moltiplicazione ficus

In questa sezione potrete parlare di fiori, piante e natura e postare foto e curiosità
Avatar utente
Tatella
Messaggi: 166
Iscritto il: ven ott 06, 2006 11:59 am
Località: Sicilia

moltiplicazione ficus

Messaggioda Tatella » lun ott 25, 2010 11:34 am

Da premettere che questo è il secondo anno che ci provo! In agosto ho prelevato alcune talee apicali dal mio ficus benjamin e le ho messe a radicare in acqua. Avevo perso ogni speranza vedendo che passavano le settimane e non succedeva proprio niente. Di 5 talee solo due sono sopravvissute. Poi, all'inizio di ottobre, sono spuntate le prime radici e si sono sviluppate in fretta. Adesso ho trasferito le due talee radicate in vaso, usando un terriccio composto da una parte di terriccio di foglie decomposte e una di aghi di pino decomposti. Devo solo sperare che superino la brutta stagione. Ora veniamo al mio dubbio! Avevo in acqua anche una talea di ficus elastica, quello con le foglie piccine, prelevata lo stesso giorno delle altre. Quando sembrava che proprio non ne volesse sapere di radicare, ho provato a coprirla con un cappuccio di plastica trasparente. Risultato? La radice è spuntata dopo un paio di giorni. Mi chiedevo se allora fosse possibile incappucciare le talee anche in estate, per velocizzare il processo di radicazione, senza rischiare che si cuocciano.

Avatar utente
beb
Messaggi: 301
Iscritto il: mar apr 26, 2011 12:40 pm
Regione: Lombardia

Re: moltiplicazione ficus

Messaggioda beb » lun mag 09, 2011 5:18 pm

Chiaramente le talee hanno più possibilità di svilupparsi in ambienti umidi, infatti l'utilizzo di teli di plastica è largamente diffuso, anche se non obbligatorio, infatti la condensa andrebbe asciugata ogni tanto. Il trucco per non farle cuocere è lasciarle in un luogo luminoso, ma non esposto alla luce diretta del sole, anche se all'ombra va bene lo stesso. Il ramettò si occuperà di creare nuove radici, non nuove foglie, che anzi dovranno essere poche per limitare la traspirazione. Le talee di ficus tra l'altro sono tra le più facili ad attecchire (ti parlo da bonsaista di vecchia data!), soprtattutto se si utilizzano anche ormoni radicanti subito dopo il taglio (netto, con una lama ben affilata) ed un terriccio ben drenante e sempre umido composto da torba e sabbia. : Smile :
beb

Avatar utente
Tatella
Messaggi: 166
Iscritto il: ven ott 06, 2006 11:59 am
Località: Sicilia

Re: moltiplicazione ficus

Messaggioda Tatella » ven mag 13, 2011 8:25 am

Grazie mille per la risposta Beb. Purtroppo la mia talea di ficus elastica non è andata a buon fine, ma ci riproverò a breve, anche grazie ai tuoi consigli. Per quanto riguarda le due piantine di benjiamin invece sono venute su bene, una l'ho regalata a mia suocera e una l'ho tenuta io. In questi mesi ho testato il sistema del sacchetto di plastica su molte specie tra cui schefflera arboricola ( sono spuntate le cimette tenere) e gardenia. Una cosa sola mi è chiara. Ci vuole pazienza!! Ciao

Avatar utente
beb
Messaggi: 301
Iscritto il: mar apr 26, 2011 12:40 pm
Regione: Lombardia

Re: moltiplicazione ficus

Messaggioda beb » ven mag 13, 2011 8:34 am

Tatella ha scritto:Una cosa sola mi è chiara. Ci vuole pazienza!! Ciao

Tanta, tanta pazienza.... : Smile :
beb


Torna a “Fiori e piante”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite