Bagno a tartarughe

Letargo, cure, accoppiamento, deposizione ecc.
Testudo graeca, hermanni, kleinmanni, marginata
MathiaS
Messaggi: 54
Iscritto il: ven feb 28, 2014 8:32 pm
Regione: piemonte

Bagno a tartarughe

Messaggioda MathiaS » mer mar 26, 2014 5:35 pm

Salve a tutti,
mi chiedevo se qualcuno potesse darmi qualche delucidazione sui bagni che si fanno alle tartarughe.
Ho letto che di solito si usa far fare dei bagni alle tarte quando queste escono dal letargo per farle defecare e permettergli di reidratarsi, ma non ho ben capito se questi bagni si possano o debbano fare anche durante il restante periodo dell'anno in cui loro sono attive e nel caso con quale frequenza.
Qualcuno di voi potrebbe darmi delle delucidazioni? Inoltre se ci fosse qualcuno che ha esperienza in particolare con esemplari di Boettgeri e avesse voglia di buttare giù due righe sull'argomento mi farebbe molto piacere.
Vi ringrazio!
Mathia
Mathia

Avatar utente
nico62
Messaggi: 2462
Iscritto il: mer dic 05, 2007 1:33 pm
Regione: Abruzzo
Contatta:

Re: Bagno a tartarughe

Messaggioda nico62 » gio mar 27, 2014 7:46 am

MathiaS ha scritto:Salve a tutti,
mi chiedevo se qualcuno potesse darmi qualche delucidazione sui bagni che si fanno alle tartarughe.
Ho letto che di solito si usa far fare dei bagni alle tarte quando queste escono dal letargo per farle defecare e permettergli di reidratarsi, ma non ho ben capito se questi bagni si possano o debbano fare anche durante il restante periodo dell'anno in cui loro sono attive e nel caso con quale frequenza.
Qualcuno di voi potrebbe darmi delle delucidazioni? Inoltre se ci fosse qualcuno che ha esperienza in particolare con esemplari di Boettgeri e avesse voglia di buttare giù due righe sull'argomento mi farebbe molto piacere.
Vi ringrazio!
Mathia


Il bagno dopo il letargo serve per idratare e permette anche di bere,
uno degli imprevisti del letargo a volte è proprio la disidratazione.
In natura scelgono con cura il luogo del letargo mentre nei nostri recinti, a volte molto poco idonei,
devono adattarsi a posti poco adatti, quindi il bagno in questi casi è un vero toccasana!! : Thumbup :
Durante la bella stagione se hanno un bel recipiente, largo e basso, provvedono da sole a bagnarsi e bere,
importante è lasciargli sempre acqua fresca e pulita, poi se uno vuole può anche immergerle per qualche minuto
in una baccinella di acqua tiepida, magari scaldata al sole, 2/3 volte alla settimana nelle ore più calde senza stressarle troppo!!
Questa non è una regola, tutto è legato al luogo di allevamento ed alla loro esposizione al sole!!
Per quello che concerne "due righe " sulle Boettgeri questa scheda credo sia molto esaustiva : winkwk :
http://www.tartaclubitalia.it/testudo-hermanni
Buona lettura
Nico62

Enzino
Messaggi: 320
Iscritto il: ven set 07, 2012 3:32 pm
Regione: lombardia
Località: Bergamo

Re: Bagno a tartarughe

Messaggioda Enzino » gio mar 27, 2014 12:04 pm

In generale è sempre meglio evitare i bagni di gruppo in quanto animali eventualmente parassitati potrebbero infettare anche gli individui sani.
Durante i "bagnetti" le tarte tendono a defecare e bere, quindi ne va di conseguenza che quanto presente nell'acqua viene inevitabilmente ingerito....
Ciao
Enzo

Avatar utente
Agostino
Messaggi: 5288
Iscritto il: sab mag 21, 2005 9:06 am
Località: Emilia Romagna
Contatta:

Re: Bagno a tartarughe

Messaggioda Agostino » gio mar 27, 2014 2:14 pm

Direi di non fargli fare un bagno ma di metterle in ciotole con un poco di acqua tiepida, ci penseranno loro a bere abbondantemente. L'operazione è consigliabile fargliela fare nelle ore più calde e soleggiate, e asciugarle bene prima di rimetterle nel recinto esterno.

MathiaS
Messaggi: 54
Iscritto il: ven feb 28, 2014 8:32 pm
Regione: piemonte

Re: Bagno a tartarughe

Messaggioda MathiaS » gio mar 27, 2014 6:47 pm

Grazie a tutti per i consigli! : Thanks :
Questa sera mi leggerò di sicuro l'articolo che mi hai consigliato Nico : book :
La tartaruga sarà sola nel recinto e quindi non farò sicuramente bagni collettivi (anche perché sarà il mio unico esemplare), ma comunque buono a sapersi!
Per il recipiente in cui potrà bere e bagnarsi se avrà voglia credo che operò per un piatto con un fondo poco profondo magari in terra cotta che potrei farmi fare da una mia amica ceramista.
Mathia

Avatar utente
Agostino
Messaggi: 5288
Iscritto il: sab mag 21, 2005 9:06 am
Località: Emilia Romagna
Contatta:

Re: Bagno a tartarughe

Messaggioda Agostino » gio mar 27, 2014 7:40 pm

il primo bagnetto gle lo devi fare forzato, nel senso che la metti dentro ad un recipiente con pochissima acqua tiepida per 10 minuti.

MathiaS
Messaggi: 54
Iscritto il: ven feb 28, 2014 8:32 pm
Regione: piemonte

Re: Bagno a tartarughe

Messaggioda MathiaS » gio mar 27, 2014 7:59 pm

Agostino ha scritto:il primo bagnetto gle lo devi fare forzato, nel senso che la metti dentro ad un recipiente con pochissima acqua tiepida per 10 minuti.


Grazie! lo terrò a mente per il prossimo anno perchè per adesso penso abbiano fatto tutto gli allevatori da cui la prendo.
Però ti chiedo: in un caso come questo marzo in cui ci sono state temperature elevate che hanno fatto si che lei inizi a muoversi uscendo dal letargo seguite poi nuovamente da temperature basse come in questi giorni, il bagno glielo dovrei già fare oppure dovrei aspettare? considerando che un abbassamento delle temperature potrebbero farla interrare di nuovo almeno parzialmente.
Mathia

Avatar utente
Agostino
Messaggi: 5288
Iscritto il: sab mag 21, 2005 9:06 am
Località: Emilia Romagna
Contatta:

Re: Bagno a tartarughe

Messaggioda Agostino » gio mar 27, 2014 8:16 pm

no, adesso lasciale stare, faglielo quando ritornano le giornate calde.

MathiaS
Messaggi: 54
Iscritto il: ven feb 28, 2014 8:32 pm
Regione: piemonte

Re: Bagno a tartarughe

Messaggioda MathiaS » gio mar 27, 2014 8:36 pm

ok grazie del chiarimento! : Thanks :
Mathia

MathiaS
Messaggi: 54
Iscritto il: ven feb 28, 2014 8:32 pm
Regione: piemonte

Re: Bagno a tartarughe

Messaggioda MathiaS » mar apr 01, 2014 7:52 am

Buongiorno a tutti!
Siccome ho già aperto questa conversazione continuo con le mie curiosità qui..
Volevo sapere da qualche allevatore se mi potrebbe dare qualche informazione in più per quanto riguarda il dissetare le tartarughe. Ho letto che le tartarughe si dissetano per lo più attraverso l'acqua che assumono dai vegetali freschi che mangiano.
Ora mi chiedevo: è strettamente necessario mettere un recipiente per l'acqua nel loro recinto??
Considerando il fatto che in questo ci sono piante di cui la tartaruga si può cibare (e quindi sempre fresche) e inoltre che loro ci fanno anche il bagno e defecano dentro (cosa che credo poco salutare soprattutto se poi si bevono quell'acqua che ovviamente non è corrente..).
Naturalmente so che l'acqua nel caso è da cambiare quotidianamente, ma mi chiedo è strettamente necessario un recipiente? O loro se la possono cavare benissimo assumendo tutto il necessario dalle piante che le circondano?
Nell'attesa di news vi auguro buona giornata!
Mathia
Mathia

Avatar utente
Agostino
Messaggi: 5288
Iscritto il: sab mag 21, 2005 9:06 am
Località: Emilia Romagna
Contatta:

Re: Bagno a tartarughe

Messaggioda Agostino » mar apr 01, 2014 10:05 am

Non è strettamente necessario ma se bevono è meglio, aiuta ad espellere gli urati e digerire meglio. Anche se metti l'acqua vedrai che non tutte andranno a bere, comunque è meglio mettergliela a disposizione. Anche se bevono l'acqua sporcata da altre non è un problema purchè l'acqua non sia troppo vecchia, se la cambi quotidianamente va bene.

MathiaS
Messaggi: 54
Iscritto il: ven feb 28, 2014 8:32 pm
Regione: piemonte

Re: Bagno a tartarughe

Messaggioda MathiaS » mar apr 01, 2014 5:34 pm

Ok va bene, grazie molte per il chiarimento.
Mathia
Mathia


Torna a “Terrestri Mediterranee”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite