uovo di Emys o. g.

Letargo, cure, accoppiamento, deposizione ecc.
Avatar utente
EDG
Messaggi: 10715
Iscritto il: gio apr 20, 2006 8:17 pm
Località: Sicilia

Re: uovo di Emys o. g.

Messaggioda EDG » gio lug 12, 2012 3:01 pm

Un dettaglio. Le prime due uova si trovano nella stessa incubatrice che si vede nella foto, ma le altre tre le ho dovute mettere in un'altra dato che non c'era più spazio. La temperatura di incubazione in entrambe è di 29° (ma non perfettamente stabile, a volte varia da 28 a 30°, se ad esempio è una giornata troppo calda sfiora i 30° anche con il termoriscaldatore spento), l'unica differenza è che nella seconda incubatrice le uova le ho messe in un contenitore scoperto (senza il coperchio forato), ma non c'è stato un problema di umidità e le uova non si sono afflosciate. Avevo già visto che la consistenza del guscio è più simile a quella di una specie terrestre piuttosto che prettamente acquatica (non a caso si considera palustre : Wink : ).
Enrico

Avatar utente
EDG
Messaggi: 10715
Iscritto il: gio apr 20, 2006 8:17 pm
Località: Sicilia

Re: uovo di Emys o. g.

Messaggioda EDG » mar lug 17, 2012 2:23 pm

Stamattina ho fatto la speratura, 3 uova su 5 sono sicuro buone, si vedevano i capillari e un fagiolino, incrocio le dita!
Enrico

Avatar utente
ottilia04
Messaggi: 589
Iscritto il: mer ago 09, 2006 1:46 pm
Località: Marche

Re: uovo di Emys o. g.

Messaggioda ottilia04 » mar lug 17, 2012 2:47 pm

: WohoW : sono felicissima per te : Bash :

Avatar utente
Filly
Messaggi: 4935
Iscritto il: lun giu 04, 2007 12:18 pm
Regione: puglia
Località: Puglia
Contatta:

Re: uovo di Emys o. g.

Messaggioda Filly » mar lug 17, 2012 5:44 pm

EDG ha scritto:Stamattina ho fatto la speratura, 3 uova su 5 sono sicuro buone, si vedevano i capillari e un fagiolino, incrocio le dita!

ottimo : ook :

Avatar utente
pminotti
Messaggi: 864
Iscritto il: dom giu 18, 2006 4:10 pm
Località: Lombardia

Re: uovo di Emys o. g.

Messaggioda pminotti » gio lug 19, 2012 5:57 pm

Complimenti!

Avatar utente
EDG
Messaggi: 10715
Iscritto il: gio apr 20, 2006 8:17 pm
Località: Sicilia

Re: uovo di Emys o. g.

Messaggioda EDG » gio lug 19, 2012 6:09 pm

pminotti ha scritto:Complimenti!

Grazie!
Enrico

Avatar utente
ottilia04
Messaggi: 589
Iscritto il: mer ago 09, 2006 1:46 pm
Località: Marche

Re: uovo di Emys o. g.

Messaggioda ottilia04 » lun ago 13, 2012 9:46 pm

EDG: notizie dall'incubatrice?

Avatar utente
Alessandro
Messaggi: 1257
Iscritto il: ven ott 30, 2009 5:43 pm
Località: Varese

Re: uovo di Emys o. g.

Messaggioda Alessandro » lun ago 13, 2012 10:52 pm

In bocca al lupo! E complimenti per il bellissimo esemplare : Thumbup :

Avatar utente
EDG
Messaggi: 10715
Iscritto il: gio apr 20, 2006 8:17 pm
Località: Sicilia

Re: uovo di Emys o. g.

Messaggioda EDG » mar ago 14, 2012 4:07 pm

Dopo circa 45 giorni di incubazione, delle 3 uova feconde, 2 (che sarebbero le prime 2 deposte) mi sembra che stanno proseguendo bene, l'altra forse ha interrotto lo sviluppo, perchè dalla speratura si vede una macchiolina nera ormai ferma da diversi giorni.
Enrico

velvet
Messaggi: 8
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:08 pm
Regione: veneto

Re: uovo di Emys o. g.

Messaggioda velvet » mar ago 21, 2012 10:22 am

Complimenti, sei stato più fortunato di me. L'anno scorso di cinque deposte in acqua, non è andata in porto neanche una, pur se apparentemente embrionate/fasciate all'inizio, credo per il substrato sbagliato in incubazione, la sabbia.
Spero quest'anno mi vada meglio, sia perchè regolarmente deposte nella sabbia, sia per il substrato più idoneo la vermiculite, sempre posto che l'incubatrice fai da te funzioni.
Avrei un quesito, ho visto la foto della madre, per cui per curiosità, ti chiedo se vive da sempre all'esterno ?

Ciao

Avatar utente
EDG
Messaggi: 10715
Iscritto il: gio apr 20, 2006 8:17 pm
Località: Sicilia

Re: uovo di Emys o. g.

Messaggioda EDG » mar ago 21, 2012 11:08 am

velvet ha scritto:Complimenti, sei stato più fortunato di me.

Ancora non è detto che posso cantare vittoria. Le uova sono diventate 2, la terza l'ho aperta perchè la speratura non dava segnali positivi, infatti c'era un piccolo embrione morto, lo sviluppo si è interrotto chissà per quali motivi. Le due rimanenti invece sembrano meglio, in uno (il primo uovo) in particolare non si vede niente alla speratura, come se l'uovo fosse tutto pieno, dovrebbe esserci la piccola che dovrebbe nascere a giorni : zip : .

velvet ha scritto:Avrei un quesito, ho visto la foto della madre, per cui per curiosità, ti chiedo se vive da sempre all'esterno ?

Come ho già scritto in questa discussione, non è sempre stata all'aperto e non ha fatto letargo sin dal primo anno (precauzioni forse eccessive). Ma ormai starà sempre fuori, e un acquario non lo vedrà nemmeno con il binocolo : Wink : .
Ultima modifica di EDG il mar ago 21, 2012 12:17 pm, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Non specificata
Enrico

velvet
Messaggi: 8
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:08 pm
Regione: veneto

Re: uovo di Emys o. g.

Messaggioda velvet » mar ago 21, 2012 11:15 am

velvet ha scritto: Come ho già scritto in questa discussione, non è sempre stata all'aperto e non ha fatto letargo sin dal primo anno (precauzioni forse eccessive). Ma ormai starà sempre fuori, e un acquario non lo vedrà nemmeno con il binocolo : Wink : .


Allora, ancora; da quanto tempo c'è l'hai all'esterno ? La cosa che più mi interessa, hai notato cambiamenti apprezzabili nella livrea da quando l'hai messa fuori ?

Avatar utente
EDG
Messaggi: 10715
Iscritto il: gio apr 20, 2006 8:17 pm
Località: Sicilia

Re: uovo di Emys o. g.

Messaggioda EDG » mar ago 21, 2012 11:36 am

velvet ha scritto:Allora, ancora; da quanto tempo c'è l'hai all'esterno ? La cosa che più mi interessa, hai notato cambiamenti apprezzabili nella livrea da quando l'hai messa fuori ?

Dovrebbe essere dal 2009, quest'anno ha passato il terzo letargo. Non c'è stato alcun cambiamento apprezzabile nella livrea. Questa colorazione così chiara non dipende da come è stata tenuta (certamente non è stata tenuta male : Lol : ), sarebbe venuta fuori così in qualsiasi caso.

Dopo pochi mesi di vita:

Emys.JPG
Emys.JPG (363.66 KiB) Visto 512 volte
Ultima modifica di EDG il mar ago 21, 2012 11:52 am, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Non specificata
Enrico

velvet
Messaggi: 8
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:08 pm
Regione: veneto

Re: uovo di Emys o. g.

Messaggioda velvet » mar ago 21, 2012 11:59 am

EDG ha scritto:Dovrebbe essere dal 2009, quest'anno ha passato il terzo letargo. Non c'è stato alcun cambiamento apprezzabile nella livrea. Questa colorazione così chiara non dipende da come è stata tenuta (certamente non è stata tenuta male : Lol : ), sarebbe venuta fuori così in qualsiasi caso.

Dopo pochi mesi di vita:

Emys.JPG


Peccato, mi sarei aspettato una qualche riconversione verso la livrea naturale una volta esposta alla luce solare. Mi dovrò rassegnare a vedere la mia con 3/4 di carapace chiaro sigh !

Avatar utente
EDG
Messaggi: 10715
Iscritto il: gio apr 20, 2006 8:17 pm
Località: Sicilia

Re: uovo di Emys o. g.

Messaggioda EDG » mar ago 21, 2012 1:03 pm

velvet ha scritto: Peccato, mi sarei aspettato una qualche riconversione verso la livrea naturale


Quella livrea è più che naturale! E' meno comune rispetto a quella standard (puntini gialli su sfondo nero), ma è ugualmente presente in natura, Fritz gli ha anche attribuito un nome ovvero "maculosa morph". Queste variazioni sono presenti all'interno della stessa popolazione; è riscontrabile in E.o.galloitalica, ma anche in E.o.orbicularis e perfino in E.trinacris.
In passato è stata una delle cause che ha portato alla descrizione errata di nuove sottospecie, poi riportate a sinonimi di altre. Ad esempio E.o.ingauna (in Liguria) non è che una popolazione di E.o.galloitalica caratterizzata in prevalenza da esemplari "maculosa morph", infatti non risultano differenze da un punto di vista genetico, c'è chi continua a considerarla una sottospecie a parte per determinati fini, ma dato che in Liguria si sono messi di impegno nel salvaguardare questa popolazione (come sottospecie endemica della Liguria) alla fine va bene così, in questo caso si può chiudere un occhio per tale classificazione : Wink : .
Ma passiamo all'altra sottospecie che ho citato, E.o.orbicularis, in questo caso il "maculosa morph" aveva portato alla descrizione della sottospecie E.o.luteofusca, che infatti successivamente è stata ricondotta a sinonimo di E.o.orbicularis.

Da questa foto potete capire benissimo cosa voglio dire. Sono entrambi esemplari di E.o.orbicularis fotografati in natura in Turchia, quello a sinistra (A) viene descritto come E.o.luteofusca basandosi sulla colorazione, ma come dicevo da un punto di vista genetico sono la stessa sottospecie. E questo non lo dico io, ma studi fatti da biologi, gli stessi che si sono ricreduti su certe loro classificazioni.

orbicularis.jpg
orbicularis.jpg (162.38 KiB) Visto 500 volte
Enrico


Torna a “Acquatiche e Palustri”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti