Sondaggio per temi Conferenze 2009

Avatar utente
Agostino
Messaggi: 5288
Iscritto il: sab mag 21, 2005 9:06 am
Località: Emilia Romagna
Contatta:

Sondaggio per temi Conferenze 2009

Messaggioda Agostino » gio set 25, 2008 2:22 pm

Stiamo valutando di organizzare un evento a fine febbraio, ben organizzato, in una location di prestigio, che vedrà l'assemblea dei soci di mattina, pranzo e di pomeriggio delle conferenze ben fatte .
L'evento sarà adeguatamente pubblicizzato e vedrà la presenza anche di sponsor qualificati.

La questione conferenze durante la mostra, vista la scarsa affluenza è da scartare per il futuro, l'impegno sulla mostra non ci permette di dedicare le giuste energie, ora però riteniamo che se fatte in un periodo diverso possano essere fatte con qualità.
Chiediamo di fare una sorta di sondaggio o consigli per individuare i temi da trattare .
Pensiamo anche di lasciare un pò di spazio anche agli allevatori che gradiscano esporre le proprie esperienze di allevamento.
Attendiamo vostri consigli.

andreafranzoi
Messaggi: 166
Iscritto il: gio giu 21, 2007 5:08 pm

Messaggioda andreafranzoi » gio set 25, 2008 2:42 pm

Se vuoi avremmo già la disponibilità del Palazzo delle Prigioni a Venezia,dove si è tenuto il ciclo di conferenze dell'EFTBA lo scorso febbraio,con lo stesso staff,video ecc...
Direi che è FONDAMENTALE dare spazio agli allevatori ed alle loro esperienze.
Sono a tua completa disposizione per aiutarti,qualora ne avessi bisogno.

Avatar utente
simon@
Messaggi: 11361
Iscritto il: dom ago 21, 2005 3:59 am

Messaggioda simon@ » gio set 25, 2008 3:04 pm

ehm...farlo un po' più al centro no?
:I:I

andreafranzoi
Messaggi: 166
Iscritto il: gio giu 21, 2007 5:08 pm

Messaggioda andreafranzoi » gio set 25, 2008 3:34 pm

Ciao Simo,ovviamente deciderà Agostino dove, io ho solo offerto la mia disponibilità ed il mio tempo(credimi, c'e n'è voluto moltissimo l'altra volta) per ripetere un evento. Stavolta con qualche telefonata ed un paio di incontri riuscirei a mettere tutto in piedi.
Poi, se lo faremo a Cervia... Tanto meglio, sarà il pretesto per un weekend fuori porta.:)

Avatar utente
PBI
Messaggi: 1101
Iscritto il: mer mag 25, 2005 2:07 pm

Messaggioda PBI » gio set 25, 2008 3:41 pm

Anche secondo me, le conferenze degli ultimi due anni, quelle fatte presso l'hotel, senza togliere nulla hai relatori, sono state un "flop" ( non per i contenuti ).

Ad esempio, quelle di quest'anno, hanno visto un'affluenza,
nella prima parte, di circa 12 persone ( escluso me, e i relatori ),
mentre verso la fine siamo arrivati a circa 18/20 persone.

Benissimo per le conferenze fatte in un periodo diverso dalla mostra,
ma secondo me queste attireranno solo "gli addetti ai lavori" o poco più.

Molto più utile è farle nei giorni della mostra, dal momento che alla fiera esiste una sala conferenze attrezzata, sfruttiamola !

Queste conferenze potrebbero essere registrare, e mandate in onda durante tutto il periodo, senza interruzioni, in modo tale che anche chi espone, può trovare il tempo di vederle !

E' ovvio, Agostino, come più volte ti ho detto, che non devi fare tutto tu, anche perchè sarebbe impossibile. E' opportuno incaricare una serie di persone da dedicare esclusivante alle conferenze: "STAFF CONFERENZE".

Esiste anche la possibilità di servirsi di aziende esterne che gestiscono il tutto in modo professionale.

Meglio però sarebbe farla gestire ai soci !

Possibile che dei circa 1100 soci, non si trovi un gruppetto di persone che possano impegnarsi. Poi quante persone mai serviranno ?
Quando c'è un moderatore che introduce il relatore, un tecnico per la parte audio-video, e una persona per le pubblic relation, cos'altro bobbiamo fare ?

andreafranzoi
Messaggi: 166
Iscritto il: gio giu 21, 2007 5:08 pm

Messaggioda andreafranzoi » gio set 25, 2008 5:48 pm

Fossero tutti "aziendalisti" come te, Paolo, sarebbe tutto più semplice, ma, come ben sai, alla fine sono sempre i soliti noti a cantare e portare la croce. Non mi trovi daccordo per le conferenze trasmesse durante la mostra, l'audio è pessimo, gestendo uno o più tavoli di esposizione e parlando con i visitatori non si riuscirebbe a seguire nulla. Sarebbe come quando la moglie ti passa davanti il televisore mentre guardi la partita (sembra che la mia lo faccia apposta!) e stanno battendo il rigore decisivo.
Inoltre, parlo per esperienza vissuta sulla mia pelle, organizzare tutto per bene è un lavoraccio: oltre a quello che hai citato c'è da organizzare pranzo/i, albergo, buffet, reception ecc.
Alla fine, durante le conferenze, eravamo in 7 addetti a tempo pieno per tre giorni, con Luca Caroldi & Giulia che mi hanno dato una mano alla stragrande.
Fare le conferenze al pomeriggio dopo pranzo, come suggerito, sarebbe l'errore più grande da fare: tutti hanno un po' di abbiocco e in più chi abita lontano non si può fermare oltre una certa ora.
I miei sono pensieri buttati lì di getto,abbiamo dei mesi per perfezionare l'idea, l'importante è aver gettato il seme.

Avatar utente
n/a15
Messaggi: 1477
Iscritto il: mer lug 06, 2005 12:19 am

Messaggioda n/a15 » gio set 25, 2008 6:07 pm

io direi bologna o perugia

Avatar utente
PBI
Messaggi: 1101
Iscritto il: mer mag 25, 2005 2:07 pm

Messaggioda PBI » gio set 25, 2008 6:43 pm

Citazione:
Messaggio inserito da andreafranzoi

Fossero tutti "aziendalisti" come te,Paolo,sarebbe tutto più semplice,ma, come ben sai, alla fine sono sempre i soliti noti a cantare e portare la croce.Non mi trovi daccordo x le conferenze trasmesse durante la mostra,l'audio è pessimo, gestendo uno o più tavoli di esposizione e parlando con i visitatori non si riuscirebbe a seguire nulla.Sarebbe come quando la moglie ti passa davanti il televisore mentre guardi la partita(sembra che la mia lo faccia apposta!)e stanno battendo il rigore decisivo.
Inoltre,parlo x esperienza vissuta sulla mia pelle,organizzare tutto per bene è un lavoraccio:oltre a quello che hai citato c'è da organizzare pranzo/i,albergo,buffet,reception ecc.
Alla fine ,durante le conferenze, eravamo in 7 addetti a tempo pieno per tre giorni,con Luca Caroldi & Giulia che mi hanno dato una mano alla stragrande.
Fare le conferenze al pomeriggio dopo pranzo,come suggerito, sarebbe l'errore più grande da fare:tutti hanno un po' di abbiocco e in più chi abita lontano non si può fermare oltre una certa ora.
I miei sono pensieri buttati lì di getto,abbiamo dei mesi x perfezionare l'idea,l'importante è aver gettato il seme.



STRAQUOTO !!!!! :(
Citazione:
... ma, come ben sai, alla fine sono sempre i soliti noti a cantare e portare la croce




Attento Andrea,
quando dico di "trasmettere le conferenze" non intendo dire di mandarle in "onda" dentro i padiglioni della mostra ( che sarebbe improponibile ), ma semplicemente nella stessa sala conferenze. Sapendo che, ad esempio, ad ogni ora vengono trasmesse, ognuno si regola per poterle andare a sentire. Vengono registrate la mattina del Sabato, poi nel pomeriggio e la domenica ( mattina e pomeriggio ) vengo trasmesse cambiando anche la sequenza con cui si susseguono i vari interventi.

Pranzo, coffe-break, ecc..., si ! bello ! ma lo vedo più per conferenze specifiche, come ho detto, "per gli addetti ai lavori" e sicuramente da farsi in date diverse dalla mostra. La mia visione di conferenze, e quella che vede come spettatore, oltre agli "esperti", anche il semplice appassionato o anche a chi è completamente digiuno di questo "mondo".

Come hai detto tu, iniziamo a ragionare fin da subito, proponendo varie idee per migliorare qualitativamente la manifestazione.

Avatar utente
PBI
Messaggi: 1101
Iscritto il: mer mag 25, 2005 2:07 pm

Messaggioda PBI » gio set 25, 2008 6:45 pm

Citazione:
Messaggio inserito da jack

io direi bologna o perugia




Ovviamente non posso non essere favorevole a Perugia come location :D

Avatar utente
PBI
Messaggi: 1101
Iscritto il: mer mag 25, 2005 2:07 pm

Messaggioda PBI » gio set 25, 2008 7:01 pm

Un argomento o serie di argomenti che dovranno sicuramente essere affrontati, potrebbero essere quelli relativi alla nuova normativa: dalle cessioni al marcaggio, dall'allineamento alle normative europee alla semplificazione delle procedure, ecc...

Avatar utente
Valentina
Messaggi: 2191
Iscritto il: mar giu 19, 2007 7:28 pm
Località: Sardegna

Messaggioda Valentina » gio set 25, 2008 8:16 pm

Un argomento potrebbe essere anche quello di capire meglio le diagnosi di "paternità" e "maternità" che si effettueranno sui nostri esemplari. Sarebbe bello se qualcuno potesse spiegare in modo semplice cosa si andrà esattamente ad indagare nel genoma delle tarte.

Io personalmente e anche altri utenti con i quali ho parlato saremo interessati anche a capire meglio a che punto sono alcuni studi genetici effettuati su Testudo graeca al fine di individuare con maggior precisione le varie sottospecie. Nonostante abbia letto alcuni articoli a riguardo molti altri sono a pagamento e non sempre è facile procurarseli.Forse questo tema è troppo specifico e bocciatelo pure se ritenete che non susciti l'interesse di un certo numero di persone.;)

Avatar utente
n/a15
Messaggi: 1477
Iscritto il: mer lug 06, 2005 12:19 am

Messaggioda n/a15 » gio set 25, 2008 11:55 pm

bisogna optare per una ocalità facilemnte raggiungibile. se sali su un treno a caso è assai probabileche nel giro di qualche ora passi da bologna. perugia èin un'altra posizione facilemnte raggiungibile da tutta Italia

Avatar utente
simon@
Messaggi: 11361
Iscritto il: dom ago 21, 2005 3:59 am

Messaggioda simon@ » ven set 26, 2008 4:48 am

beh, ma Bologna è davvero stracentrale, anche se Perugia...è da visitare ;)
Se poi vogliamo strafare, Firenze idem.
In più il palazzo dei congressi di Firenze è a 100 metri dalla stazione.

andreafranzoi
Messaggi: 166
Iscritto il: gio giu 21, 2007 5:08 pm

Messaggioda andreafranzoi » ven set 26, 2008 8:51 am

Considerando l'enorme numero di appassionati in Lombardia e Veneto,direi meglio Bologna,Perugia rischia di essere un po' fuori mano.Comunque resto dell'idea che quando si vuole fare qualcosa bisogna sempre cercare di farla al meglio,un giorno solo mi sembra poco,in un week-end si riuscirebbe a sviluppare un numero maggiore di temi ed in più si ricreerebbe un'"atmosfera da Tartabeach"(che alla fine è forse quello che a noi tutti piace di più) nei momenti liberi,a cena ecc...
Inoltre potrmmo invitare anche qualche straniero,lo scorso febbraio abbiamo sperimentato questo metodo:conferenza in inglese con power poit in italiano e viceversa ed è stato apprezzato.

DANI
Messaggi: 114
Iscritto il: sab apr 12, 2008 8:18 am
Località: Veneto

Messaggioda DANI » ven set 26, 2008 9:34 am

Ottima iniziativa..utile a tutti gli allevatori e in particolar modo ai piccoli appassionati di tartarughe che... per quanto uno se ne intenda non si è mai finito di imparare e chissà che finalmente si riesca a capirne qualcosina di più su questa normativa.Appoggio al 100% la sede di questa conferenza a Venezia in quanto è comoda per trasporto: treno arriva direttamente in centro e poi, dopo la conferenza, si può visitare la città.


Torna a “Comunicazioni del Tarta Club Italia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron