Neofita in cerca di aiuto

Riccaloco
Messaggi: 1
Iscritto il: dom apr 19, 2015 7:20 am
Regione: Trentino Alto Adige

Neofita in cerca di aiuto

Messaggioda Riccaloco » dom apr 19, 2015 6:29 pm

Ciao a tutti, mi sono state regalate da poco due tartarughe TSS.
Sono già un pò cresciute, una è 13 cm, l'altra 10.
Credo che almeno nel primo periodo di questa mia nuova esperienza, vi tedierò con domande che potrebbero sembrarvi stupide, ma del resto siamo qui per l'amore per questi nostri amici no?
Innanzitutto, ho letto che devono mangiare ogni tre giorni per via della loro digestione, ma volevo sapere QUANTO devono mangiare? Che quantità devo dargli? e poi devo dargli un misto ad ogni pasto oppure una volta pesce, dopo due giorni di digiuno verdura e così via?

Avatar utente
carlocroci
Messaggi: 242
Iscritto il: mar gen 04, 2011 7:58 pm
Regione: Lombardia
Località: cunardo (VA)

Re: Neofita in cerca di aiuto

Messaggioda carlocroci » sab mag 09, 2015 3:34 pm

ciao!

purtroppo il forum è caduto in disuso grazie facebook e se vorrai delle risposte di conviene andare alla pagina facebbok di tartaclub italia.
comunque ti do il benvenuto in questo mondo fantastico e ti posto un paio di info:

Trachemys scripta scripta
DISTRIBUZIONE
Carolina, Virginia, parte della Georgia e nord della Florida. Vista la loro capacità di adattamento e in seguito a scriteriati abbandoni spesso si trovano stabili insediamenti in Spagna, Francia, Italia e in gran parte del mondo.
HABITAT
Ampia varietà di habitat umidi, particolarmente soleggiati e caldi: paludi, stagni, fiumi, grandi corsi d'acqua, particolarmente calmi e con anse tranquille, ricchi di vegetazione con tronchi e sassi emersi per esporsi al sole e un fondo particolarmente fangoso per affrontare il letargo durante l' inverno.
DIMENSIONI MASSIME
Medie; circa 25 cm. I maschi rimangono molto più piccoli, non superano i 15 cm di lunghezza.
CARATTERISTICHE COMPORTAMENTALI(abitudini)
Animale strettamente acquatico, passa le ore meno calde della giornata su di un sasso, un tronco emerso o sulle rive per ricevere i benefici dei raggi solari (basking) e regolare la propria temperatura corporea, nelle ore centrali della giornata quando le temperature sotto il sole sono elevate preferisce rimanere in acqua.
MANTENIMENTO IN CATTIVITA’
Sono tartarughe che riescono ad adattarsi molto bene ai nostri climi e se correttamente stabulate è possibile allevarle all' aperto tutto l' anno in un laghetto profondo almeno 1 metro con circa 30 cm di fondo fangoso o sabbioso con argini non troppo ripidi, tronchi che emergono dall' acqua per il basking. Piante acquatiche per ricreare un ambiente ottimale. Deve essere costruito in una zona soleggiata ma con zone d’ ombra. Per evitare eventuali fughe e' bene che sia recintato per almeno 50 cm o più in altezza e ulteriori 30 cm sotto terra. Per il primo anno consigliato l’ allevamento in acquaterrario. Acqua alta con appigli o delle zone di sosta meno profonde. Temperature dell' acqua tra i 23 e i 25°C. Area emersa costituita da sassi non taglienti o tronchi e una superficie estesa pari almeno al 30% della superficie acquatica. L' area emersa deve essere dotata di un neon UVB posto a massimo 30 cm senza nulla interposto e di una lampadina tipo spot in grado di riscaldarne un punto innalzando la temperatura fino a 30-31°C necessari alla loro termoregolazione.
ALIMENTAZIONE
E' una specie onnivora, da adulta con abitudini erbivore. Può essere somministrato pesce d' acqua dolce (alborelle, acquadelle, trota ecc..), insetti (grilli, lombrichi, cavallette, camole della farina…), girini, piccoli invertebrati (chiocciole con guscio molto ricco di calcio) e cibi vegetali (tarassaco, cicoria selvatica, rucola, radicchio, lenticchie acquatiche, piante acquatiche di ogni tipo,ecc…). La parte vegetale può costituire un buon 20% della dieta dei giovani fino ad arrivare a 50% o più negli adulti. Si consiglia di somministrare con parsimonia frutta e carni bianche e rosse. Ogni tanto possono essere somministrati cibi in pellet di ottima marca ma senza abusarne. E' buona norma lasciare sempre a disposizione un osso di seppia per fornire il calcio necessario. E' necessario che la dieta sia estremamente varia per non incorrere a carenze di qualsiasi tipo.
RIPRODUZIONE
La maturazione sessuale avviene dopo il 4° anno. Fino a tre deposizioni annue di 6-25 uova ciascuna.
LETARGO
Si alle nostre temperature: dai primi di novembre a metà marzo, nel fondale fangoso. Sconsigliato ai giovani esemplari e a quelli debilitati o in via di guarigione.
carlo


Torna a “Foto Tartarughe acquatiche e palustri”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite