qualche esotica

giorgio73
Messaggi: 21
Iscritto il: ven dic 17, 2010 5:34 pm

qualche esotica

Messaggioda giorgio73 » gio set 22, 2011 2:37 pm

Vi presento alcuni assidui frequentatori del mio giardino:La PinaImmagineImmagineImmagineSofiaImmagineImmagineEustachioImmagine

Avatar utente
Lorenzo80
Messaggi: 566
Iscritto il: lun gen 28, 2008 11:07 am
Regione: Lazio

Re: qualche esotica

Messaggioda Lorenzo80 » gio set 22, 2011 2:48 pm

Complimenti, soprattutto per la pina, le Chilensis sono tra le mie preferite : Yahooo :

Avatar utente
Seda
Messaggi: 3686
Iscritto il: mar set 16, 2008 9:10 am
Località: Lazio

Re: qualche esotica

Messaggioda Seda » gio set 22, 2011 3:09 pm

niente male come frequentazioni eh! : WohoW : complimenti!
Rispettali, lo meritano!!

Avatar utente
EDG
Messaggi: 10715
Iscritto il: gio apr 20, 2006 8:17 pm
Località: Sicilia

Re: qualche esotica

Messaggioda EDG » gio set 22, 2011 3:22 pm

Che belle taglie forti! : Chessygrin :

Non si vedono spesso foto di Chelonoidis chilensis, se vuoi dacci qualche informazione su come l'allevi. E' maschio o femmina(dal nome dovrebbe essere femmina, ma non si sa mai)? Ne hai altre? L'hai presa già di questa grandezza? Quanto misura? E' già riproduttiva?
Enrico

giorgio73
Messaggi: 21
Iscritto il: ven dic 17, 2010 5:34 pm

Re: qualche esotica

Messaggioda giorgio73 » gio set 22, 2011 5:12 pm

A dir la verità non è una chilensis ma bensì è una manouria emys emys, femmina (ovviamente dal nome che porta). L'ho acquistata circa cinque anni fa e pesava 360g, oggi invece pesa circa 3kg. Nel periodo estivo l'allevo nel mio giardino di circa 2000mq ricco di molte specie di piante e cespugli dove le mie beniamine si rifugiano. Qui s'incontrano di tanto in tanto un pò tutte: sulcata, pardalis, carbonarie, graeche, horsfieldii, marginate e hermanni senza mai infastidirsi l'un l'altra. Avevo anche il maschio che purtroppo, "grazie" alla loro agilità e zampe lunghe, è scappato dal cancello pedonale arrampicandosi e mai più ritrovato. D'inverno la alloggio in un locale riscaldato in un terrario abbastanza capiente e convive con due coppie di carbonarie. Il sottofondo è costituito da cortecciato a pezzatura fine tenuto sempre umido, ha a disposizione un recipiente d'acqua sempre pulita per immergersi e bere. Come alimentazione diventa matta per le cicorie di ogni specie e pomodori; ogni tanto, quando riesce, ruba un pezzetto di frutta alle carbonarie possibilmente quando è il periodo dei fichi d'india. Le sue abitudini? Non ama tantissimo esporsi al sole, esce dai rifugi principalmente la sera o soprattutto diventa molto attiva quando piove; non è assolutamente timida e soprattutto non scava a differenza della coppia di sulcata che ogni stagione si costruisce una galleria di 2metri sotto la recinzione.

Avatar utente
EDG
Messaggi: 10715
Iscritto il: gio apr 20, 2006 8:17 pm
Località: Sicilia

Re: qualche esotica

Messaggioda EDG » gio set 22, 2011 5:17 pm

Mi ero fidato di Lorenzo, altrimenti ti avrei chiesto di quale specie si trattava : Lol :.

Grazie per le informazioni. Quindi ha abitudini simili a carbonaria? Sempre per la solita storia dei diversi continenti io non le avrei tenute assieme, ma ognuno sa il fatto suo.
Ultima modifica di EDG il gio set 22, 2011 5:18 pm, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Non specificata
Enrico

giorgio73
Messaggi: 21
Iscritto il: ven dic 17, 2010 5:34 pm

Re: qualche esotica

Messaggioda giorgio73 » gio set 22, 2011 5:33 pm

Sono perfettamente d'accordo anch'io, ma purtroppo lo spazio per le tarta non è mai abbastanza. Mi sono fatto ingolosire e per ora le due specie convivono a mio vedere senza problemi. Una domanda ai più esperti: la convivenza tra specie di devesi continenti è ugualmente "rischiosa", anche se si tratta di soggetti proveninenti da allevamenti e non di cattura?

Avatar utente
Lorenzo80
Messaggi: 566
Iscritto il: lun gen 28, 2008 11:07 am
Regione: Lazio

Re: qualche esotica

Messaggioda Lorenzo80 » gio set 22, 2011 6:18 pm

Chiedo scusa : Razz : mi ha tratto in inganno la colorazione !

Avatar utente
Luc@
Messaggi: 1296
Iscritto il: mar giu 08, 2010 10:09 pm
Regione: Lombardia
Località: Como

Re: qualche esotica

Messaggioda Luc@ » ven set 23, 2011 3:24 am

seocndo me il problema cb o wc è lo stesso,ti faccio l'esempio del temuto herpes virus ,letale per le testudo hermanni,ma quasi innoquo per le testudo greca (dipende dal ceppo del virus come l'aids per l'uomo)quindi consiglio mio è tenere divise per specie gli animali,alcune di loro possono con il passare del tempo immunizzarsi o adattarsi con il passare delle generazioni, mentre altri animali della stessa famiglia soccombere per un deficit immunitario che non è detto che con il tempo non potrà sviluppare,non penso che tu voglia rischiare questo.
p.s. per la cronaca anche io avrei pensato a una chilensis. : Chessygrin :
Ultima modifica di Luc@ il ven set 23, 2011 3:25 am, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Non specificata


Torna a “Foto Tartarughe terrestri esotiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite