Materiale per fondo terrario

Letargo, cure, accoppiamento, deposizione ecc.
Testudo graeca, hermanni, kleinmanni, marginata
Avatar utente
Barbara_
Messaggi: 125
Iscritto il: mar set 20, 2005 8:37 am
Località: Sardegna

Materiale per fondo terrario

Messaggioda Barbara_ » gio ott 06, 2005 9:10 am

Sapreste indicarmi i materiali più igienici da usare nel fondo del terrario?Io stavo pensando a torba terra e corteccia,anche se sarebbe più igienica la carta da cambiare periodicamente ma che credo escluderò!

Avatar utente
Marco22
Messaggi: 2237
Iscritto il: sab lug 30, 2005 9:50 pm
Località: Marche

Messaggioda Marco22 » gio ott 06, 2005 12:12 pm

QUESTA DISCUSSIONE VA SPOSTATA, DIREI CHE CON ALLEVAMENTO DELLE ACQUATICHE E PALUSTRI CENTRA DAVVERO POCO...
Comunque io per fondo metterei sotto dei fogli di giornali, che assorbono e sopra come hai detto tu terra, torba e corteccia.Ciao ;)

Avatar utente
Barbara_
Messaggi: 125
Iscritto il: mar set 20, 2005 8:37 am
Località: Sardegna

Messaggioda Barbara_ » ven ott 07, 2005 8:11 am

Grazie Marco22! credo di aver fatto lo stesso errore dell'altra volta, ho inserito il messaggio in acquatiche pensando di essere in terrestri, menomale che ci sono i moderatori a riparere i miei errori....
Ciao ciao[:2]

*eliminato*

Messaggioda *eliminato* » ven ott 07, 2005 8:15 am

Vorrei farvi notare che la carta dei giornali è piena di inchiostri di cui non sappiamo la composizione, le tartarughe stando mesi a contatto con essi ne assorbono da cute e polmoni le sostanze di rilascio.
Sono da scartare a priori, comodi ma con consequenze imprevedibili.

Avatar utente
Marco22
Messaggi: 2237
Iscritto il: sab lug 30, 2005 9:50 pm
Località: Marche

Messaggioda Marco22 » ven ott 07, 2005 12:15 pm

Infatti tartarock non uso quelli della stampa!!!!!
Ne faccio 2 strati: Uno con carta di riciclaggio naturale ed ecologica al 100% e uno strato più morbido di scottex...
Tutti e 2 naturali e senza inchiostri o altre componeti dannose per le tartarughe.;)

Dorylis
Messaggi: 777
Iscritto il: mer ott 05, 2005 9:10 pm
Località: Emilia Romagna

Messaggioda Dorylis » ven ott 07, 2005 1:55 pm

Citazione:
Messaggio inserito da Marco22

Infatti tartarock non uso quelli della stampa!!!!!
Ne faccio 2 strati: Uno con carta di riciclaggio naturale ed ecologica al 100% e uno strato più morbido di scottex...
Tutti e 2 naturali e senza inchiostri o altre componeti dannose per le tartarughe.;)


Marco ho la fortuna/sfortuna di lavorare in un settore dove ho imparato come fanno a riciclare la carta: la sbiancano con degli acidi, certe volte i più bravi usano bicarbonato, altri usano cloro e altre sostanze che non fanno bene. Anche il semplicissimo scottex può contenere delle sostanze dannose.
Io per il mio terrario ho usato la stessa terra che mi ritrovo in giardino.
Così riesco a piantare anche qualche cosa nel terrario e le tartine riescono persino ad interrarsi quando hanno voglia di dormire....

Avatar utente
Barbara_
Messaggi: 125
Iscritto il: mar set 20, 2005 8:37 am
Località: Sardegna

Messaggioda Barbara_ » ven ott 07, 2005 3:35 pm

L'anno scrso ho usato la terra quest'anno avevo intenzione di aggiungere torba e corteccia per una qustione di umidità e di parassiti, infatti correggetemi se sbaglio la corteccia favorisce l'umidità e la torba "fagocita" i parassiti.Credo che farò lo stesso con l'aggiunta di foglie secche per il letargo in giardino delle adulte![:42]

Avatar utente
Bandacerletti
Messaggi: 670
Iscritto il: lun ago 01, 2005 6:09 pm
Località: Veneto
Contatta:

Messaggioda Bandacerletti » ven ott 07, 2005 7:54 pm

Attenta con la torba, usa quella bionda di sfagno che è inerte e riesce ad adsorbire e trattenere molto bene i composti (quindi i residui delle tartarughe).
Se vai in un negozio di giardinaggio o meglio in un vivaio la troverai sicuramente, è la base di partenza per molti lavori in vivai o giardini.

Controlla di comprare la torba bionda di sfagno, la comune "torba di sfagno" (o torba bruna di sfagno) ha PH pari a 4,5 cioè decisamente per piante acidofile.
Non penso che faccia molto bene ad una tartaruga vivere in una terra così acida, anche se in apparenza ci vivono benissimo, come le mie THB baby che ora sono in terrario con quella bruna (ho avuto urgenza di portarle all'interno a causa delle piogge).

Inoltre la torba trattiene eccellentemente l'umidità, per esempio nel mio terrario (durante le prove "tecniche" :)) senza la torba l'umidità relativa era andata al 25% sotto alla SPOT, con la torba (che si era seccata dopo una giornata di SPOT a pieno regime) non va al di sotto del 60% nemmeno se ti dimentichi di bagnare nebulizzare.

Riassunto = torba bionda di sfagno e vai tranquilla

Poi anche la scorza degli alberi penso che vada bene, è pur sempre una cosa naturale!

Assolutamente da sconsigliare i fogli di carta stampata, tipo giornali quotidiani e simili, sempre durante i "test" ho provato direttamente cosa vogliano dire gli inchiostri, prova a mettere un pezzo di un quotidiano sotto alla SPOT, bagnalo, aspetta due minuti e annusa lo splendido odore acre che ne esce!!!! Decisamente insopportabile!

Non vedo perchè bisognerebbe mettere la carta, la torba assorbe già tantissima acqua da sola, ha una macroporosità elevatissima!


Ciao ciao a tutti e scusate per il papiro! [:51]

Avatar utente
Bandacerletti
Messaggi: 670
Iscritto il: lun ago 01, 2005 6:09 pm
Località: Veneto
Contatta:

Messaggioda Bandacerletti » ven ott 07, 2005 9:35 pm

Ah, una precisazione, navigando un po' tra i siti dei venditori di torba di sfagno mi sembra di aver capito che non è detto che la torba bionda sia neutra, ma è piuttosto leggermente acida (ph 5.5/6.5) mentre la torba neutra di sfagno si aggira al 6/6.5 di PH.

Confronta la torba bionda:
http://www.ortal.it/tks.html

Con la torba neutra:
http://www.isagreen.it/terriccio.htm

Le differenze non sono così ecclatanti poi sulle tartarughe, non fanno mica le radici, spero!

Ciao! 8D

Avatar utente
Barbara_
Messaggi: 125
Iscritto il: mar set 20, 2005 8:37 am
Località: Sardegna

Messaggioda Barbara_ » sab ott 08, 2005 3:43 pm

Per Bandacerletti
Senza saperlo ho comprato proprio quella, grazie del consiglio![:1]

Avatar utente
loana
Messaggi: 2129
Iscritto il: ven lug 15, 2005 8:22 pm

Messaggioda loana » sab ott 08, 2005 4:38 pm

allora:
dopo accurate consultazioni con il mio super tarta vet vengo a comunicare:
Dorylis, ti sconsiglio la terra del tuo giardino perchè sede naturale di qualche vermetto.
Le tarte che stanno all'aria aperta entrano in contatto con i vermetti e poi se ne liberano nelle feci, ma spostandosi in spazi più ampi con più profondità della terra i vermi vengono a disperdersi.
In terrario non succede così: per cui con terra limitata e feci e urine che non puoi levare sul momento le tarte possono andare in contro ad autocontaminazione da terrario: ovvero si mangiano reciprocamente le feci e si scambiano una batteria di vermi.
Questo è esattamente quello che è successo alle mie tarte che adesso sto sverminando.V
Durante il periodo della sverminazione le tarte devono stare su un un fondo di giornale che non deve fare in tempo a bagnarsi o sporcarsi di feci (che su questo fondo si notano subito che immediatamente lo cambiamo. L'altra alternativa è il tappetino sintetico che sconsiglio vivamente perchè le mie tarte una volta hanno visto un tappo verde e lo stavano addentando!!!:p
Figuriamoci con i pseudofili verdi del tapetino...:D

Per tarte sane cosa è bene fare?
Comunque la torba bionda è iper consigliatissima per tutti i motivi detti sopra da Bandacerletti.
Poi: si si può mettere una parte di terriccio che ci piace a noi, purchè non fertilizzato, BASTA PRIMA PASSARLO QUALCHE MINUTO IN FORNO A MICROONDE O FORNO NORMALE.
Questo non per assaggiarlo ihihih :D ma fare si che uova e batteri "MUOISCANO" hihiii^

*eliminato*

Messaggioda *eliminato* » sab ott 08, 2005 4:51 pm

Personalmente sono contrario alla sterilizzazione del terriccio, così si fanno fuori tutti i tipi di batteri , funghi ecc.anche quelli "buoni".
Si va a perdere l'equilibrio della flora batterica.
Alla fine si avrà una forte presenza di batteri apportati costantemente dalla contaminazione dalle feci, mentre quelli buoni li abbiamo fritti..........
Le tartarughine mangiano spesso del terriccio per assimilare sali minerali ecc. ed anche per creare la flora batterica intestinale e gli enzimi, gli erbivori ne hanno bisogno per digerire la cellulosa.
[:21] A riprova di quanto affermo :o) il nostro ineffabile e vegetariono Riccardo [:26] ogni sera si ingurgida un cucchiaio di terra di Siena, ottima anche per dipingere. :D

Avatar utente
loana
Messaggi: 2129
Iscritto il: ven lug 15, 2005 8:22 pm

Messaggioda loana » sab ott 08, 2005 4:58 pm

Citazione:
Messaggio inserito da tartarock

Personalmente sono contrario alla sterilizzazione del terriccio, così si fanno fuori tutti i tipi di batteri , funghi ecc.anche quelli "buoni".
Si va a perdere l'equilibrio della flora batterica.
Alla fine si avrà una forte presenza di batteri apportati costantemente dalla contaminazione dalle feci, mentre quelli buoni li abbiamo fritti..........
Le tartarughine mangiano spesso del terriccio per assimilare sali minerali ecc. ed anche per creare la flora batterica intestinale e gli enzimi, gli erbivori ne hanno bisogno per digerire la cellulosa.
[:21] A riprova di quanto affermo :o) il nostro ineffabile e vegetariono Riccardo [:26] ogni sera si ingurgida un cucchiaio di terra di Siena, ottima anche per dipingere. :D




si ma nel mio caso in cui si sono autocontaminate?
Ovviamente questa operazione è da fare a tarte sane, però è super consigliatissima a me l'ha consigliata il mio principe dei veterinari che ne sa a pacchettini...

Avatar utente
Marco22
Messaggi: 2237
Iscritto il: sab lug 30, 2005 9:50 pm
Località: Marche

Messaggioda Marco22 » sab ott 08, 2005 9:12 pm

Citazione:
Messaggio inserito da Dorylis

Marco ho la fortuna/sfortuna di lavorare in un settore dove ho imparato come fanno a riciclare la carta: la sbiancano con degli acidi, certe volte i più bravi usano bicarbonato, altri usano cloro e altre sostanze che non fanno bene. Anche il semplicissimo scottex può contenere delle sostanze dannose.
Io per il mio terrario ho usato la stessa terra che mi ritrovo in giardino.
Così riesco a piantare anche qualche cosa nel terrario e le tartine riescono persino ad interrarsi quando hanno voglia di dormire....



Infatti Dorylis io la carta che ho la tengo in fondo al terrario, le tartarughe non ci arrivano mai a contatto...sopra ci metto 15 centimetri di torba, terra, corteccia e foglie secche.;)

Dorylis
Messaggi: 777
Iscritto il: mer ott 05, 2005 9:10 pm
Località: Emilia Romagna

Messaggioda Dorylis » sab ott 08, 2005 10:48 pm

Per Loana: Le tarte neonate difficile che abbiano vermi da potersi passare. La terra che ho preso dal giardino,non è quella dove ci passano sopra le tarte che ho nel recinto anzi, in mezzo da una parte all'altra del giardino c'è la lavanderia. Quindi no problem, terra senza vermi, tarte senza vermi.
Per Marco: non avevo capito che mettevi torba sopra la carta pensavo solo carta riciclata e scottex. Scusa.


Torna a “Terrestri Mediterranee”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti