deposizione elegans: sub strato

Letargo, cure, accoppiamento, deposizione ecc.
Avatar utente
Michele
Messaggi: 2133
Iscritto il: mer mar 01, 2006 10:50 pm
Località: Friuli-Venezia Giulia

deposizione elegans: sub strato

Messaggioda Michele » gio mar 09, 2006 5:58 pm

bundì
Da qualche giorno ho notato che le femmine di elegans passano diverso tempo nel tentativo di scavare un buco con le zampe posteriori.
In questo momento nel terrario ho solo segatura e fieno come sub strato, tra l' altro di pochi cm. Questo potrebbe compromettere la deposizione. Devo cambiare il fondo? Se si, meglio terra di vaso o semplice terra di campagna? O altro ancora?
Grazie in anticipo, Michele

*eliminato*

Messaggioda *eliminato* » gio mar 09, 2006 6:05 pm

Il terriccio per i vasi è in genere ottenuto mescolando varie cose anche con il compost ottenuto dal riciclo dei rifiuti organici.
Secondo Anna Emme c'è una discreta presenza di metalli pesanti nonchè, io aggiungo, di fertilizzanti.
Meglio un terriccio naturale preso in zone non coltivate e ammendato con torba bionda di sfagno e sabbia.

Avatar utente
beabeal
Messaggi: 122
Iscritto il: dom ott 02, 2005 3:51 pm

Messaggioda beabeal » gio mar 09, 2006 10:33 pm

Citazione:
Messaggio inserito da michele

bundì
Da qualche giorno ho notato che le femmine di elegans passano diverso tempo nel tentativo di scavare un buco con le zampe posteriori.
In questo momento nel terrario ho solo segatura e fieno come sub strato, tra l' altro di pochi cm. Questo potrebbe compromettere la deposizione. Devo cambiare il fondo? Se si, meglio terra di vaso o semplice terra di campagna? O altro ancora?
Grazie in anticipo, Michele



Ciao
In effetti anche io un mese fa mi sono trovata nella condizione di vedere la femmina che scavava in pochi centimetri di segatura e sono corsa ai ripari mettendo immediatamente terriccio da vasi.
In effetti non avevo fatto nessuna valutazione riguardo la possibile presunta tossicità, ma sicuramente è comodo, privo di parassiti , già umido al punto giusto e della giusta consistenza, basta pressarlo un po. L'unica cosa, ho avuto l'avvertenza di farlo scaldare prima di immetterlo nel terrario, conoscendo le elegans e la loro sensibilità mi è sembrato utile.
Da allora non l'ho ancora tolto anche se effettivamente imbratta parecchio le verdure che offro per la loro alimentazione e questo in effetti mi preoccupa un po.
Comunque da allora ha deposto due volte e le uova non si sono mai rotte (lo strato è di 15cm circa).
Alla luce di quello che ci segnala Tartarock credo che rimuoverò appena mi sarà possibile.
Ciao Francesca

Avatar utente
Luca-VE
Messaggi: 8512
Iscritto il: mar mag 24, 2005 12:44 pm
Località: Venezia

Messaggioda Luca-VE » gio mar 09, 2006 11:27 pm

In teoria potrebbe bastarti aumentare lo spessore della "segatura", se non hai modo di procurarti un substrato sicuro.
Ciao
Luca

Avatar utente
Michele
Messaggi: 2133
Iscritto il: mer mar 01, 2006 10:50 pm
Località: Friuli-Venezia Giulia

Messaggioda Michele » gio mar 09, 2006 11:43 pm

grazie per le risposte. Per la terra di campo priva di concimi credo andrò a prendere quella che le talpe buttano fuori mentre scavano le loro gallerie. Per quanto riguarda la torba bionda non so cosa sia, ma chiederò in un vivavio.
Per quanto riguarda il futuro "allestimento" della serra per le elegans, che piante mi consigliate?
Altra domanda, il gelsomino è tossico o nocivo per le tartarughe?
Grazie a tutti.

Ziao, Michele

Avatar utente
Luca-VE
Messaggi: 8512
Iscritto il: mar mag 24, 2005 12:44 pm
Località: Venezia

Messaggioda Luca-VE » ven mar 10, 2006 9:36 am

Ti consiglio, oltre alle erbe selvatiche, l'Ibisco, che e' commestibile e' indicato sia nelle foglie che nei fiori, e' esteticamente gradevole e forma dei bei cespugli.
Non sono sicuro, mi pare che il gelsomino sia tra le piante proibite.
Ciao
Luca


Torna a “Terrestri Esotiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti