Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Avatar utente
Gisella
Messaggi: 2624
Iscritto il: ven ago 11, 2006 9:16 pm
Regione: Sardegna

Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda Gisella » sab mag 30, 2009 8:48 am

Questa la risposta che ha ricevuto Sandra dal Ministero


Da: Associazione Tarta Etruria
Inviato: mercoledì 28 gennaio 2009 22.20
A: DPN - CITES
Oggetto: Conferma istruzioni inserimento microchips

Dopo conversazione telefonica con il Dottor Marco Valentini dell'Autorità di Gestione Cites del Ministero dell'Ambiente, richiedo conferma scritta via e-mail di quanto mi ha anticipato verbalmente e cioè :

1. L'acquisto di microchips identificativi da inserire su Tartarughe in allegato A è libero e può essere effettuato anche dai privati, purché i suddetti microchips siano conformi e di ultima generazione;
2. L'inserimento dei microchips non necessita di certificazione veterinaria.

Le informazioni di cui sopra sono di importanza rilevante per i possessori di tartarughe che vogliono procedere a marcare le tartarughe adulte in modo certo e che, nei mesi scorsi, non hanno potuto procedere al marcaggio in quanto i veterinari e le ditte produttrici avevano bloccato gli inserimenti e la libera distribuzione dei microchips a seguito di un decreto del Ministero della Sanità relativo ai cani.

La risposta del Ministero dell'Ambiente verrà pubblicato sul sito dell'Associazione Tarta Etruria e di altre Associazioni del settore.

Ringraziando per l'attenzione e sperando in una sollecita risposta porgo distinti saluti.

Sandra Cardoso
Presidente Associazione Tarta Etruria


R: Conferma istruzioni inserimento microchips
Da: DPN - CITES
Inviato: mercoledì 26 maggio 2009 13.27
A: Associazione Tarta Etruria

Gentile Sig. Cardoso,

in riferimento alla vostra richiesta, sotto riportata, si è provveduto ad inoltrare formale richiesta al Ministero del Lavoro, della salute e delle politiche sociali, per gli aspetti di competenza.

In data 20 Aprile il suddetto Ministero a inviato apposita nota a questo Ministero chiarendo che, le disposizioni relative alla ordinanza 6 agosto 2006, sono da riferire esclusivamente ai cani domestici e che la tipologia e gli obblighi di registrazione sono relativi solo ai radiosegnalatori a microcircuito (microchip) da inserire negli esemplari appartenenti alla specie Canis lupus familiaris.

Per l’altre specie devono essere utilizzati microchip, contraddistinti da numeri di codici identificativi diversi dalle serie suddette, ma per i quali non vige alcun vincolo da parte del Ministero del Lavoro, della salute e delle politiche sociali. Nella stessa nota si ricorda, inoltre, che l’apposizione del microchip, trattandosi di un atto medico veterinario, può essere effettuata esclusivamente da un medico veterinario che ne rilascia relativa certificazione.

Per quanto riguarda la materia CITES, è previsto l’utilizzo di radiosegnalatore a microcircuito non modificabile, numerato individualmente e conforme alle norme ISO 11784: 1996 (E) e 11785: 1996 (E). Si ricorda che per esemplari del genere Testudo di età inferiore ai cinque (5) anni è possibile utilizzare la foto marcatura con apposita scheda, che qui si allega, e che però tale tipologia di marcatura va ripetuta annualmente fino al compimento del quinto anno di età da parte dell’esemplare, età alla quale considerato il tasso di accrescimento medio delle diverse specie appartenenti a questo genere la foto marcatura dovrà essere sostituita con la marcatura definitiva tramite microchip di cui alle specifiche sopra indicate.

Tale scheda va presentata al servizio CITES territorialmente competente, al quale potrà essere richiesta la scheda per la foto marcatura.

Distinti saluti

Ministry of Environment and Land and Sea Protection
Nature Protection Directorate
CITES Management Authority
via Capitan Bavastro, 174
00154 Rome
ITALY

http://www.minambiente.it/
Phone.: +39 06 5722 8382/8375
Fax.: +39 06 5722 8325
Gisella

Avatar utente
Barbara
Messaggi: 9779
Iscritto il: mar mag 22, 2007 8:49 am
Località: Liguria La Spezia
Contatta:

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda Barbara » lun giu 01, 2009 9:45 pm

Molto interessante ed utile!
Grazie Sandra per la disponibilità :)
Ma capisco male io oppure al compimento dei 5 anni sarà obbligatorio il microchip?
Perché io ho tartarughe che hanno anche qualcosa più di 5 anni e sono comunque piccole , soprattutto le hermanni hermanni :?

RobertaM

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda RobertaM » lun giu 01, 2009 10:17 pm

Leggo solo ora, scusate, le mie thh stanno per compiere 5 anni, ma come faccio a mettere
microchip ad animali così piccoli? I microchip sono uguali a quelli dei cani?? :shock:

Avatar utente
Sandra
Messaggi: 1817
Iscritto il: dom feb 11, 2007 9:39 am
Località: Toscana

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda Sandra » lun giu 01, 2009 10:25 pm

Sembra proprio che al compimento del 5° anno sarà obbligatorio il microchip. Ho qualche riserva, anche se ho notato che inserendo nelle cosce posteriori la procedura è possibile anche con animali di circa 10 cm. Personalmente, se al compimento del 5° anno il mio veterinario riterrà non opportuno il microchip causa dimensioni, rinnoverò il cites fotograficamente presentando certificato medico :D . Non ho intenzione di rischiare danni a qualche animale e sono sicura che la Forestale ( il rinnovo è loro competenza) accetterà le eccezioni. Però ho avuto anche esemplari, soprattutto boettgeri, a cui ho potuto inserire il microchip a 4 anni. In questo caso il cites potrà diventare definitivo prima del compimento del 5° anno.
L'isola della Tortuga

Avatar utente
Sandra
Messaggi: 1817
Iscritto il: dom feb 11, 2007 9:39 am
Località: Toscana

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda Sandra » lun giu 01, 2009 10:29 pm

RobertaM ha scritto:Leggo solo ora, scusate, le mie thh stanno per compiere 5 anni, ma come faccio a mettere
microchip ad animali così piccoli? I microchip sono uguali a quelli dei cani?? :shock:

Come hai letto, l'inserimento del microchip è pratica veterinaria. Dovrà essere il veterinario a cui ti rivolgerai a giudicare se è possibile inserire il microchip o a esonerarlo con certificato medico in caso di dimensioni troppo piccole.
La responsabilità adesso è tutta loro. :D
L'isola della Tortuga

Avatar utente
Barbara
Messaggi: 9779
Iscritto il: mar mag 22, 2007 8:49 am
Località: Liguria La Spezia
Contatta:

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda Barbara » lun giu 01, 2009 10:41 pm

Sandra ha scritto:Sembra proprio che al compimento del 5° anno sarà obbligatorio il microchip. Ho qualche riserva, anche se ho notato che inserendo nelle cosce posteriori la procedura è possibile anche con animali di circa 10 cm. Personalmente, se al compimento del 5° anno il mio veterinario riterrà non opportuno il microchip causa dimensioni, rinnoverò il cites fotograficamente presentando certificato medico :D . Non ho intenzione di rischiare danni a qualche animale e sono sicura che la Forestale ( il rinnovo è loro competenza) accetterà le eccezioni. Però ho avuto anche esemplari, soprattutto boettgeri, a cui ho potuto inserire il microchip a 4 anni. In questo caso il cites potrà diventare definitivo prima del compimento del 5° anno.


Quindi se a 5 anni il veterinario giudica un animale troppo piccolo si può provare a chiedere il rinnovo fotografico, buono a sapersi.
Interessante anche quello che a 4 anni se abbastanza grandi si possa fare il rinnovo definitivo, io ho una marginata del 2005 che è già bella grande, Sandra tu l'hai visto è il maschio che ho acquistato lo scorso anno ed ha cites giallo fotografico e secondo me è più che pronto per il microchip :)

Avatar utente
Sandra
Messaggi: 1817
Iscritto il: dom feb 11, 2007 9:39 am
Località: Toscana

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda Sandra » lun giu 01, 2009 11:06 pm

Il microchip , secondo me, rende il cites definitivo. Le foto annuali servono per seguire le sviluppo delle macchie. Il microchip non cambia nel tempo. Ho acquistato esemplari con cites con microchip inserito a 3 anni, senza foto. Ma telefonerò alla Segreteria per chiarimenti, anche se mi hanno già detto che una volta messo il microchip, le foto non sono più necessarie a meno che non si tratti di esemplari facenti parte il Gruppo Riproduttore. Anche in questo caso non hanno specificato se questo è relativo agli F1 o anche a quelli con cites che faremo riprodurre.I cites sono cedibili sempre, anche dopo che si sono riprodotti ottenendo tanti piccoli Citini? Ci sono un sacco di piccoli dettagli da chiarire, molte lettere da scrivere e molte risposte scritte da ottenere :) .
L'isola della Tortuga

Avatar utente
Barbara
Messaggi: 9779
Iscritto il: mar mag 22, 2007 8:49 am
Località: Liguria La Spezia
Contatta:

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda Barbara » lun giu 01, 2009 11:13 pm

Sandra ha scritto:Il microchip , secondo me, rende il cites definitivo. Le foto annuali servono per seguire le sviluppo delle macchie. Il microchip non cambia nel tempo. Ho acquistato esemplari con cites con microchip inserito a 3 anni, senza foto. Ma telefonerò alla Segreteria per chiarimenti, anche se mi hanno già detto che una volta messo il microchip, le foto non sono più necessarie a meno che non si tratti di esemplari facenti parte il Gruppo Riproduttore. Anche in questo caso non hanno specificato se questo è relativo agli F1 o anche a quelli con cites che faremo riprodurre.I cites sono cedibili sempre, anche dopo che si sono riprodotti ottenendo tanti piccoli Citini? Ci sono un sacco di piccoli dettagli da chiarire, molte lettere da scrivere e molte risposte scritte da ottenere :) .


:lol: :lol: :lol: meno male che la voglia di scherzare non riescono a togliercela :lol: :lol: :lol:
Scherzi a parte, sei una continua fonte di notizie preziose Sandra :)

RobertaM

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda RobertaM » mer giu 03, 2009 11:05 am

scusate come si devono comportare gli allevatori che hanno già messo il microchip e non
hanno certificazione? In teoria, oggi potrei andare a comprare i dispositivi e inserirli ai miei
animali :shock: :shock:

Avatar utente
nico62
Messaggi: 2462
Iscritto il: mer dic 05, 2007 1:33 pm
Regione: Abruzzo
Contatta:

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda nico62 » mer giu 03, 2009 12:12 pm

RobertaM ha scritto:scusate come si devono comportare gli allevatori che hanno già messo il microchip e non
hanno certificazione? In teoria, oggi potrei andare a comprare i dispositivi e inserirli ai miei
animali :shock: :shock:


E' stato chiarito che l'impianto del Microchip deve essere praticato da un " Veterinario ".
Se prima hai messo da sola i microchip non so che dirti ma per i prossimi devi rivolgerti ad un Veterinario che
ti rilascerà la relativa Certificazione.
Nico62

Avatar utente
VincenzoC
Messaggi: 1563
Iscritto il: mar set 30, 2008 7:48 am
Località: Milano
Contatta:

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda VincenzoC » mer giu 03, 2009 5:07 pm

RobertaM ha scritto:scusate come si devono comportare gli allevatori che hanno già messo il microchip e non
hanno certificazione? In teoria, oggi potrei andare a comprare i dispositivi e inserirli ai miei
animali :shock: :shock:


hai messo il microchip da sola?
io di mettrlo da solo neanche ci penso, anche se sin dall'inizio sembrava chiaro che dovesse metterlo un veterinario rilasciando la certificazione

Avatar utente
simon@
Messaggi: 11361
Iscritto il: dom ago 21, 2005 3:59 am

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda simon@ » gio giu 04, 2009 6:17 am

RobertaM ha scritto:scusate come si devono comportare gli allevatori che hanno già messo il microchip e non
hanno certificazione? In teoria, oggi potrei andare a comprare i dispositivi e inserirli ai miei
animali :shock: :shock:

Tutti quelli messi prima non hanno bisogno di certificazione, la cosa non è retroattiva.
Sai quanti hanno messo i chips da soli?
E sai quanti continueranno a metterne dichiarando poi che le tarte sono state chippate da tempo? :)

P.S.
ci hanno dovuto pensare 4 mesi(!!!!) prima di rispondere a Tarta Etruria, guardate le date!
Questa gente non sa districarsi da norme che fanno loro stessi, paradossale... :(

Avatar utente
simon@
Messaggi: 11361
Iscritto il: dom ago 21, 2005 3:59 am

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda simon@ » gio giu 04, 2009 7:04 am

eva120 ha scritto:Io non ho ancora fatto mettere i microchip, sto sistemando tutta la certificazione con quelli del Cites.
Certamente adesso che so che i microchip dovranno essere certificati da un veterinario non li metterei mai io e non li farei mai mettere da uno che non sia veterinario, per cosa poi?
Per poter dire che io sono più furba perché ho trovato il modo di aggirare la legge?


Ma no, la furbizia non c'entra, la spesa sì.
La scorsa settimana ad un'amica hanno chiesto 25 euro a tartaruga per l'inserimanto del chip.
Una persona che ha anche solo una decina di tartarughe da chippare....che fa?
Se il costo per l'inserimento del chip all'anagrafe canina cosa 10/ 12 euro, perchè quello ad una tartaruga deve costare 25?
Visto che TI OBBLIGANO a metterli dovrebbero avere un prezzo politico, anzi, la forestale stessa dovrebbe fornire il servizio di chippaggio al minimo costo.
Ecco perchè, non c'entra il voler dimostrare di essere più furbi.
Comunque non parlo per interesse personale, le mie hanno già i loro chips inseriti :D

Avatar utente
simon@
Messaggi: 11361
Iscritto il: dom ago 21, 2005 3:59 am

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda simon@ » gio giu 04, 2009 7:09 am

Una nota:
nella quarta riga di risposta della mail a tarta Etruria si legge:
" In data 20 Aprile il suddetto Ministero a inviato apposita nota a questo Ministero "
Bisognerebbe che si ripassassero un po' la grammatica, verbo avere senza l'acca è un errore pazzesco, per un ministero :twisted:

Avatar utente
nico62
Messaggi: 2462
Iscritto il: mer dic 05, 2007 1:33 pm
Regione: Abruzzo
Contatta:

Re: Inserimento Microchip: Risposta Ministero

Messaggioda nico62 » gio giu 04, 2009 7:17 am

simon@ ha scritto:Una nota:
nella quarta riga di risposta della mail a tarta Etruria si legge:
" In data 20 Aprile il suddetto Ministero a inviato apposita nota a questo Ministero "
Bisognerebbe che si ripassassero un po' la grammatica, verbo avere senza l'acca è un errore pazzesco, per un ministero :twisted:


Però hanno scritto " Ministero " con la maiuscola davanti !!!!!!!
:P
Nico62


Torna a “Sezione normativa”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron