SCHEDA ERBE SELVATICHE

Tutto sull'alimentazione
Avatar utente
Barbara
Messaggi: 9779
Iscritto il: mar mag 22, 2007 8:49 am
Località: Liguria La Spezia
Contatta:

SCHEDA ERBE SELVATICHE

Messaggioda Barbara » ven apr 17, 2009 1:11 pm

Questa è una semplice guida fotografica all'identificazione delle erbe selvatiche adatte per le nostre tartarughe,
volendo potrete stamparla e portarla con voi nelle gite in campagna.
Cercheremo di tenerla aggiornata costantemente

Alcune si possono dare in abbondanza, altre con più parsimonia e ve le indicheremo.

In natura trovano abbondante scelta e noi dobbiamo cercare di fornire una dieta conseguente quindi il consiglio principale
è quello di non fermarsi ad un solo tipo di erba ma possibilmente darne di diversi tipi




PIANTAGGINE Plantaginaceae: le varietà più comuni sono la piantaggine maggiore (Plantago major) e la piantaggine minore (Plantago lanceolata)
Ha un ottimo rapporto calcio fosforo ed è ricca di fibre quindi è consigliatissima come alimento

Plantago major

Immagine

Immagine

Plantago lanceolata

Immagine

Immagine



TARASSACO Taraxacum officinale Asteraceae
Il comunissimo dente di leone o soffione si può somministrare in abbondanza proprio per l'elevato contenuto in calcio.

Immagine

Immagine



ORTICA Urtica dioica Urticaceae
E' ottima come alimento e si può dare in abbondanza, contrariamente a quel che si pensa le tartarughe non hanno problemi a mangiarla, evidentemente le proprietà urticanti non hanno effetto su di loro

Immagine



AMARANTO (Amaranthaceae): le varietà più comuni sono amaranto comune ( Amaranthus retroflexus) ed amaranto livido ( Amaranthus lividus)
Anche queste infestanti sono ottime come alimento per l'elevato rapporto calcio/fosforo

Amaranto comune

Immagine

Amaranto livido

Immagine



VERONICA occhi della Madonna Veronica chamaedrys Scrophulariaceae

Ha un minor apporto di calcio, si può dare ma meno in proporzione a quelle citate fin'ora

Immagine

Immagine



CICORIA Cichorium intybus Asteraceae
Può essere somministrata tranquillamente in grande quantità

Immagine

Immagine



RADICCHIO SELVATICO Hyoseris radiata Asteraceae
Anche questa erba come quasi tutte le composite/asteraceae si può dare in grande quantità

Immagine

Immagine



FALSA ORTICA Lamium Purpureum Lamiatae
Ha gli stessi valori nutritivi dell'ortica quindi si può dare in abbondanza con il vantaggio che non ci pungiamo a raccoglierla

Immagine

Immagine



MALVA Malva sylvestris e malva neglecta Malvaceae sono le varietà più facilmente reperibili, è davvero ottima come tartacibo

Malva neglecta

Immagine

Malva sylvestris

Immagine



TRIFOGLIO Anche di trifoglio ne esistono diverse varietà, le più conosciute sono il Trifoglio bianco (Trifolium repens), il Trifoglio pratense (Trifolium pratense) ed il Trifoglino selvatico (Medicago lupulina) Fabaceae

Il trifoglio ha un buon rapporto calcio/fosforo, si può dare anche se con più parsimonia rispetto ad altre erbe come il tarassaco

Trifoglio bianco:

Immagine

Immagine

Trifoglio pratense

Immagine

Immagine

Trifoglino selvatico

Immagine

Immagine



PRATOLINA Bellis perennis Asteraceae
Come quasi tutte le composite asteraceae ha un buon rapporto calcio fosforo e si può dare in grande quantità, solitamente è gradita

Immagine

Immagine



GALINSOGA Galinsoga parviflora Asteraceae
Si può dare in grande quantità, ha un ottimo rapporto calcio fosforo e solitamente è molto gradita alle tartarughe

Immagine



GRESPINO Sonchus Asteraceae
Esistono diverse varietà di sonchus tutti comunque validissimi come alimento in quanto contengono molto calcio ed il rapporto con il fosforo è ottimale

Grespino comune

Immagine

Immagine

Grespino spinoso

Immagine

Immagine



BORSAPASTORE Capsella bursa-pastoris Brassicacee

E' un'erba commestibile appartenente alla famiglia delle brassicaceae pertanto si può dare ma con parsimonia. Le foglie basali sono identiche a quelle di un'altra brassicacea, la calepina irregularis che si distingue solo per gli apici floreali

Immagine

Immagine

Apici di Calepina irregularis

Immagine



CENTOCCHI Stellaria media Caryophyllaceae
Si può dare in quantità non elevatissime, alcune taratrughe non la gradiscono, comunque è un'erba commestibile

Immagine

Immagine



FORBICINA le varietà che si trovano più facilmente sono la Forbicina bipennata (Bidens bipinnata) e la Forbicina peduncolata (Bidens frondosa) Asteraceae
Si può dare in grande quantità, ha un ottimo rapporto di calcio/fosforo e generalmente è molto gradita alle tartarughe

Forbicina frondosa

Immagine

Immagine

Forbicina bipennata

Immagine



FARINELLO COMUNE (Chenopodium album) Chenopodiaceae
E' un'erba molto infestante, commestibile ma da dare con parsimonia in quanto contiene molti ossalati

Immagine

Immagine



PORCELLANA: Portulaca oleracea Portulacaceae
Ha un buon rapporto calcio/fosforo ma contiene molti ossalati che limitano l'assorbimento del calcio quindi si può dare in media quantità senza esagerare, generalmente è molto gradita alle nostre tartarughe

Immagine

Immagine



ERBA MEDICA(Medicago sativa) Fabaceae - Leguminosae
E' un'erba commestibile e ci sono pareri discordanti sulla quantità che si può dare. Ha un buon rapporto calcio/fosforo ma contiene anche molte proteine, quindi consiglio di darla con parsimonia

Immagine

Immagine

PAPAVERO COMUNE Papaver rhoeas papaveraceae

Pianta molto comune in diverse zone d'Italia, il suo utilizzo come cibo per le tartarughe è molto dibattuto anche se è molto apprezzato da loro.
Il consiglio generale è di darlo con molta moderazione, giusto un fiore o una fogliolina nella mescolanza giornaliera

Immagine

Immagine
Ultima modifica di Barbara il mer gen 26, 2011 12:51 pm, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Non specificata

Torna a “Alimentazione”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron