Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Avatar utente
Giacomo-PG
Messaggi: 1666
Iscritto il: lun ago 03, 2009 12:20 am
Località: Gubbio

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda Giacomo-PG » lun ago 17, 2009 1:25 am

tartamau ha scritto:
nico62 ha scritto:EIl microchip è di libera vendita ed ognuno se lo può comprare da solo, quindi farselo applicare. In alternativa lo fornisce il veterinario... E' sono una questione di accordi.


Una circolare del ministero della salute specifica che il fruitore finale può essere solo un veterinario che attesti di avere l'autorizzazione ad installare il microchip.
Purtroppo tutte le normative in vigore fanno riferimento ai chip per cani.
Comunque il modo di eludere la cosa c'è,ora sono in attesa di una risposta della regione in merito(hanno voluto tutto quanto inerente al CITES e alle applicazioni della marcatura degli animali.

Ah senza fare tanti rinnovi,il microchip non è che SI DEVE applicare al 5 anno,ma "per testudo di età inferiore SI PUO' utilizzare il riferimento fotografico".Quindi è possibile chippare anche prima del quinto anno gli esemplari.
Poi sta al veterinario decidere.

Avatar utente
Barbara
Messaggi: 9779
Iscritto il: mar mag 22, 2007 8:49 am
Località: Liguria La Spezia
Contatta:

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda Barbara » lun ago 17, 2009 8:46 am

Diciamo che prima dei 5 anni è difficile avere testudo di dimensioni che permettano un inserimento tranquillo e sereno del microchip, io preferisco aspettare e addirittura se mi sembra troppo piccola la tartaruga rimandare anche dopo i 5 anni, anche se il microchip è un notevole semplificatore :wink:

Avatar utente
santrino
Messaggi: 27
Iscritto il: sab giu 24, 2006 9:44 am
Località: Umbria

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda santrino » lun ago 17, 2009 2:32 pm

Un saluto a tutti.
Visto che devo provvedere in tempi rapidi al chippaggio di due dei miei esemplari, avrei la curiosità di sapere le dimensioni (indicative) dei microchips in questione.
Questo in modo da sapere quante più cose possibili sull'argomento ed evitare che il veterinario che farà l'applicazione, utilizzi chip troppo grandi, magari destinati ad altri tipi di animali.

Grazie!

Avatar utente
Barbara
Messaggi: 9779
Iscritto il: mar mag 22, 2007 8:49 am
Località: Liguria La Spezia
Contatta:

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda Barbara » lun ago 17, 2009 8:46 pm

Se ti rivolgi ad un veterinario esperto in rettili (consigliabile) saprà bene quale chip serve e dove applicarlo, le dimensioni comunque sono uguali a quelle dei chip per cani.

micmic
Messaggi: 50
Iscritto il: dom giu 29, 2008 10:57 am

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda micmic » lun ago 17, 2009 10:05 pm

Ciao a tutti.
Lancio il sasso e tiro indietro la mano, poichè andrò via qualche giorno e non potrò nè leggere nè rispondere.
Io sono diventata matta per trovare un veterinario che mettesse il micrichip e se lo procurasse da sè. All'anagrafe canina non lo danno per una tarta e il cites non ha indicazioni più specifiche.
Quando uno mi ha detto che volendo sarebbe stato in grado, c'era un ma: ritengo che sia collegato alla clinica veterinaria e parla del suo "maestro americano" che non ricordo assolutamente chi sia (nè mi interessa). Nella loro comune esperienza, sia pure non nella maggioranza dei casi, il microchip non è adatto a questi animali, può migrare, perforare l'intestino, farli morire.
Io nel dubbio ricorrerò alle foto... ma riporto solo le sue parole senza commenti (che ne so io??).

Avatar utente
Barbara
Messaggi: 9779
Iscritto il: mar mag 22, 2007 8:49 am
Località: Liguria La Spezia
Contatta:

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda Barbara » lun ago 17, 2009 10:09 pm

Ma i veterinari acquistano i microchip dalle ditte, non dall'anagrafe canina!
E poi dopo i 5 anni sono obbligatori, salvo diversa prescrizione veterinaria. E se messi da veterinario competente non migrano e non perforano nulla, il problema è che spesso si procede con il fai da te procurando danni anche seri e gravi :roll:

cleo
Messaggi: 86
Iscritto il: ven lug 13, 2007 2:19 pm

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda cleo » mar ago 18, 2009 7:22 am

per essere precisi e non allarmare i semplici possessori di qualche tartaruga a cui non interessa richiedere cites o cedere sarebbe giusto precisare che allo stato attuale non è obbligatorio nessun microchip o identificazione fotografica
Barbara ha scritto:Ma i veterinari acquistano i microchip dalle ditte, non dall'anagrafe canina!
E poi dopo i 5 anni sono obbligatori, salvo diversa prescrizione veterinaria. E se messi da veterinario competente non migrano e non perforano nulla, il problema è che spesso si procede con il fai da te procurando danni anche seri e gravi :roll:

Avatar utente
santrino
Messaggi: 27
Iscritto il: sab giu 24, 2006 9:44 am
Località: Umbria

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda santrino » mar ago 18, 2009 8:27 am

allo stato attuale non è obbligatorio nessun microchip o identificazione fotografica

Anche nel caso di denuncia di nuove nascite è necessario chippare (i genitori).

Se ti rivolgi ad un veterinario esperto in rettili (consigliabile) saprà bene quale chip serve e dove applicarlo

Dalle mie parti, si trovano più facilmente esperti in pecore, mucche, maiali... :)
Neanche l'ufficio cites regionale ha saputo consigliarmi... La soluzione che ho in mente, consiste nel cercare qualche veterinario che si reputi "capace" di farlo e, dopo essermi informato meglio possibile, controllare l'effettiva competenza al momento dell'applicazione.

Grazie per l'aiuto.

spotti nino
Messaggi: 246
Iscritto il: sab set 16, 2006 9:25 pm
Località: Emilia Romagna

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda spotti nino » lun set 14, 2009 4:16 pm

il furbo è comunque in numero molto limitato!dal 29 marzo del 2009 tutti i chips in dotazione dei veterinari sono stati congelati per l'attivazione della nuova normativa inerente e i chips codificati sono tutti schedati dal ministero!soltanto chi ha in casa i vecchi chips puo raggirare la legge ma anche qui c'è una ennesima puntualizzazzione che dall'uscita del 2000 della prima circolare dell'obbligo dei chips(lo so certamente essendo stato io e la forestale di modena con il sacrificio dei miei animali per il cambiamento della regola di riscontro dna per richiesta c.i.t.e.s. alla documentazione fotografica al 5° anno)dopo questa data ogni chips apposto ad un esemplare o piu doveva essere certificato con doc. veterinario,quindi puoi solo inserirli ad esemplari non piu giovani di 9\10 anni essendo stato mandato il decreto nel sett 1999 a tutti gli allevatori che avevano fatto dichiarazione di possesso sia nel 1992 al 1995 come ultima sanatoria o che avessero denunciato nascite

Avatar utente
Sandra
Messaggi: 1817
Iscritto il: dom feb 11, 2007 9:39 am
Località: Toscana

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda Sandra » mar set 15, 2009 11:31 am

Per favore, andate tutti a rileggervi la circolare inviata dal Ministero, anche tu Nino, che sei rimasto un po' indietro.
Le ditte che hanno firmato con il Ministero, devono provvedere all'emanazione di due serie di microchip, una, esclusivamente per i cani, con codici specifici, e che verranno acquistate esclusivamente dalle ASL che provvederanno a venderle ai veterinari che ne faranno richiesta, l'altra universale per tutti gli animali con obbligo di microchip, che non siano cani, che non abbiano anagrafe su cui iscrivere i numeri, e che possono essere venduti sia a privati che a veterinari ma devono essere inseriti esclusivamente dai veterinari che devono certificare l'inserimento, la data, e il numero/casa produttrice del microchip.
Perché credete che questa discussione si intitoli RISPOSTA MINISTERO?
L'isola della Tortuga

spotti nino
Messaggi: 246
Iscritto il: sab set 16, 2006 9:25 pm
Località: Emilia Romagna

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda spotti nino » mar set 15, 2009 12:30 pm

OK !E' QUELLO CHE HO DICHIARATO ANCH'IO!HO RISPOSTO A CHI HA AFFERMATO CHE CI SONO FURBINI CHE INSERISCONO ORA CHIPS VECCHI DICENDO CHE LI HANNO INSERITI ANNI FA ELUDENDO IL CERTIFICATO MEDICO;AGGIUNGO CHE AGO E' GIA IN CONTATTO CON UNA AZIENDA PER PROCURARE CHIPS ADATTI COME MISURA

Avatar utente
Sandra
Messaggi: 1817
Iscritto il: dom feb 11, 2007 9:39 am
Località: Toscana

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda Sandra » mar set 15, 2009 4:43 pm

I chips sono misura unica
L'isola della Tortuga

Avatar utente
Sandra
Messaggi: 1817
Iscritto il: dom feb 11, 2007 9:39 am
Località: Toscana

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda Sandra » mar set 15, 2009 5:01 pm

spotti nino ha scritto:OK !E' QUELLO CHE HO DICHIARATO ANCH'IO!HO RISPOSTO A CHI HA AFFERMATO CHE CI SONO FURBINI CHE INSERISCONO ORA CHIPS VECCHI DICENDO CHE LI HANNO INSERITI ANNI FA ELUDENDO IL CERTIFICATO MEDICO;AGGIUNGO CHE AGO E' GIA IN CONTATTO CON UNA AZIENDA PER PROCURARE CHIPS ADATTI COME MISURA


Chi ha inserito prima dell'invio della Circolare senza certificazione veterinaria, lo ha fatto in maniera del tutto regolare e seguendo le istruzioni verbali della Forestale e del Ministero dell'Ambiente. Solo dopo aver ricevuto la risposta scritta ( che contrasta con quanto indicato verbalmente perché dovuta a successiva volontà del ministero della Salute ecc.) dobbiamo ritenere vincolanti le nuove istruzioni. I vecchi microchip sono ancora regolari come microchip universali, le stesse ditte produttrici continuano a vendere le scorte di magazzino come microchip universali, quindi chi ne avesse li utilizzi pure senza timore portandoli per l'inserimento al proprio veterinario. Solo i codici di quelle per i cani sono cambiati.
L'isola della Tortuga

supertartino
Messaggi: 63
Iscritto il: mer nov 21, 2007 2:17 pm
Località: Campania

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda supertartino » mar ago 03, 2010 1:24 pm

io ho comprato i microchip e li ho inoculati personalmente seguendo le indicazioni del caso e dopo aver visto il veterinario compiere tale operazione.
La legge non obbliga il privato a ricorrere al veterinario per tale operazione sui rettili. il veterinario è necessario sui cani in quanto deve provvedere all'iscrizione all'anagrafe canina.
detto questo i microchip per le tarte sono uguali a quelle dei cani (anche come codici). i codici inoculati nei cani vanno poi registrati.
Anche se la legge non obbliga il ricorso al veterinario, se non si è già pratici e non si è sicuri di quello che si fa, è meglio non combinare guai e lasciar a ciuascuno il proprio mestiere per amore delle nostre care bestioline.

Avatar utente
Barbara
Messaggi: 9779
Iscritto il: mar mag 22, 2007 8:49 am
Località: Liguria La Spezia
Contatta:

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda Barbara » mar ago 03, 2010 3:13 pm

Non hai letto bene il post iniziale probabilmente Supertartino : Rolleyes : e ti devono essere sfuggite queste righe del Ministero del lavoro e della salute che ti copio sotto

Nella stessa nota si ricorda, inoltre, che l’apposizione del microchip, trattandosi di un atto medico veterinario, può essere effettuata esclusivamente da un medico veterinario che ne rilascia relativa certificazione.

Io ho da poco rinnovato in maniera definitiva un Cites giallo italiano ed il microchip lo ha dovuto inserire il veterinario, il certificato che mi ha rilasciato l'ho dovuto allegare alla richiesta di rinnovo quindi se avessi inserito io il microchip non avrebbe assolutamente nessuna validità, come infatti è previsto dal ministero


Torna a “Sezione normativa”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite