Proposte del TCI x CITES

Avatar utente
adriana1
Messaggi: 1631
Iscritto il: mar giu 07, 2005 9:35 pm
Località: Toscana

Messaggioda adriana1 » mar apr 24, 2007 8:20 pm

Citazione:
Messaggio inserito da Ivana To

Novità da Roma? Ancora nulla?


stiamo tutti friggendo per sapere se ci sono buone nuove

Avatar utente
DelorenziDanilo
Messaggi: 4031
Iscritto il: mer mag 18, 2005 10:49 pm
Località: Emilia Romagna
Contatta:

Messaggioda DelorenziDanilo » mar apr 24, 2007 8:34 pm

ne parlavo un paio di giorni fa con Agostino ma ancora nessuna novità..

anto
Messaggi: 1618
Iscritto il: gio nov 24, 2005 9:36 pm
Località: Campania

Messaggioda anto » mar apr 24, 2007 10:55 pm

Se la prendono comoda...!

Avatar utente
adriana1
Messaggi: 1631
Iscritto il: mar giu 07, 2005 9:35 pm
Località: Toscana

Messaggioda adriana1 » mer apr 25, 2007 10:05 am

Citazione:
Messaggio inserito da anto

Se la prendono comoda...!




Agostino, hai provato a contattarli te?
in teoria dovrebbero rispondere per la concessione dei Cites entro tre mesi dalla richiesta
ora sono passati sicuramente anche quelli

Avatar utente
n/a15
Messaggi: 1477
Iscritto il: mer lug 06, 2005 12:19 am

Messaggioda n/a15 » gio apr 26, 2007 1:58 pm

un vecchio aforisma recita: nessuna nuova, buona nuova......

Avatar utente
serena136
Messaggi: 281
Iscritto il: lun mag 08, 2006 4:52 pm
Località: Emilia Romagna

Messaggioda serena136 » ven apr 27, 2007 9:34 am

E se io dovessi cedere una piccolina nata l'anno scorso adesso cosa dovrei fare? La volevo dare all'inizio della stagione estiva così che potesse ambientersi tranquillamente nella nuova "casa" prima del letargo. Devo rinunciare?

Avatar utente
simon@
Messaggi: 11361
Iscritto il: dom ago 21, 2005 3:59 am

Messaggioda simon@ » ven apr 27, 2007 10:00 am

Io credo che, fino a nuovo ordine, le cessioni gratite siano ancora a norma.
Giusto Ago?

Avatar utente
Agostino
Messaggi: 5288
Iscritto il: sab mag 21, 2005 9:06 am
Località: Emilia Romagna
Contatta:

Messaggioda Agostino » ven apr 27, 2007 12:45 pm

Certo! ancora nessuna nuova; ho parlato con un responsabile ma ancora nessuna risposta ufficiale, devono ancora decidere su che linea tenere !

Avatar utente
Tartarugaio
Messaggi: 296
Iscritto il: mar giu 28, 2005 12:52 am
Località: Veneto
Contatta:

Messaggioda Tartarugaio » mar mag 01, 2007 3:20 pm

ecco come vedrei io per semplificare le cose.
Una effettua la classica denuncia di nascita dei nuovi nati indicando con un autodenuncia che gli esemplari riproduttori detenuti sono nati di cattività o denunciati regolarmente ai suoi tempi senza specificare niente di chè.
per ogni esemplare entro i primi 3 mesi verra inviata una fotografia carrapace e piastrone anche in formato digitale su cd.
La forestale poi rispondera alla denuncia inviando i documenti cites e questo è il tutto . eventualmente noi dovremo allegare le foto al cites ma senza pagare nulla di chè. ogni anno poi uno inviera fotografia senza dover pagare altro che il costo della raccomandara fino all'8°anno.
Poi stop. solo nel caso uno voglia far riprodurre la tarta inserira un microchip presso l'ullss veterinaria al costo fisso di 15 max 20 euro per riproduttore.

Avatar utente
Agostino
Messaggi: 5288
Iscritto il: sab mag 21, 2005 9:06 am
Località: Emilia Romagna
Contatta:

Messaggioda Agostino » mer mag 02, 2007 1:28 pm

Mi è stato riportato da alcuni soci, la notizia che in un altro forum corrono voci su un presunto "nulla di fatto" dell'incontro che abbiamo fatto a Roma.
Al riguardo devo dire che L'incontro non è avvenuto con la Commissione Scientifica ma con l'Autorità di gestione CITES della quale fa parte anche la Commissione Scientifica.
Gli aspetti positivi sono diversi, in primis il fatto che abbiano ascoltato noi come primi, poi ci han detto che avrebbero ascoltato altre categorie, fra cui quella dei commercianti.
Il solo fatto di averci ascoltati e aver dialogato in modo schietto e franco è un'altra cosa importante.
Loro stessi ci hanno detto che da questo colloquio sono saltati fuori alcuni aspetti importanti che meritano riflessione, poi ci hanno chiesto di formulare delle proposte scritte, che abbiamo successivamente formulato e spedito.

Ora, sinceramente non so se essere ottimista o pessimista, ma sicuramente loro non hanno dato l'idea di sapere con precisione cosa fare!

Da parte nostra, come associazione abbiamo fatto tutto quello che potevamo e comunque insisteremo nell'impegnarci su questa strada, a rischio di essere considerati "rompiscatole".
In fondo non mi sembra che ci siano tante altre associazioni che si stiano dando da fare per migliorare la situazione.
Ricordo che la situazione attuale di blocco dei rilasci dei certificati CITES, aiuta solo i bracconieri ed il mercato nero e l'unica strada per diminuire drasticamente l'illegalità rimane la semplificazione della procedura.
Le nostre proposte sono state ben esposte con tutti i riferimenti di legge in modo da non essere in contrasto con le direttive CE.
E' comunque evidente che questo darà fastidio a qualcuno !

Ricordo anche che pochi giorni fà ho sentito un dirigente del Ministero dell'Ambiente, che mi ha risposto che ancora nulla è stato deciso!

Certo che in questa fase, poter avere anche buoni agganci politici non avrebbe certo fatto male!

anto
Messaggi: 1618
Iscritto il: gio nov 24, 2005 9:36 pm
Località: Campania

Messaggioda anto » mer mag 02, 2007 2:42 pm

Come sta la situazione, mi sa proprio che si continuerà con le cessioni gratuite...!

Avatar utente
tartamau
Messaggi: 1232
Iscritto il: gio set 15, 2005 7:25 pm
Località: Toscana
Contatta:

Messaggioda tartamau » sab mag 05, 2007 2:27 pm

Non posso che concordare con Agostino. A Roma ero con lui, e quanto è giunto anche a me pare a dir poco fantasioso ed infondato. Vero è che a Roma sembra si siano scordati delle tartarughe. Certamente hanno cose più importanti di cui discutere (vedi i grandi interessi economici che girano intorno al mondo dei Cites) ma, come ormai settimanalmente ricordo ad Agostino, se non ci facciamo sentire presenti ed interessati, il tempo scorre senza alcun risultato.
Una presa di posizione affrettata e sbagliata da parte del Ministero sarebbe certamente deleteria per tutti, tuttavia è necessario "ricordare" l'impegno che ci siamo presi tutti in quella data per avere per prima cosa una risposta ufficiale alle nostre proposte, quindi arrivare alla migliore soluzione possibile.

Purtroppo il problema viene enormemente ingigantito da chi abusa delle cessioni falsamente gratuite, fatto questo ben conosciuto a Roma.
La realtà è che NON SI PUO' FARE QUELLO CHE CI PARE: le tartarughe sono (a torto o a ragione, ma è un dato di fatto) inserite in allegato A della Cites; questo impone degli obblighi e delle responsabilità importanti e bisogna esserne coscienti. Fino ad ora, e non lo si può negare, si è chiuso tutti e due gli occhi riguardo a ciò, ma il rischio serio è che qui possano andare a colpire. Danneggiando poi principalmente chi fa le cose in regola!
Di fatto, per paura di traffici illeciti, sono in prima istanza stati resi più severi i termini di rilascio dei Cites. Vi pare giusto?
Ci rifletta un po' su chi pensa di esser fuori dai problemi con le cessioni fintamente gratuite, che così facendo provoca del danno anche a sé stesso.
Scusate la franchezza, ma è la vera realtà dei fatti....

Avatar utente
padrinodiego
Messaggi: 350
Iscritto il: mar mag 09, 2006 7:59 pm
Località: Campania

Messaggioda padrinodiego » sab mag 05, 2007 4:24 pm

Ma non si riesce a capire qual' è la posizione che in futuro ( spero non troppo lontano ) si vuole assumere? Rilascio CITES si o CITES no? Ormai le tarte hanno incominciato a deporre e fra pochi mesi inizieranno le nuove nascite.

Avatar utente
pminotti
Messaggi: 864
Iscritto il: dom giu 18, 2006 4:10 pm
Località: Lombardia

Messaggioda pminotti » sab mag 05, 2007 6:10 pm

Citazione:
Messaggio inserito da Agostino

Mi è stato riportato da alcuni soci, la notizia che in un altro forum corrono voci su un presunto "nulla di fatto" dell'incontro che abbiamo fatto a Roma.
Al riguardo devo dire che L'incontro non è avvenuto con la Commissione Scientifica ma con l'Autorità di gestione CITES della quale fa parte anche la Commissione Scientifica.
Gli aspetti positivi sono diversi, in primis il fatto che abbiano ascoltato noi come primi, poi ci han detto che avrebbero ascoltato altre categorie, fra cui quella dei commercianti.
Il solo fatto di averci ascoltati e aver dialogato in modo schietto e franco è un'altra cosa importante.
Loro stessi ci hanno detto che da questo colloquio sono saltati fuori alcuni aspetti importanti che meritano riflessione, poi ci hanno chiesto di formulare delle proposte scritte, che abbiamo successivamente formulato e spedito.

Ora, sinceramente non so se essere ottimista o pessimista, ma sicuramente loro non hanno dato l'idea di sapere con precisione cosa fare!

Da parte nostra, come associazione abbiamo fatto tutto quello che potevamo e comunque insisteremo nell'impegnarci su questa strada, a rischio di essere considerati "rompiscatole".
In fondo non mi sembra che ci siano tante altre associazioni che si stiano dando da fare per migliorare la situazione.
Ricordo che la situazione attuale di blocco dei rilasci dei certificati CITES, aiuta solo i bracconieri ed il mercato nero e l'unica strada per diminuire drasticamente l'illegalità rimane la semplificazione della procedura.
Le nostre proposte sono state ben esposte con tutti i riferimenti di legge in modo da non essere in contrasto con le direttive CE.
E' comunque evidente che questo darà fastidio a qualcuno !

Ricordo anche che pochi giorni fà ho sentito un dirigente del Ministero dell'Ambiente, che mi ha risposto che ancora nulla è stato deciso!

Certo che in questa fase, poter avere anche buoni agganci politici non avrebbe certo fatto male!





Benissimo!

Ci sono novità per le acquatiche?

Avatar utente
n/a15
Messaggi: 1477
Iscritto il: mer lug 06, 2005 12:19 am

Messaggioda n/a15 » sab mag 05, 2007 9:34 pm

è sbagliato pensare alle deposizioni. il messagio è chiaro: nessuna novità. Quindi, per il momento, si continua esattamente come prima.


Torna a “Comunicazioni del Tarta Club Italia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti