mag 22, 2007 8:49 am
Località: Liguria La Spezia
Contatta:

Re: Piante terrario-recinto desertico

Messaggioda Barbara » sab apr 16, 2011 8:53 pm

Tortugo ha scritto:No Barbara, forse non sono stato chiaro. Ho detto che anche le altre Kalanchoe vengono mangiate con una certa avidità. Forse nel mio post non era chiaro. Volevo dire che le piante non durano due giorni di per sè, nel senso che non sono così delicate da morire in poco tempo. Ma le tartarughe le adorano per cui nel loro recinto le aspettative di vita si riducono notevolmente : Chessygrin :


Ho capito, eri stato anche chiaro ma io sono addormentata : Lol : : Lol : : Lol :
Posto la foto di una kalanchoe bellissima con tanti bei fiori rossi scattata dopo un paio d'ore dal trapianto, il recinto era quello delle marginata : WallBash : : Lol :
Allegati
kalanchoe.jpg
kalanchoe.jpg (184.13 KiB) Visto 2789 volte

Avatar utente
Tortugo
Messaggi: 6656
Iscritto il: lun nov 20, 2006 6:09 pm
Località: Lazio

Re: Piante terrario-recinto desertico

Messaggioda Tortugo » sab apr 16, 2011 9:04 pm

Beh, ritieniti fortunata, perchè era nel recinto delle T. marginata. Nel recinto delle mie C. sulcata e S. pardalis sarebbe stata strappata con tutte le radici. Almeno così hai la possibilità che qualcosa ricresca da quello che è rimasto. : Chessygrin :


Torna a “Fiori e piante”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti