Il rettilario / reptilarium di San Marino chiude a settembre

Sezione dedicata a fiere, mostre, Acquari e Bioparchi inerenti le tartarughe.
Avatar utente
Andrybaro
Messaggi: 20
Iscritto il: sab dic 19, 2009 12:16 pm
Località: Rimini

Il rettilario / reptilarium di San Marino chiude a settembre

Messaggioda Andrybaro » mar lug 17, 2012 11:43 am

Salve appassionati di rettili e non solo. Mi duole essere io il portatore di tali notizie ma la situazione al reptilarium di San Marino è molto più nera di quel che si pensava: altro che ripristino, il rettilario chiude sicuramente il primo settembre. Apro questo post per discutere e condividere le vostre opinioni, senza far nessuna polemica, sulla situazione dei parchi zoologici in Italia. Io sono un biologo neofita in questo campo dato che le mie uniche esperienze sono state fare la guida didattica all’interno di un parco tematico, aiuto falconiere e allevamento casalingo di piccoli rettili (tartarughe e pogone).

Dopo aver cercato invano un sito ufficiale o una mail del reptilarium ho trovato il numero che però risultava non è più attivo, così ho deciso di recarmi là di persona ed eccovi un piccolo resoconto della mattinata:
Arrivato al rettilario (e già per trovarlo non è stato facile) trovo chiuso con la porta affissa di foto sbiaditissime e un piccolo foglietto di carta con su scritto in modo frettoloso apertura ora 14:30 (quando su internet era indicato h9:00). Provo a bussare ma nulla. La porta di uscita aperta, provo ad affacciarmi e chiamare qualcuno (naturalmente senza entrare, non mi sarei mai permesso) ma nessuna risposta. Già il fatto che ci fosse la porta aperta e nessuno a controllare non era un buon segno chiunque armato di cattive intenzione avrebbe potuto introdursi facilmente all’interno e appropriarsi di qualche animale….ma tralasciamo questo fatto. Dopo aver aspettato mezz’ora abbondante (oramai che ero lì non volevo tornarmene a casa senza aver concluso nulla) arriva un signore sulla cinquantina che mi chiede in modo brusco di cosa avessi bisogno. Appena chiedo se assumono personale si altera e inizia a sbraitare che lui da solo non riesce ad occuparsi di tutti gli animali, la sera finisce tardi e la mattina deve tenere chiuso, ed è una vita che combatte con il Comune di San Marino perché vorrebbe assumere dipendenti competenti ma gli impongono di assumere solo personale sammarinese ma non trova nessuno di competente. In più l’hanno obbligato a togliere tutti i cartelli e foto e l’hanno multato di 8000€ per l’insegna che non è riuscito a smontare. Per tutti questi motivi è esasperato e se ne vuole andare. Gli dico che mi dispiace della cosa e se gli posso lasciare il mio Curriculum in caso le cose migliorino ma la risposta è la seguente: “No forse non hai capito ormai mi son rotto di combattere con questa gente, tengo aperto ancora un mese per disperazione ma sto già preparando gli stock di animali da spedire a Monaco (non so per quale progetto e se abbia un altro parco pronto là) e il primo settembre qua chiudo!”. Alla fine il proprietario, dopo essersi sfogato, si è un po’ tranquillizzato ed ha preso il mio curriculum in caso avesse bisogno per altre cose in futuro.
Penso che tornerò su a visitare il rettilario in orario di apertura (14:30-19:00) prima che lo chiudano definitivamente ma vedere una persona così appassionata ridotta all’esasperazione per queste cose mi ha proprio lasciato l’amaro in bocca.
Aspirante Erpetologo

Avatar utente
Filly
Messaggi: 4946
Iscritto il: lun giu 04, 2007 12:18 pm
Regione: puglia
Località: Puglia
Contatta:

Re: Il rettilario / reptilarium di San Marino chiude a sette

Messaggioda Filly » mer lug 18, 2012 5:28 pm

Brutto epilogo davvero!
Purtroppo le strutture come queste finanziate da regioni ed enti locali hanno la corda al collo a meno che non trovino associazioni di volontariato o finanziamenti privati.
per curisità che animali c'erano?

Avatar utente
Tartaboy
Messaggi: 2384
Iscritto il: lun dic 05, 2005 4:48 pm
Regione: Puglia
Località: Puglia - Emilia Romagna

Re: Il rettilario / reptilarium di San Marino chiude a sette

Messaggioda Tartaboy » mer lug 18, 2012 8:09 pm

Tasto dolente, come quello dei tanti (tantissimi!) centri di recupero di fauna selvatica senza fondi o quasi. Purtroppo se non si hanno investitori importanti dietro è dura mandare avanti dei centri del genere. I pochi soldi disponibili vengono si prosciugano nella spugna dei mille passaggi burocratici. E dove ci sono i fondi purtroppo non si può neanche fare tutto come si vorrebbe(o come vorrebbero le figure professionali più accreditate in merito: biologi, erpetologi, veterinari), perché le politiche aziendali spesso divergono rispetto alle effettive esigenze o logiche prospettive di una struttura, molto spesso infatti nei grandi parchi (non ne cito nessuno in particolare, ma il discorso vale praticamente per tutti) progetti interessanti e preziosi vengono immolati sull'altare del profitto. Del resto il pubblico italiano in generale resta così poco scientificamente esigente che si fa presto a scegliere la via più spettacolare rispetto a quella magari più funzionale dal punto di vista didattico, ma ripeto: tasto dolente : Cry :
Vincenzo

Avatar utente
Andrybaro
Messaggi: 20
Iscritto il: sab dic 19, 2009 12:16 pm
Località: Rimini

Re: Il rettilario / reptilarium di San Marino chiude a sette

Messaggioda Andrybaro » mer lug 18, 2012 8:46 pm

@Filly: non so che animali ci sono perchè dopo una sfuriata del genere e visto l'umore del signore non mi son manco azzardato a chiedere se mi faceva fare un giro dentro....penso che tornerò a vederlo in orario di apertura pagando regolare biglietto.

@Tartaboy: parole sante le tue! Ho fatto la guida didattica per 2 mesi in un parco e mi son reso conto che quel che conta non è certo la didattica....inoltre più il parco è grande più burocrazia c'è più si crea una piramidalizzazione sempre più accentuata che crea un clima per niente buono per permettere agli operatori di lavorare bene e come vorrebbero con gli animali, perchè quelli che stanno ai vertici non san manco che animali ci siano nel parco o hanno la minima idea delle loro esigenze mentre chi se ne deve occupare e sa cosa fare non è sempre libero di farlo come meglio ritiene.....quindi le due cose cozzano tra loro! Ma purtroppo come dici tu chi ha i soldi decide e per farne altri sempre meglio puntare su animali che possano dare spettacolo e piacciono al pubblico medio, che, scusate se lo dico, ma tocca ammetterlo è molto ignorante (facendo la guida ne ho sentite di cotte e di crude) perchè non c'è informazione su questi argomenti. Quindi gli animali esotici con un certo fascino scientifico o per gli appassionati non riscuotono successo perchè non interessano al pubblico medio.
Aspirante Erpetologo


Torna a “Eventi”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron